Nazionale Maschile: l’Italia fa suo il secondo test match, 3-0 all’Australia

19/05/2018

Nazionale Maschile: l’Italia fa suo il secondo test match, 3-0 all’Australia
Catania. L’Italia si prende la sua rivincita e davanti ai 5mila spettatori di un PalaCatania gremito batte con un netto 3-0 (29-27, 25-22, 26-24) l’Australia mostrando miglioramenti rispetto alla gara di ieri giocata a Reggio Calabria. Nel complesso gli azzurri hanno disputato anche questa sera una prova generosa e di certo non si sono risparmiati sotto gli occhi di un pubblico che li ha incitati dalla prima all’ultima palla. Dopo un primo set molto tirato Giannelli e i suoi compagni hanno preso le misure agli avversari che con il passare dei minuti si sono dovuti arrendere sotto i colpi degli azzurri. Blengini ha cambiato qualcosa in formazione rispetto a ieri schierando la diagonale Baranowicz-Nelli, Antonov e Randazzo martelli (quest’ultimo idolo di casa), Maz zone e Polo centrali con Rossini libero nella consueta alternanza con Balaso nella fase ricezione-difesa. Il primo set è stato caratterizzato da parecchi errori degli azzurri non particolarmente brillanti in ricezione e al servizio. Nonostante questo, il clima particolarmente caldo e l’agonismo di entrambe le squadre ha fatto sì che la partita risultasse molto piacevole con le due formazione che hanno avuto la chance di fare proprio il parziale. Alla fine però sono stati Giannelli e compagni a spuntarla ai vantaggi sul 29-27. Nel corso della frazione il CT ha regalato ad Andrea Argenta l’emozione dell’esordio in maglia azzurra.
Nel secondo ancora grande equilibro, ma con gli azzurri che nel finale hanno piazzato l’allungo decisivo che ha consentito loro di chiudere in proprio vantaggio anche questo parziale portandosi così sul 2-0 mostrando nel complesso miglioramenti rispetto al set precedente.
Nel terzo set il leitmotiv dell’incontro non è cambiato con la formazione tricolore intenzionata a far sua l’intera posta in palio grazie a una prova convincente che fa morale nel corso di questa fase di preparazione in vista dell’imminente inizio della stagione internazionale.
Domattina il rompete le righe con la squadra che tornerà a radunarsi martedì direttamente all’aeroporto di Fiumicino in vista della partenza per la Serbia dove l’Italia giocherà il suo primo week end di Volleyball Nations League.
BARANOWICZ: “E’ sempre bello respirare questo clima. Ovvio che mi è mancato. Ora dobbiamo solo pensare a lavorare ed essere concentrati pensando a ogni singolo match dato che la VNL sarà una competizione molto lunga e dura. Noi faremo del nostro meglio e io cercherò di dare il mio contributo per il bene della squadra”.
ARGENTA: “E’ stata una bella emozione, debuttare con questa maglia rappresenta qualcosa di speciale per me. Davanti a un pubblico così poi…. Non lo dimenticherò mai”   
ITALIA-AUSTRALIA: 3-0 (29-27, 25-22, 26-24)
ITALIA: Baranowicz 1, Nelli 12, Randazzo 10, Antonov 10, Polo 5, Mazzone 9, Rossini (L). Balaso, Giannelli 1, Argenta 1, Parodi. Ne: Diamantini, Russo, Raffaelli. All: Blengini.
AUSTRALIA: Graham 2, Dosanjh 4, Passier 11, Staples 3, Williams 14, Smith 10, Perry (L). Hone, Peacock 2, Mote, Douglas Powell 6, O’Dea 1. Ne: Sanderson, Richards, Hodges, All: Lebedew.
Arbitri: Cappello, Spinnicchia.
Durata set: 39’, 30’ 34’ Spettatori: 5.000. Italia: a 6 bs 17 mv 7 et 22. Australia: a 10 bs 18 mv 7 et 31
Sigla.com - Internet Partner