Mondiale per Club maschile, domani l'esordio di Trento contro Al Rayan

12/10/2012

 Emanuele Birarelli con la maglia rossa della Trentino Diatec creata del Mondiale per Club Emanuele Birarelli con la maglia rossa della Trentino Diatec creata del Mondiale per Club
Emanuele Birarelli con la maglia rossa della Trentino Diatec creata del Mondiale per Club
Prende il via domani, sabato 13 ottobre, la quarta avventura consecutiva della Trentino Diatec nel Mondiale per Club, che anche quest’anno si svolgerà nella Capitale del Qatar. I tre volte Campioni in carica gialloblù rimetteranno in palio il titolo iridato a partire dal primo match che li vedrà opposti ai padroni di casa dell’Al Rayan, valido come partita d’esordio della Pool A della prima fase. All’Aspire Zone Hall di Doha il fischio d’inizio è previsto per le 18 italiane (le 19 locali); diretta tv su Sportitalia2.
QUI TRENTINO DIATEC Dopo aver superato ogni record conquistando tre titoli iridati consecutivamente, unica società capace di farlo, ora la formazione gialloblù vuole provare a scrivere un’altra pagina significativa della storia della pallavolo moderna e punta quindi al poker. La squadra di Stoytchev è tornata a distanza di un anno esatto in Qatar proprio con questo obiettivo: cercare di confermarsi sul tetto del mondo in un torneo che quest’anno avrà ancora più valore soprattutto grazie al crescente numero di avversari che puntano alla vittoria finale.
Il match con l’Al Rayan da questo punto di vista è piuttosto significativo perché la formazione padrona di casa ha allestito appositamente per la manifestazione una formazione di tutto rispetto con tanti giocatori di spessore e di indiscusso valore. Il risultato che scaturirà da questo primo incontro sarà quindi particolarmente indicativo per le ambizioni di semifinali di entrambe le squadre e Radostin Stoytchev non lo nasconde. “E’ una partita molto importante pur essendo solo la prima che giocheremo in questo torneo – conferma - . Bisogna subito rompere il ghiaccio e calarsi alla perfezione in una manifestazione che da sempre ha regalato sorprese; l’impegno con l’Al Rayan presenta diverse insidie. Conosciamo bene i singoli giocatori che compongono il sestetto base perché li abbiamo trovati spesso al di là della rete negli ultimi anni pur con squadre differenti da questa ma non sappiamo esattamente come giocheranno assieme e abbiamo quindi pochi punti di riferimento. Dovremo perciò porre molta attenzione ed avere un approccio attento, concentrato e determinato a questo incontro. Il Mondiale si decide anche in partite come queste”.
Nella giornata odierna la squadra trentina, giunta in Qatar giovedì sera al gran completo, ha svolto le prime sedute di allenamento; quella serale andrà in scena all’Aspire Zone Hall, dove i gialloblù torneranno per la prima volta dopo il 14 ottobre 2011 – data della vittoria dell’ultimo Mondiale. Alla seduta prenderanno parte tutti i quattordici effettivi della rosa; anche Juantorena, reduce dalla partita di campionato vissuta in tribuna a scopo precauzionale, sarà regolarmente a disposizione.
La sessione tecnica servirà a sciogliere gli ultimi dubbi a Radostin Stoytchev rispetto alla lista dei dodici giocatori da utilizzare durante il Mondiale per Club; come già successo nelle ultime due edizioni, è altamente probabile che Colaci venga inserito nell’elenco come quarto schiacciatore o secondo libero. Per l’ultimo posto disponibile quindi ballottaggio a tre fra Burgsthaler, Valsecchi e Chrtiansky.

