Manon Flier ritorna a Novara

25/06/2009

Manon FlierManon Flier
Manon Flier
Prosegue coi fuochi d’artificio la campagna acquisti dell’Asystel Novara. Dopo Barazza ecco svelato il secondo volto nuovo in casa Asystel, con il ritorno nella società che l’ha lanciata nel campionato italiano (Stagione 2004-2005) dell’opposto olandese Manon Flier. Classe 1984, fresca capitana della selezione “orange”, Manon ha debuttato in Italia con la maglietta di Novara nel 2004-2005, conquistando il titolo di vice campione d’Europa. Dopo un triennio in Olanda, nel progetto Amstelveen-Martinus, durante il quale ha vinto il World Grand Prix 2007, venendo anche insignita del titolo personale di MVP della manifestazione, la fuoriclasse olandese è ritornata nel campionato italiano nella passata stagione, con la maglia della Monte Schiavo Jesi. Di recente, Manon ha guidato la sua nazionale ai Volley Master di Montreux, vincendo il titolo di Top Scorer della manifestazione, davanti proprio alla sua futura compagna di squadra Cristina Barcellini.
Manon Flier, così come anche Jenny Barazza, sarà legata ad Asystel Volley da un contratto biennale.
Entusiasta per l’accordo siglato, il GM novarese Massimo De Stefano: “Manon è, assieme a Spasojevic e Nucu, una di quelle atlete che ho portato in Italia quando ancora era giovanissima e sconosciuta. È dovuta rientrare in patria dopo la stagione con noi, in questi quattro anni è maturata, è “diventata grande” e oggi riprende quel discorso interrotto a suo tempo. Sono decisamente contento di poter avere Manon in squadra per il prossimo biennio, dato che sono convinto si tratti di un’atleta di altissimo livello e che nell’ultimo anno ha solo pagato l’adattamento al campionato italiano dopo tre anni di assenza. La sua carriera internazionale è di primissimo piano: ha dato spettacolo di recente a Montreux, nel 2007 ha guidato la sua nazionale a uno storico successo nel World Grand Prix ed è ormai da anni fra le migliori al mondo nel suo ruolo. Sotto la guida di un allenatore come Luciano Pedullà saprà sicuramente proseguire al meglio il suo processo di crescita. Si tratta di un opposto molto completo, capace di giocare con grande disinvoltura anche la palla a un piede, e si inserisce alla perfezione nei meccanismi della squadra che stiamo creando, essendo per altro dotata di un servizio molto insidioso. Manon si è già calata perfettamente nello spirito Asystel, accettando una riduzione di ingaggio molto sostanziosa rispetto all’ultimo contratto da lei sottoscritto, una riduzione reale e sensibile. Il fatto che abbia legato per due anni la sua crescita a quella di Asystel Volley, dimostra una volta di più quanto sia coinvolta e intrigata dal nostro progetto. Se c’è un aspetto positivo di questa crisi economica che ha afflitto il volley, è senza dubbio che per la prima volta quest’anno stiamo tornando, come movimento, coi piedi per terra, interrompendo quella sfrenata ed esponenziale corsa al rialzo dei costi degli ultimi anni”.
Continua a prendere corpo dunque l’Asystel che verrà, con Flier che è la sesta pedina già posta sullo scacchiere novarese, dopo Paggi, Barazza, Barcellini, Kozuch e Scarabelli.

Di seguito la scheda dell’atleta e la sua carriera

2008-2009 A1 Monte Schiavo Banca Marche Jesi

2005-2008 A Dela Martinus Amstelveen

2004-2005 A1 Sant´Orsola Asystel Novara

2002-2004 A VC Weert

2001-2002 A Pollux Oldenzaal

1999-2001 A Volco Ommen
Sigla.com - Internet Partner