Mondiale per Club: Trentino Diatec-Cruzeiro 3-2

16/10/2012

Mondiale per Club: Trentino Diatec-Cruzeiro 3-2
Si è conclusa all'Aspire Zone Hall la gara valevole per la terza giornata della Pool A del Mondiale per Club 2012.
Questo il tabellino:
Trentino Diatec-Sada Cruzeiro 3-2 (25-23, 24-26, 26-24, 19-25, 21-19)
TRENTINO DIATEC: Djuric 5, Raphael 3, Juantorena 20, Birarelli 13, Stokr 21, Kaziyski 11, Bari (L); Colaci, Burgsthaler 3, Lanza, Uchikov. N.e. Sintini. All. Radostin Stoytchev.
SADA: Acacio 11, Arjona, Filipe 11, Douglas 13, Wallace 32, Leal 12, Serginho (L); Gramignoli, Sanchez 5. N.e. Borges Almeida, Nogueira, Silva. All. Marcelo Mendez.
ARBITRI: Jovanovic (Serbia) e Dudek (Polonia).
DURATA SET: 24’, 27’, 28’, 22’, 23’; tot 2h e 4’. NOTE: 390 spettatori. Trentino Diatec: 13 muri, 6 ace, 22 errori in battuta, 10 errori azione, 51% in attacco, 70% (45%) in ricezione. Sada: 8 muri, 10 ace, 25 errori in battuta, 9 errori azione, 53% in attacco, 66% (50%) in ricezione.

La cronaca del match. Per l’ultimo impegno della prima fase i due tecnici si affidano alle formazioni che danno loro maggiori sicurezze possibili: Radostin Stoytchev propone quindi il sestetto tipo, in cui Birarelli ritrova posto al centro della rete in diagonale a Djuric, Raphael copre il ruolo di alzatore, Stokr agisce come opposto, Kaziyski e Juantorena in banda, Bari libero; Marcelo Mendez non vuole essere da meno e risponde con Arjona in regia, Wallace opposto, Filipe e Leal schiacciatori, Douglas e Acacio centrali, Serginho libero. L’avvio di match dei gialloblù è bruciante fra servizio e muro: Juantorena realizza subito due ace consecutivi (6-3), Birarelli lo imita solo dopo aver realizzato due block vincenti (8-4). Dopo il time out tecnico Wallace, sempre con la battuta, prova a ricomporre lo strappo (8-7); la Trentino Diatec non si scompone, tiene botta con il cambiopalla e riparte nuovamente (15-11) quando dai nove metri va Osmany e a muro c’è il centrale azzurro. Per portarsi sull’1-0 nel computo dei set ai Campioni in carica basta amministrare il vantaggio (20-16, 22-18) con Stokr e Kaziyski. I gialloblù lo fanno bene sino al 23-20, poi rischiano qualcosa, si fanno annullare tre palle (24-23) prima di chiudere proprio con il ceco 25-23.

Due errori in attacco della Trentino Diatec (prima Kaziyski, poi Juantorena), alimentano le speranze dei brasiliani in avvio di secondo parziale (5-7); Djuric (due slash consecutivi) e Stokr sono però bravi a colmare il gap immediatamente e a lanciare un parziale di 4-0 (9-7). Wallace e Leal sono in partita, replicano con un controbreak (10-10) e da lì in poi la contesa procede punto a punto sino al 19-19, con Djuric fa (muro, 17-15) e disfa (block subito, 17-17) quasi tutto da solo. Ci pensano poi Raphael (ace) e Juantorena (muro su Filipe) a creare un altro strappo (21-19), ma non basta perché il Sada con Wallace replica colpo sul colpo (23-23), annulla con una palla set (errore di Stokr al servizio) e chiude sul 24-26 con una splendida ricostruita di Leal.

I gialloblù sembrano accusare il colpo in avvio di terzo periodo (3-5 con show di Wallace), ma riescono comunque a riprendersi in fretta (5-5) sfruttando al massimo le imprecisioni dei sudamericani fra attacco e muro. Proprio un errore di Leal e una ricostruita a punto di Juantorena spingono la Trentino Diatec sul +3 (11-8); il Cruzeiro prova replicare con Wallace (12-11), ma è Kaziyski a suonare la carica in attacco (15-12). Un assolo personale del neoentrato Sanchez (assieme a Gramignoli per il doppio cambio) produce il nuovo cambio di fronte (16-17) e costringe Stoytchev a ricorrere al time out. Si va nuovamente allo sprint (19-19, 21-21), con il Sada che sembra lanciato (21-13). Le battute del neoentrato Burgsthaler, gli attacchi di Juantorena e i muri di Birarelli (decisivo sia sul 23-24 sia sul 25-24) portano Trento al cambio di campo avanti 2-1.

L’inizio di quarto set, in cui c’è ancora Burgsthaler al posto di Djuric, è però negativo: in un attimo è 0-5 con la coppia Douglas-Wallace scatenata. Stoytchev chiede tempo ma la situazione non migliora, con i Campioni del Mondo in evidente difficoltà in ricezione ed in attacco (3-8). L’opposto brasiliano spinge anche con il servizio (due ace consecutivi su Juantorena) e per Trento cala il buio (4-11), anche perché pure Kaziyski accusa un passaggio a vuoto a rete (6-15). Il tie break si materializza sull’Aspire Zone Hall già sul 10-18, quando Leal ottiene il mani-out dopo un’azione lunghissima e spettacolare. Nel frattempo in campo sono entrati anche Lanza e Uchikov al posto di Kaziyski e Stokr, mandati a riposare in vista del quinto set che arriva sul 19-25.

Il punto ancora in palio in classifica della Pool A si assegna allora con una volata d’altri tempi, in cui il Sada Cruzeiro ha la forza di annullare cinque palle match prima di cedere sul 21-19 ai vantaggi: decide un attacco di Stokr (giudicato out in prima battuta ma poi corretto in campo dalla video-verification) e un muro di Burgsthaler su Wallace.
Sigla.com - Internet Partner