Mondiali Juniores Femminili: le azzurrine schiantano 3-1 il Brasile e salgono sul tetto del mondo

01/08/2011

L'Italia conquista la medaglia d'oro ai Mondiali juniores femminili 2011L'Italia conquista la medaglia d'oro ai Mondiali juniores femminili 2011
L'Italia conquista la medaglia d'oro ai Mondiali juniores femminili 2011
ITALIA-BRASILE 3-1 (21-25, 25-13, 25-20, 25-22)
ITALIA: Bertone 2 , Diouf 22, Baggi 11, Pisani 7, Camera 3, Bosetti 19, Zardo (L), Lotti 1, Alberti 3, Vietti. N.e. Bianchini. All. Mencarelli.
BRASILE: Sthefanie 4, Ana Beatriz 10, Samara 10, Priscila, Gabriela 17, Marjorie 5, Thais (L), Francyne 4, Isabela 5, Juliana , Carol 3. N.e. Sonaly. All. Luizomar.
Arbitri: Luo (CHN), Vera Merchan (PER).
Spettatori: 6500 Durata set: 26’, 20’, 26’, 30’. Italia: bs 7 a 8mv 11 et 22. Brasile: bs 9 a 6 mv 5 et 28

Lima. L’Italia schianta 3-1 (21-25, 25-13, 25-20, 25-22) in finale il Brasile e conquista la sedicesima edizione dei Campionati del Mondo juniores femminili. Per l’Italia si tratta di uno storico, meraviglioso successo; il primo in assoluto in questa categoria dopo l’unica medaglia fino ad oggi conquistata, d’argento, nel 1997.
Una vittoria che corona il lungo lavoro di Marco Mencarelli (anche per lui è il primo oro nei Mondiali juniores dopo i tre titoli continentali vinti consecutivamente in categoria) e del suo staff che con questo gruppo si è tolto la soddisfazione di vincere titolo europeo e mondiale in due anni.
Per Scarabelli e compagne si conclude dunque un ciclo semplicemente meraviglioso che le ha portate sul tetto del mondo dopo aver vinto una gara straordinaria per intensità e intelligenza tattica. D’altronde non poteva essere altrimenti per superare il gruppo brasiliano che si è presentato alla finale della rassegna iridata con un bilancio di 54 match vinti consecutivamente tra prejuniores e juniores dal 2008 a oggi (erano 47 prima dell’inizio dei Mondiali ai quali si aggiungono i 7 successi prima della gara odierna). Tutte bravissime le azzurrine che, guidate da una fantastica Caterina Bosetti (MVP della manifestazione, 19 punti oggi) e Valentina Diouf solita, implacabile, macchina da punti con i sui 22 realizzati questa sera hanno superato un avversario che le aveva sempre battute.
Mencarelli ha dato fiducia alla consueta formazione schierando Camera in palleggio, Diouf sulla sua diagonale, Baggi e Bosetti di banda, Pisani e Bertone al centro e il libero Zardo, ma durante il corso della gara ha dato spazio a tutte le ragazze tranne Bianchini e Scarabelli infortunata. Il primo set è stato equilibrato con le squadre che si sono date battaglia alternandosi al comando. Le azzurrine hanno piazzato un primo break di 4-0 sull’ 8-8 mantenendo di lì in poi un vantaggio anche di 5 punti (18-13). Le brasiliane però con un allungo di 6-0 (18-19) hanno ribaltato la situazione riuscendo poi a vincere 25-21.

Nel secondo parziale la partenza forte delle azzurrine (4-0, 10-4, 14-4) sorprende le brasiliane che vengono letteralmente annichilite dagli attacchi di Diouf e compagne che arrivano ad accumulare anche un vantaggio di 12 punti (21-9) per poi chiudere 25-13 e riequilibrare quindi il match.

Nel terzo il motivo della gara cambia nuovamente, o meglio, torna alla situazione di estremo equilibrio con le due squadre costantemente a contatto e con le azzurrine costrette a recuperare vantaggi, seppur minimi, delle brasiliane fino a quando sul 16-16 le ragazze di Mencarelli cambiano marcia e, ribaltando l’inerzia del parziale, chiudono 25-20 trascinate da una Bosetti davvero incredibile questa sera per capacità tecniche e intelligenza tattica. Il quarto e ultimo è stato ancora una battaglia al termine della quale è stata l’Italia ad avere la meglio, per la prima volta nella sua storia.

MEDAGLIERE AZZURRO - 1997 Argento, 2011 oro.

LE GARE: 15°-16° posto (Callao): Tunisia-Egitto 1-3 (25-23, 25-27, 14-25, 17-25). 13°-14° posto (Callao): Serbia-Corea del Sud 3-0 (25-19, 25-16, 25-18). 11°-12° posto (Callao): Cuba-Giappone 0-3 (19-25, 13-25, 22-25). 9°-10° posto (Callao): Polonia- Russia 3-1 (25-19, 25-19, 19-25, 25-16). 7°-8° posto (Lima): Slovacchia – Belgio 3-1 (25-23, 25-12, 29-31, 25-20). 5°-6° posto (Lima): Rep. Dominicana-Perù 3-1 (23-25, 25-23, 25-18, 25-18). 3°-4° posto (Lima): Cina-Stati Uniti 3-1 (20-25, 25-19, 25-16, 25-23). 1°-2° posto (Lima): Italia-Brasile 3-1 (21-25, 25-13, 25-20, 25-22).

Classifica Finale: 1° Italia, 2° Brasile, 3° Cina, 4° Stati Uniti, 5° Rep. Dominicana, 6° Perù, 7° Slovacchia, 8° Belgio, 9° Polonia, 10° Russia, 11° Giappone, 12° Cuba, 13° Serbia, 14° Corea del Sud, 15° Egitto, 16° Tunisia.
Sigla.com - Internet Partner