Mondiali femminili, risultati e classifiche dopo la quarta giornata. Barbolini: "Risultato giusto, abbiamo giocato sempre in affanno"

02/11/2010

Massimo Barbolini vicino alla bandiera dell'ItaliaMassimo Barbolini vicino alla bandiera dell'Italia
Massimo Barbolini vicino alla bandiera dell'Italia
Nel dopo gara il tecnico azzurro Massimo Barbolini ha riconosciuto che il successo della Repubblica Ceca è stato meritato: “ Risultato giusto, abbiamo giocato tutta la gara in affanno. Abbiamo vinto i primi due, grazie anche ai loro tanti errori nei finali. Poi quando è stato il momento di spingere, di prendere in mano la gara, non l’abbiamo fatto. Non abbiamo avuto pazienza e lucidità, qualità che mostrate in altre occasioni. La squadra non ha quelle certezze e quelle sicurezze necessarie. Loro hanno messo in mostra le loro armi: servizio e muro. Contro la battuta non si può combattere contro il muro si. Noi non l’abbiamo fatto bene. E non abbiamo nemmeno difeso come avremmo potuto.”

Il Mondiale non permette di fermarsi e così come dopo la bella vittoria contro l’Olanda domani c’è subito un’altra gara, veramente difficile con il Brasile a questo punto importantissima: “Contro le campionesse olimpiche dobbiamo cercare di dare qualche cosa di più, giocando palla su palla, con la massima concentrazione e con la massima pazienza. Adesso i margini di errore sono divenuti strettissimi, quasi nulli. In questo momento è difficile pensare di poter giocare per qualcosa d’importante subendo un’altra sconfitta.”

SITUAZIONE - Pool A (Tokyo) – 29 ottobre: Perù-Algeria 3-0, Serbia-Costarica 3-0, Polonia-Giappone 2-3; 30 ottobre: Costarica-Algeria 3-0, Serbia-Polonia 3-1, Giappone-Perù 3-1; 31 ottobre: Perù-Serbia 1-3, Polonia-Costarica 3-0, Algeria-Giappone 0-3. 2 novembre: Serbia-Algeria 3-0 (25-15 25-12 25-21), Polonia-Perù 3-0 (25-10 25-15 25-16)., Costarica-Giappone 0-3 (9-25 13-25 8-25); 3 novembre: Perù-Costarica, Algeria-Polonia, Giappone-Serbia. Classifica: Serbia, Giappone 8, Polonia 4, Perù, Costarica 2, Algeria 0. Già qualificate Serbia e Giappone.

Pool B (Hamamatsu) – 29 ottobre: Brasile-Kenya 3-0, Rep.Ceca-Olanda 0-3, Porto Rico-Italia 0-3; 30 ottobre: Brasile-Rep. Ceca 3-2, Kenya-Porto Rico 0-3, Italia-Olanda 3-2; 31 ottobre: Porto Rico-Rep. Ceca 0-3, Italia-Kenya 3-0, Brasile-Olanda 3-0; 2 novembre: Brasile-Porto Rico 3-0 (25-20 25-18 25-20), Olanda-Kenya 3-0 (25-8 25-14 25-11), Rep. Ceca-Italia 3-2 (25-27 27-29 25-23 25-22 17-15); 3 novembre: Porto Rico-Olanda, Kenya-Rep.Ceca, Italia-Brasile (ore 10). Classifica: Brasile 8, Italia 6, Rep.Ceca, Olanda 4, Porto Rico 2, Kenya 0. Già qualificate Brasile e Italia.

Pool C (Matsumoto) – 29 ottobre: Germania-Kazakistan 3-0, Stati Uniti-Thailandia 3-1, Croazia-Cuba 3-0; 30 ottobre: Stati Uniti-Croazia 3-0, Thailandia-Kazakistan 3-1, Cuba-Germania 0-3; 31 ottobre: Kazakistan-Cuba 2-3, Croazia-Thailandia 0-3, Germania-Stati Uniti 0-3; 2 novembre: Croazia-Germania 0-3 (24-26 18-25 21-25), Thailandia-Cuba 0-3 (19-25 27-29 25-27), Stati Uniti-Kazakistan 3-0 (25-17 25-19 25-19); 3 novembre: Kazakistan-Croazia, Germania-Thailandia, Cuba-Stati Uniti. Classifica: Stati Uniti 8, Germania, 6, Cuba, Thailandia 4, Croazia 2, Kazakistan 0. Già qualificate Stati Uniti e Germania.

Pool D (Osaka) – 29 ottobre: Russia-Rep.Dominicana 3-1, Canada-Corea del Sud 0-3, Turchia-Cina 3-1; 30 ottobre: Russia-Turchia 3-1, Rep.Dominicana-Corea del Sud 0-3, Cina-Canada 3-0; 31 ottobre: Turchia-Rep.Dominicana 3-2, Canada-Russia 0-3, Corea del Sud-Cina 3-0; 2 novembre: Turchia-Canada 3-2 (19-25 20-25 25-14 25-17 15-8), Russia-Corea del Sud 3-1 (25-18 25-17 19-25 25-22), Rep.Dominicana-Cina 0-3 (12-25 21-25 14-25); 3 novembre: Canada-Rep.Dominicana, Corea del Sud-Turchia, Cina-Russia. Classifica: Russia 8, Corea del Sud, Turchia 6, Cina 4, Dominicana, Canada 0. Già qualificate Russia, Corea del Sud, Turchia e Cina.
Sigla.com - Internet Partner