Montreux: l’Italia cede 3-1 alla Rep. Dominicana e chiude al quarto posto. Oro al Brasile

02/06/2013

Montreux: l’Italia cede 3-1 alla Rep. Dominicana e chiude al quarto posto. Oro al Brasile
ITALIA - REP. DOMINICANA 1-3 (25-15, 22-25, 18-25, 24-26)
ITALIA: Signorile 2, Chirichella 6, Barcellini 16, Diouf 15, Folie 9, Gennari 4, De Gennaro (L), C. Bosetti 2, Tirozzi 5, Bianchini 1, Caracuta, Bertone. All. Mencarelli.
REP. DOMINICANA: Fersola 7, Marte 3, Arias 3, Rivera 13, Pena 22, De La Cruz 15, Castillo (L), Rodriguez, Echenique, Binet, Valdez 6. N.e. Mambru. All. Kwiek.
Arbitri: Grass (Bra) e Wang (Chn).
Durata Set: 23’, 24’, 23’, 27’. Italia: 2 a, 15 m, 22 e. Rep. Dominicana: 2 a, 13 m, 29 e

Nel Montreux Volley Masters l’Italia cede 1-3 (25-15, 22-25, 18-25, 24-26) alla Repubblica Dominicana e chiude al quarto posto. Termina così un’intensa cinque giorni per le azzurre che nel torneo svizzero hanno messo in mostra sicuramente molti aspetti positivi, esprimendo un buon livello di gioco. Soprattutto, tenuto conto della giovane età del gruppo e delle molte debuttanti che per la prima volta hanno vestito la maglia dell’Italia. Dopo il torneo svizzero il lavoro delle azzurre si dividerà tra Alassio dove tra il 7 e 9 giugno è in programma un quadrangolare, preceduto da un amichevole contro il Brasile (il 5 giugno a Loano); mentre un altro gruppo continuerà il periodo di preparazione a Milano presso il Centro Pavesi.
Tornando alla gara odierna in partenza il ct italiano ha schierato Signorile in regia, opposto Diouf, schiacciatrici Gennari e la novità Barcellini, centrali Chirichella e Folie, libero De Gennaro. A gara in corso ha debuttato ufficialmente con la maglia azzurra Valeria Caracuta.
Nel primo set è l’Italia a comandare sin da subito il gioco, lavorando bene a muro e sfruttando in attacco la Barcellini. Le dominicane faticano ad entrare in partita e così la frazione fila liscia in favore di Signorile e compagne (25-15).
Più combattuto il secondo set, nel quale nessuna delle due squadre riesce ad allungare. Dopo un lungo botta e risposta è la Repubblica Dominicana a piazzare il break, Mencarelli allora inserisce Bosetti e Tirozzi, ma nonostante alcune belle difese di De Gennaro, la rimonta non riesce (22-25).
Il momento favorevole delle dominicane continua nel terzo set, mentre l’Italia fatica a sviluppare il proprio gioco. I diversi cambi nelle fila azzurre, tra cui il debutto di Caracuta, sembrano dare la scossa, ma alla lunga De La Cruz e compagne prendono il largo (18-25).
Il copione sembra ripetersi anche nel quarto, però il turno in servizio della Diouf suona la carica. Le due formazioni si rispondono colpo su colpo, alternandosi al comando. Le azzurre arrivano per prime al set point, ma una volta sprecato sono le dominicane a festeggiare (24-26).
Nella finale 1°-2° posto il Brasile ha piegato la Russia 3-0 (25-23, 25-23, 25-22).

MENCARELLI: “Il bilancio del torneo è sicuramente positivo. Disputare cinque partite di fila, non era affatto facile e oggi abbiamo pagato certamente la stanchezza. Sono contento, però, perché le ragazze ci hanno provato fino alla fine, tirando fuori delle risorse, anche quando sembrava che non ne avessero più. In questo periodo, con i carichi di lavoro che si fanno sentire, giocare ad alto livello più partite è molto difficile, anche perché non tutte le ragazze si presentavano con la stessa condizione fisica. ”.

Risultati - 1 giugno: semifinali (5-8 posto) Cina-Germania 3-0 (25-19, 25-19, 25-21), Giappone-Svizzera 3-0 (25-20, 25-15, 25-14); semifinali (1-4 posto) Brasile-Rep. Dominicana 3-0 (25-19, 25-18, 32-30), Italia-Russia 2-3 (23-25, 25-21, 23-25, 25-13, 11-15). 2 giugno: finale (5-6 posto) Cina-Giappone 1-3 (25-27, 25-13, 19-25); finale (3-4 posto) Italia-Rep.Dominicana 1-3 (25-15, 22-25, 18-25, 24-26); finale (1-2 posto) Brasile-Russia 3-0 (25-23, 25-23, 25-22).

Classifica finale - 1° Brasile, 2° Russia, 3° Rep.Dominicana, 4° Italia, 5° Giappone, 6° Cina, 7° Germania e Svizzera.
Sigla.com - Internet Partner