LA STORIA DELLA TRENTINO VOLLEY NELLE COMPETIZIONI INTERNAZIONALI Quella che si apre domenica sarà la quarta avventura assoluta nel Mondiale per Club della Trentino Volley, che in questa competizione può vantare già tre affermazioni (quella ottenuta l’8 novembre 2009, quella del 21 dicembre 2010 e quella del 14 ottobre 2011) con un ruolino di marcia invidiabile, composto di sole vittorie: quindici successi in altrettante partite. L’FIVB Club World Championships 2012 è la decima manifestazione internazionale a cui la Società di via Trener prende parte: in precedenza il sodalizio gialloblù aveva disputato nella stagione 2004/05 prima la Top Teams Cup (dove venne eliminata dagli olandesi dell’Ortec Nesselande Rotterdam nella fase preliminare giocata al PalaTrento) e poi la Coppa CEV, dove venne estromessa per mano dei turchi dell’Halbank Ankara; il cammino fuori dall’Italia nelle ultime quattro stagioni è stato invece contraddistinto da tre vittorie su quattro partecipazioni alla CEV Champions League (2009, 2010 e 2011) e da il triplo successo iridato in Qatar. Il terzo posto ottenuto a metà marzo nella 2012 CEV Volleyball Champions League ha permesso al club trentino di partecipare ancora una volta, come campione uscente, all’edizione 2012 del Mondiale per Club grazie ad una delle due wild card concesse alle squadre seconda e terza del ranking assoluto del Vecchio Continente.
In totale le partite giocate in manifestazioni internazionali dalla Trentino Volley sono 67, di cui 57 vinte e 10 perse. Su 45 gare disputate fuori dai confini nazionali in soli sei casi è arrivata la sconfitta; l’ultimo ko esterno è datato 17 marzo 2012 quando i russi del Kazan fecero terminare l’egemonia europea della squadra di Stoytchev imponendosi per 3-1 nella semifinale di Champions giocata a Lodz.

GLI AVVERSARI Quella che si giocherà domani per l’Al Rayan sarà una partita storica: si tratterà infatti dell’esordio assoluto di questa Società nel Mondiale per Club ed avverrà proprio contro i tre volte Campioni in carica. Una circostanza che ha reso particolarmente elettrica la vigilia di un club che, al pari dell’Al Arabi, è uno delle principali realtà del Paese ospitante non solo per quel che concerne il volley ma più in generale per tutto lo sport nazionale. Si tratta infatti di una polisportiva di grande tradizione (fondata nel 1967) e di grandi risorse economiche. Nel suo palmares ci sono fra le più svariate coppe che vengono organizzate ogni stagione; prenderà parte al torneo grazie alla vittoria della Coppa dell’Emiro, ottenuta per 3-2 proprio a giugno contro l’Al Arabi, storici rivali. Il successo è giunto grazie ad una grande prova di due giocatori che in Italia hanno raccolto successi e fama: l’ex piacentino Marshall e l’ex maceratese Omrcen. I due atleti erano in rosa solo a gettone e quindi non faranno nuovamente parte della squadra ma i giocatori di assoluto livello internazionale non mancheranno: nelle ultime settimane i dirigenti hanno infatti messo sotto contratto nomi altisonanti come quello del centrale ex Macerata Rodrigao (già presente all’ultima edizione con il Sesi), del posto 3 Usa Lee (ex Modena, medaglia d’oro a Pechino 2008), dell’opposto finlandese Oivanen (già affrontato dai gialloblù in Champions nella doppia sfida contro Resovia dei quarti di finale dell’edizione 2010) e dei gemelli bulgari Bratoev: Georgi, miglior palleggiatore dell’ultima World League e Olimpiade e Valentin, ex di turno per aver fatto parte della rosa della Trentino Volley nella stagione 2010/11 vincendo fra l’altro anche un Mondiale, una Champions e uno scudetto con 15 presenze e 53 punti complessivi.
Nell’ultimo test match, giocato martedì sera, l’Al Rayan ha superato l’Al Arabi per 3-1 (25-20, 29-27, 21-25, 33-31) con 20 punti di Valentin Bratoev ed altrettanti di Oivanen.

I dodici dell’Al Rayan 1. Osam Hassn Ajab (o), 2. Ali Hassan Asadi (p), 3. Georgi Bratoev (p), 4. Valentin Bratoev (s), 7. Suliman Saeed Saad (l), 9. Ali Ishaq Sherwel (s), 10. Mohamed Al-Oui (c), 12. Sirianis Mendez (s), 13. Ali Hamed Yaqub(s), 14. Rodrigo Santana (c), 17. David Lee (c), 18. Mikko Oivanen (o). All. Igor Arbutina.
LA FORMULA La partite di domani inaugurano la prima fase che vede le otto squadre partecipanti e rappresentanti quattro dei cinque continenti del mondo divise in due gironi (Pool A e Pool B) da quattro team ciascuno, che si affronteranno fra loro in un girone all’italiana di sola andata (Round Robin) per un totale di 12 partite. Accederanno alle semifinali (in programma il 18 ottobre, le finali si giocheranno il giorno dopo) le prime due classificate di ogni girone della prima fase. Le terze e quarte di ciascun raggruppamento verranno eliminate direttamente e saranno classificate a pari merito tutte al quinto posto. L’attribuzione dei punti in classifica sarà identica a quella del campionato italiano: tre punti per la vittoria al massimo in quattro set, due punti per il successo al tie break ed un punto per la sconfitta al quinto set. In caso di stesso numero di punti di due squadre nella classifica finale del girone, si terranno in considerazione nell’ordine: numero di vittorie, quoziente set, quoziente punti, scontro diretto. La classifica avulsa invece verrà stilata solo in caso di tre o quattro compagini con lo stesso punteggio. In contemporanea, sempre a Doha, si svolgerà anche il Mondiale per Club femminile che vedrà al via sei squadre (nessuna italiana presente).

