Mi Na Kim a Busnago

06/07/2011

Mi Na Kim Mi Na Kim
Mi Na Kim
Il progetto Busnago si compone di un’altra importante pedina, visto che il palleggio, per la prossima stagione, sarà affidato alle mani sapienti di Mi Na Kim. Dopo due stagioni passate nella massima serie nelle file della Yamamay, dopo aver contribuito alla conquista della Coppa Cev nel 2010, la giocatrice ha voluto cavalcare l’onda Busnaghese e ora è pronta per iniziare questa avventura in nero arancio.
Figlia d’arte del famoso palleggiatore sudcoreano Kim Ho Chul, che in Italia ha conquistato due scudetti e una Coppa Campioni, oltre che a tre MVP in quattro anni di permanenza, Mina ha saputo in questi anni maturare una grande esperienza, nonostante il suo anno di nascita sia il 1984. "Kim è una giocatrice che, soprattutto negli ultimi anni, ha accumulato una buona esperienza anche internazionale ed è quello che serve alla nostra squadra – commenta coach Dalvide Delmati – Giocare a Busnago darebbe a lei la possibilità di mettere sul campo tutte le capacità e a noi di avere un palleggio sicuramente veloce ed esuberante".
"A Busto ho giocato in una realtà che è cresciuta con il tempo, con il lavoro e con il sacrificio di molti – esordisce la neo busnaghese – spero che anche a Busnago sia possibile ripercorrere la stessa via. Sono davvero entusiasta che la società brianzola abbia pensato a me come la palleggiatrice di questa formazione, che sono certa che farà bene. Sono convinta che a Busnago io possa finalmente dimostrare tutto quello che ho imparato in questi anni di serie A1 e contribuire a creare un progetto vincente, che porti molti soddisfazioni".
Uno sguardo Mina lo getta anche all’ambiente e al paese, che sarà la sua casa per la prossima stagione: "A Busnago sono già stata a vedere una partita e ho notato che il palazzetto era pieno, con tanto di tifoseria, sarà una bella sfida cercare di fare infiammare il tifo e di intrattenerlo ad ogni gara. Questa stagione sarà molto delicata, perché il campionato si presenta equilibrato, con il lavoro in palestra, però, sono certa che potremo fare bene, adesso non vedo l’ora di partire e di gridare forza Busnago".
Sigla.com - Internet Partner