Marika Bianchini a Busto Arsizio

30/05/2013

Marika BianchiniMarika Bianchini
Marika Bianchini
Giovane e promettente: è questo l'identikit della nuova giocatrice della Unendo Yamamay Busto Arsizio: Marika Bianchini, schiacciatrice toscana di Bagno a Ripoli, nata il 23 aprile 1993, è da oggi "farfalla".
La carriera di Marika Bianchini (178cm di altezza) comincia nel 2009 nel Club Italia; con la nazionale juniores, nel 2010, vince il campionato europeo e, nella stessa stagione, viene ingaggiata da Villa Cortese, dove gioca nella squadra di B, con qualche apparizione in massima serie. Nel 2011 vince la medaglia d'oro al campionato mondiale juniores 2011 e passa all'Azzurra Volley San Casciano, in Serie B1, con cui vince il campionato. Con la squadra toscana gioca anche l'ultima stagione 2012-2013 in A2, disputando un buonissimo torneo e risultando la decima realizzatrice del campionato con 391 punti in 101 set giocati.
L'alto rendimento stagionale ha fruttato a Marika Bianchini la convocazione nella nuovanazionale azzurra: attualmente la nuova farfalla fa infatti parte del gruppo di lavoro della squadra di coach Mencarelli.
Ecco le prime parole della nuova farfalla: "La mia esperienza con la nazionale mi inorgoglisce: nel 2009 con la pre-juniores al campionato europeo ci aggiudicammo il 3 posto, nel 2010 con la juniores vincemmo l'europeo, e nel 2011 si vinse la medaglia d'oro ai mondiali! E' stato fantastico perché siamo state le prime della storia della juniores a vincere i mondiali. È stato e lo è ancora per me un onore indossare la maglia azzurra e spero di continuare questa avventura straordinaria!
Nella mia testa ora c'è anche la UYBA: mi aspetto di migliorare molto e naturalmente sarò sempre a disposizione della squadra quando ce ne sarà bisogno, con la battuta e l'attacco che credo siano le mie qualità migliori: naturalmente voglio essere una giocatrice completa e quindi incrementare il mio livello in tutto, ma soprattutto in ricezione e difesa. So che la UYBA è una grandissima squadra e ha vinto di tutto, conosco alcune giocatrici che vi hanno fatto parte e mi hanno sempre parlato bene di tutto l'ambiente; non vedo l'ora di giocarci e soprattutto di fare una murata per sentire il famoso Mu-ro-ne! Al Palayamamay giocai la prima volta tre anni fa ed essendo abituata a palestre più piccole quel palazzetto mi fece davvero impressione.
Un saluto a tutti i tifosi della Unendo Yamamay Busto Arsizio (so che siete veramente tanti) dalla toscanaccia Marika Bianchini, nella speranza di fare un bellissimo campionato".

Sigla.com - Internet Partner