Macerata conquista la Supercoppa italiana maschile

20/09/2008

La festa di MacerataLa festa di Macerata
La festa di Macerata
ITAS DIATEC TRENTINO - LUBE BANCA MARCHE MACERATA 0-3 (34-36; 19-25; 19-25)
ITAS DIATEC TRENTINO: Kaziyski 18, Birarelli 4, Zygadlo, Della Lunga 2, Grbic 1, De Paola, Garcia Pires Ribeiro 13, Bari (L), Stefanov 9, Piscopo. Non entrati Leonardi, Winiarski. All. Stoytchev Radostin.
LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Lebl 5, Giovi (L), Vermiglio 2, Bartoletti 3, Snippe 9, Martino 14, Monopoli, Corsano (L), Omrcen 19, Swiderski 3, Podrascanin 9. Non entrati Saraceni. All. De Giorgi Ferdinando.
ARBITRI: Gianni Bartolini, Paolo Barbero.
NOTE - Spettatori 2780, durata set: 43', 20', 50'; tot: 113'.

Nel gioco dei pronostici, avvenuto questa mattina durante la Presentazione del 64° Campionato di Pallavolo Maschile Serie A TIM, tutti gli addetti ai lavori avevano individuato nelle protagoniste della TIM Supercoppa 2008, due tra le più accreditate pretendenti al titolo. La partita andata in scena al Mandela Forum lo ha confermato.
Sin dal primo set Itas Diatec Trentino e Lube Banca Marche Macerata hanno dato spettacolo. C'è ancora da lavorare sulla continuità, ma tenacia e determinazione non mancano. L'Itas prova subito a strappare il primo vantaggio definitivo, il 17 -13 mostra in grande evidenza sia i muscoli di Matey Kaziyski, sia i muri di Riad. I biancorossi si rimettono in carreggiata con l'ingresso di Snippe per Swiderski. Sul finale del set le squadre si ritrovano a gareggiare punto a punto e ne esce il set più tirato tra le due squadre, il 30-28 dell'ottava giornata di andata dello scorso campionato è ampiamente archiviato. Macerata chiude il primo set sul 36-34, sfruttando al meglio un pizzico di nervosismo di troppo di Emanuele Birarelli.
Macerata sale nel rendimento, limitando il numero di errori. Una volta creato il gap, Vermiglio si limita a sfruttare al meglio il cambio palla.
Nel terzo set, Trento prova a reagire, ma sul 6-5 la luce al Nelson Mandela Forum e le squadre sono costrette a interrompere la partita. Stoytchev prova tutte le sue carte: De Paola per Della Lunga, Zygadlo per Grbic, ma al primo time out tecnico è Macerata ad essere davanti. Le sorprese della partita sembrano non finire mai, sul 15-13 per la Lube si infortuna Igor Omrcen, al suo posto entra Bartoletti.
E' il momento di Matteo Martino, che si fa carico dell'attacco di Macerata ed attacca i suoi palloni più belli. Quelli che per Macerata valgono la seconda TIM Supercoppa 2008.

MVP: Jan Willem Snippe (Lube Banca Marche Macerata)
Memorial Mattioli: Valerio Vermiglio (Lube Banca Marche Macerata)


TIM SUPERCOPPA 2008 - L'ALBO D'ORO
1996 - Alpittour Traco Cuneo
1997 - Casa Modena Unibon
1998 - Sisley Treviso
1999 - TNT Alpitour Cuneo
2000 - Sisley Treviso
2001 - Sisley Treviso
2002 - Noicom Brebanca Cuneo
2003 - Sisley Treviso
2004 - Sisley Treviso
2005 - Sisley Treviso
2006 - Lube Banca Marche Macerata
2007 - Sisley Treviso
2008 - Lube Banca Marche Macerata

Le dichiarazioni

Matteo Martino (Lube Banca Marche Macerata): "Siamo stati bravi a giocare a questo livello nonostante la nostra condizione non sia ottimale. Sono molto contento per la scelta che ho fatto nell'estate. Un periodo meraviglioso, soprattutto dopo le Olimpiadi che sono un'esperienza davvero unica."

Valerio Vermiglio (Lube Banca Marche Macerata): "E' sempre bello vincere un premio importante come quello del Miglior Palleggiatore, ma quello che più conta è che la squadra abbia vinto questo primo trofeo stagionale. Non sono un protagonista, so che faccio il mio dovere solo quando la mia squadra vince".

Radostin Stoytchev (Itas Diatec Trentino): "Mi consola aver visto alcune cose buone. Sono certo che Trento abbia ampi margini di miglioramento. Ora sarà importante recuperare giocatori come Winiarski o Vissotto.

Jan Willem Snippe (Lube Banca Marche Macerata): "Ho giocato questa estate con la mia nazionale ritrovando una grande tranquillità e fiducia nei miei mezzi. Sono molto contento di essere stato nominato come MVP, ma è un premio che condivido con i miei compagni".

Martin Lebl (Lube Banca Marche Macerata): "Questa vittoria ci fa molto piacere. Siamo stati bravi a trovare i meccanismi di gioco. Ho la sensazione che stia nascendo un bel gruppo e faccio i miei complimenti a Snippe per il suo premio".

Sigla.com - Internet Partner