IL PROGRAMMA DELLA PRIMA GIORNATA DI GARE Tre match del torneo maschile nella prima giornata di gare del Mondiale per Club 2012: prima di quella che vedrà impegnata la Trentino Diatec alle ore 18, si giocheranno anche Sada Cruzeiro–Tigres de UANL (ore 14 per la Pool A) e PGE Skra Belchatow–Zamalek Sporting Club (ore 16 per la Pool B).

I PRECEDENTI Quello di domenica sarà il primo incontro assoluto della storia delle due Società; rispetto alle compagini del Qatar la Trentino Volley vanta però già un precedente, sempre relativo ad una gara valevole per il Mondiale per Club. Nell’edizione 2011, il 9 ottobre, la formazione di Stoytchev regolò in tre set (25-22, 25-15, 25-17) l’Al Arabi staccando il pass per le semifinali con un turno d’anticipo.

I PROBABILI SESTETTI Radostin Stoytchev dovrebbe schierare il miglior sestetto possibile, quello che proprio a Doha un anno fa (era il 14 ottobre) conquistò il suo terzo titolo iridato: Raphael in regia, Stokr opposto, Kaziyski e Juantorena in banda, Birarelli e Djuric al centro, Bari libero.
Igor Arbutina, tecnico dell’Al Rayan, dovrebbe rispondere con Georgi Bratoev al palleggio, Oivanen opposto, Bratoev e Mendez schiacciatori, Rodrigao e Lee al centro, Saeed Saad libero.

GLI ARBITRI La FIVB ha designato i tredici arbitri che dirigeranno i sedici incontri della manifestazione, senza però rendere ancora nota la composizione delle coppie che fischieranno nelle singole partite e che verosimilmente verranno svelate sempre solo poche ore prima delle gare. La rosa dei fischietti può contare su Abdullah Alenezi (Kuwait), Karin Zahorcova (Repubblica Ceca), Ibrahim Al Naama (Qatar), Dejan Jovanovic (Serbia), Juraj Mokry (Slovacchia), Waleed Abdelsamad (Egitto), Heike Kraft (Germania), Paulo Turci (Brasile), Andrey Zenovich (Russia) Fahad Mohamd Ismail (Qatar), Mary Holly Blalock (Usa), Bela Hobor (Ungheria) e Jang Liu (China).

TV, RADIO ED INTERNET
Come anticipato, Trentino Diatec-Al Rayan sarà trasmessa in diretta tv da Sportitalia2, canale visibile sul digitale terrestre, sulla piattaforma Sky al numero 226, a partire dalle ore 18 con commento affidato a Marcello Piazzano.
La gara sarà raccontata in diretta con continui aggiornamenti e collegamenti live con Doha da Radio Dolomiti, network partner della Trentino Volley, con primo flash alle ore 18 circa. Tutte le frequenze per ascoltare l’emittente regionale sono disponibili sull’home page del sito della Società, www.trentinovolley.it, mentre su www.radiodolomiti.com sarà inoltre possibile ascoltare la radiocronaca in streaming cliccando la sezione “On Air”.
Su internet il servizio live punto a punto sarà curato dal sito della FIVB che avrà una sezione esclusivamente riservata al torneo: http://www.fivb.org/en/volleyball/Competitions/WorldClubChampionships/2012.
Sempre sul web, il sito http://www.laola1.tv/ trasmetterà lo streaming video ed audio in diretta della partita; per poter utilizzare questo servizio basterà accedere alla sezione riservato al Mondiale per Club (Channels-Volleyball-FIVB-Club World Championships) e cliccare sull’icona rossa “live” che apparirà accanto ai nomi delle due squadre al momento dell’inizio della gara.
Continui aggiornamenti di punteggio verranno inoltre forniti anche su www.trentinovolley.it che, al termine della gara, offrirà il solito servizio completo sulla gara, con commenti, interviste e foto.
Sigla.com - Internet Partner