Matey Kaziyski e Osmany Juantorena in Qatar

15/05/2013

Matey Kaziyski e Osmany JuantorenaMatey Kaziyski e Osmany Juantorena
Matey Kaziyski e Osmany Juantorena
Fra tutti i giocatori in partenza da Trento in questi giorni per continuare la propria attività anche durante la seconda parte di maggio ce ne sono due che, rispetto agli altri, non lo faranno per rispondere alle convocazioni delle rispettive nazionali.
Fino al 25 maggio il capitano Matey Kaziyski e Osmany Juantorena vivranno infatti un’esperienza in Qatar, per giocare il principale torneo locale. Nella città che ha visto trionfare per quattro volte di fila la Trentino Volley nel Mondiale per Club, i due formidabili posti 4 gialloblù si contenderanno la Emir Cup: il bulgaro giocherà con la maglia dell’Al Rayan (squadra affrontata proprio nella prima fase del torneo iridato 2012) mentre l’italo-cubano difenderà ancora una volta i colori dell’Al Arabi, compagine con cui gioca regolarmente nel mese di maggio da tre anni a questa parte. Il derby a tinte gialloblù non andrà in scena però nella prima fase del torneo – che si disputerà fra l’11 ed il 21 maggio - considerato che l’Al Rayan di Kaziyski è stato inserito nel gruppo A con la squadra della Polizia, El-Jaish e Al-Gharafa, mentre l’Al Arabi di Juantorena è collocato nella Pool B assieme a Al-Ahli, Qatar Sport Club e Al-Sadd. Le prime due classificate di ogni raggruppamento accederanno alle semifinali incrociate in programma il 23 maggio; la finalissima invece si disputerà sabato 25 maggio. Tutte le gare si disputeranno presso l’Al Arabi Sport Club Hall, struttura dove la Trentino Volley si è spesso allenata durante i vari soggiorni a Doha degli ultimi quattro anni. Nella capitale del Qatar ci sarà anche Radostin Stoytchev, invitato dalla Federazione Nazionale come ospite per seguire la fase decisiva dell’Emir Cup.
“Sono molto curioso di fare questo tipo di esperienza – ha ammesso Matey Kaziyski prima di partire ieri per il Qatar, dove ora si trova già - ; grazie alle partecipazioni al Mondiale per Club di queste ultime stagioni conosco già bene l’ambiente di Doha. Cercherò di rappresentare nel migliore dei modi la mia società di appartenenza, la Trentino Volley, ma anche di divertirmi contendendo la vittoria finale a Juantorena. Sarà particolare trovarsi contro per una volta”.
“A dirla tutta non ero molto convinto a partecipare questa volta – ha spiegato invece Osmany Juantorena, che è partito stamattina da Trento - , poi però tutto sommato ho considerato che si tratta di giocare solo tre o quattro partite e di stare lontano da casa per poco più di una settimana e quindi ho deciso di andare perché sento sempre il bisogno di trovare agonismo e stimoli. Sarà difficilissimo vincere questa Coppa perché gli avversari sono sempre più agguerriti e la presenza di un giocatore come Matey lo dimostra. Spero allora quanto meno di divertirmi e di trovarlo dall’altra parte della rete nella finalissima del torneo”.
Sigla.com - Internet Partner