Mondiali cadetti maschili: da Bassano arrivano i primi risultati finali

05/09/2009

Mondiali cadetti maschili: da Bassano arrivano i primi risultati finali
Dopo la pausa di ieri si è ripreso a giocare al PalaTurismo di Jesolo, dove hanno conquistato il pass per la finalina per il quinto posto la Tunisia, che ha avuto la meglio sull'Italia, e la Spagna, vincente sull'India che tanto aveva impressionato nei primi giorni di questo mondiale pre juniores. Nel pomeriggio, invece, si giocherà per andare alla caccia delle finalissima, che assegnerà poi l'undicesimo titolo iridato della categoria cadetta.
Ultimo giorno di gara, invece, a Bassano del Grappa, dove nella mattinata sono state definite le ultime posizioni della classifica. Sedicesimo posto per l'Algeria, che peggiora così la tredicesima piazza conquistata nel 2005 e nel 1999; quindicesimo per il Porto Rico, che peggiora l'undicesimo posto di due anni fa. Continuando a salire la classifica, hanno chiuso questo mondiale al quattordicesimo posto il Giappone, assente nelle precedenti quattro edizioni, ma che comunque non era mai sceso oltre il nono posto. Tredicesimo l'Egitto, che ha fatto così un passo in avanti rispetto l'ultimo posto dell'edizione messicana. Nel pomeriggio si assegneranno i posti dal nono al dodicesimo.

SEMIFINALI 5°-8° POSTO / JESOLO
INDIA – SPAGNA: 2-3 ( 21-25, 19-25, 25-21, 25-16, 11-15)

All’insegna dell’equilibrio l’inizio dell’incontro con la Spagna 8-7 alla prima sosta tecnica e 16-14 alla seconda. Allungano gli iberici con due attacchi di F. Ruiz, 18-14, e mantengono il vantaggio fino alla fine 25-21. E’ il muro della Spagna a fare la differenza all’inizio del secondo set 8-3 e ancora 16-11. A causa di errori e incertezze gli asiatici vanno a meno 6 (20-14) e gli spagnoli ne approfittano chiudendo il secondo parziale 25-19. Ultima possibilità per gli indiani di riaprire il match ma sono ancora gli iberici a condurre al primo time out tecnico 8-7. Riesce il sorpasso all’India 12-10 ma vengono subito raggiunti. Insistono gli indiani e alla seconda pausa tecnica sono avanti 16-13. Sembra smarrirsi la Spagna che va a meno 7 (20-13) ma con determinazione accorcia le distanze 22-20. E’ dell’India il primo set point e chiude 25-21. Si riparte con gli indiani ancora avanti 8-3 e decisi a giocarsela fino in fondo 16-8. Massimo vantaggio degli asiatici 20-10 che portano gli iberici al tie break con un eloquente 25-16. Al cambio campo è la Spagna a condurre 8-5, mantiene il vantaggio 11-8. Match ball che vale la finale per il 5° posto per gli iberici che chiudono 15-11.

TUNISIA–ITALIA: 3-1 (24-26, 25-20, 25-18, 25-15)
Minimo vantaggio Italia al primo time out tecnico 8-7 che si ripete al secondo 16-15. Allungano gli azzurri 20-16 e 24-21. Ma la Tunisia effettua un recupero che la porta al pareggio 24-24. I vantaggi premiano i nostri che con un muro di Preti chiudono il set 26-24. Meglio i nordafricani nel secondo set 8-3 grazie ad errori piuttosto banali da parte italiana. Non cambia l’inerzia del set e l’Italia va ancora più giù 16-7 e ancora 20-12. Tentativo di recupero 23-18 ma il parziale è già segnato e la Tunisia lo fa suo 25-20. Sempre i magrebini avanti nel terzo set 8-5 e ancora 16-12 con la squadra azzurra che colleziona una serie preoccupante di errori e ingenuità. Parziale che va in archivio con la vittoria tunisina per 25-18. L’Italia deve vincere il quarto set per trascinare l’incontro al tie-break e mantenere le speranze della finale per il 5° posto. Da parte sua la Tunisia vuole chiudere subito i conti e conduce 8-5 alla prima sosta tecnica e alla seconda i nordafricani sono avanti con un imbarazzante 16-8. Non avviene la sperata rimonta dell’ Italia e l’ incontro si chiude con l’ ultimo set 25-15. Tunisia in finale 5°/6° posto contro la Spagna, l’Italia se la vedrà con l’India per il 7°/8° posto. Mario Barbiero: “Non voglio cercare giustificazioni, semplicemente non abbiamo giocato bene. Il mio capitano ha detto che la squadra ha sottovalutato la Tunisia. Io penso, invece, che forse avevano sopravvalutato le loro possibilità. Abbiamo sbagliato perché non abbiamo forzato in battuta, cosa che invece era stata data come dettame tecnico. Sono rammaricato perché tra alti e bassi fino a questo momento avevamo espresso una buona pallavolo”.

FINALE 15°-16° POSTO / BASSANO DEL GRAPPA
ALGERIA-PORTO RICO: 0-3 (23-25, 20-25, 22-25)

Per questa gara il tecnico algerino ha fatto ruotare l'intera rosa, eccezione fatta per Zitouni, mentre quello portoricano ma mantenuto sempre la stessa formazione. L'Algeria era partita bene ed è rimasta in vantaggio fino al ventunesimo punto, poi un fallo di seconda linea ha lanciato il Porto Rico, che ha premuto sull'acceleratore. Ai centroamericani è andato anche il parziale successivo, nel quale hanno allungato per la prima volta poco prima del secondo time out tecnico (13-16), nonostante le grosse difficoltà in ricezione (33% di positività e 3 ace subiti). Algeria avanti in avvio del terzo set, poi il Porto Rico torna in vantaggio alla seconda sospensione obbligatoria e mantiene a distanza gli africani fino alla fine.

Finale 13-14 posto
GIAPPONE-EGITTO: 1-3 (22-25, 25-18, 22-25, 20-35)

Subito in vantaggio l'Egitto, con il Giappone che però lascia "scivolare" il primo set solamente nel finale, andando poi a vincere quello successivo condotto dall'inizio alla fine e nel quale i nipponici sono stati superiori agli avversari in tutti i fondamentali. Ancora Giappone avanti nella terza frazione di gioco, ma il loro vantaggio dura poco: dopo la prima sospensione tecnica l'Egitto torna in campo con una marci in più e compie il sorpasso, tenendo a distanza il Giappone fino alla fine. Nel quarto set i giapponesi hanno provato a più riprese a pareggiare i conti, ma non sono mai riusciti a portare a termine la loro rimonta e l'Egitto ha così potuto festeggiare la tredicesima piazza. 21 punti per Dekita, che attende ora di sapere se questi sono bastati per aggiudicarsi il premio quale best scorer del mondiale.

TELEVISIONE
I tre incontri disputati dall'Italia nella seconda fase preliminare del Mondiale Cadetti (Italia vs India, vs Serbia, vs Argentina) saranno trasmessi in sintesi domani domenica 6 su Rai Sport + a partire dalle 23.30 La semifinale (Italia vs Tunisia), la finale dell'Italia e la finalissima saranno invece probabilmente trasmessi in sintesi, sempre su Rai Sport+, martedì 8 a partire dalle 10.00.

FOTO
Per tutto il programma di semifinali e finali di Jesolo, è attivo il servizio EventoLive per seguire in diretta scatto dopo scatto le più belle azioni del mondiale. Al servizio si accede direttamente dal sito ufficiale del mondiale www.worlditaly2009.it, dalla sezione Photogallery.

Questo il programma delle semifinali e finali:

SEMIFINALI
5 settembre
Jesolo
Semifinali 5°-8°
IND vs SPA: 2-3
TUN vs ITA: 1-3

Semifinali 1°-4°
ORE 15.30 SER vs RUS
ORE 18.00 IRI vs ARG
FINALI
5 settembre
Bassano del Grappa
Finali 15°-16°
ALG vs PUR: 0-3
Finali 13°-14°
JPN vs EGY: 1-3
Finali 11°-12°
ORE 15.30 POL vs FRA
Finali 9°-10°

ORE 16.00 USA vs BRA

FINALI
6 settembre
Jesolo
ORE 10.00 Finale 7-8
Perdente SF3 vs Perdente SF4
ORE 12.30 Finale 5-6
Vincente SF3 vs Vincente SF4
ORE 15.30 Finale 3-4
Perdente SF1 vs Perdente SF2
ORE 18.00 Finale 1-2
Vincente SF1 vs Vincente SF2
Sigla.com - Internet Partner