Negli anticipi di SuperLega maschile vincono Civitanova, Perugia e Verona

05/02/2022

Risultati 7a giornata di ritorno SuperLega Credem Banca:
Giocata alle 18.00: 

Verona Volley - Allianz Milano 3-2 (17-25, 25-15, 19-25, 25-23, 23-21)
Giocata alle 18.30: 
Cucine Lube Civitanova - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (25-17, 25-17, 25-12)
Giocata alle 20.30: 
Sir Safety Conad Perugia – Consar RCM Ravenna 3-0 (25-18, 25-23, 25-16) 

Verona Volley - Allianz Milano 3-2 (17-25, 25-15, 19-25, 25-23, 23-21)
Verona Volley: Vieira De Oliveira 0, Asparuhov 3, Zanotti 5, Jensen 7, Mozic 26, Cortesia 9, Donati (L), Bonami (L), Spirito 0, Aguenier 1, Magalini 12, Nikolic 0, Qafarena 15. N.E. Wounembaina. All. Stoytchev.
Allianz Milano: Porro 0, Ishikawa 16, Chinenyeze 17, Patry 8, Jaeschke 25, Piano 14, Staforini (L), Pesaresi (L), Daldello 0, Romanò 11, Maiocchi 0, Mosca 1. N.E. Djokic. All. Piazza

Verona Volley piega l’Allianz Milano in un match esaltante, cominciato con lo strapotere dei meneghini ma proseguito come una lotta di grande equilibrio, che ha visto da una parte Rok Mozic (26 punti), Qafarena e Magalini prendersi la parte dei protagonisti contro l’esperienza di fuoriclasse come Chinenyeze, Pesaresi e Jaeschke (25 punti). Da ricordare il tie-break, che si prolunga ben oltre i punti regolamentari: comincia Chinenyeze con un ace, risponde Mozic sempre dai nove metri. Poi una serie di sorpassi e controsorpassi da vertigini che si conclude col 23-21 finale. Un’altra vittoria fondamentale per Verona in chiave classifica, Milano raccoglie un punto prezioso su un campo complicatissimo, che non viene violato dallo scorso 31 ottobre.

MVP: Rok Mozic (Verona Volley)
SPETTATORI: 1.462

Anton Qafarena (Verona Volley) : “Mi sento molto emozionato, è stato un match davvero buono per noi, abbiamo cercato di fare il nostro meglio e ce l’abbiamo fatta, abbiamo lavorato duro in settimana per prepararci e per ottenere un buon risultato. È stata dura, abbiamo combattuto su ogni palla e ci siamo meritati la vittoria. Ora concentriamoci su Vibo, perché andremo là per cercare la vittoria. Direi che la chiave è stata lo spirito di squadra, tutti i giocatori hanno combattuto, e questo fa la differenza. Io mi sentivo molto motivato, è stata questa la chiave.”

Thomas Jaeschke (Allianz Milano) : “Noi abbiamo giocato benissimo nel primo set e loro hanno fatto la stessa cosa nel secondo, quindi lasciando stare questi due set che sono finiti con molti punti di differenza tra le due squadre, dopo abbiamo un po’ perso la testa e non siamo più riusciti a recuperarla del tutto. Siamo rimasti un po’ fuori dal gioco troppo a lungo ed è la continuità che ci è mancata oggi. Loro hanno vinto 23-21 al quinto set ed è stata una vittoria meritata perché hanno giocato bene. È abbastanza tosta giocare in questo palazzetto ed è stato strano tornare qui per me perché è stata la prima volta che ho giocato come avversario. Sono stato contento di tornare ma è molto brutto perdere qua. Purtroppo succede e dobbiamo pensare subito alla prossima gara”. 

Cucine Lube Civitanova - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (25-17, 25-17, 25-12)
 Cucine Lube Civitanova: De Cecco 3, Santos De Souza 13, Simon 12, Zaytsev 5, Yant Herrera 14, Anzani 8, Marchisio (L), Balaso (L), Garcia Fernandez 1. N.E. Jeroncic, Sottile, Penna, Diamantini. All. Blengini. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 0, Borges Almeida Silva 8, Resende Gualberto 3, Nishida 4, Basic 0, Candellaro 2, Condorelli (L), Rizzo (L), Partenio 0, Fromm 5, Nelli 6, Gargiulo 0. N.E. All. Baldovin.

Nell’anticipo casalingo della 7a di ritorno della SuperLega Credem Banca, andato in scena all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche davanti a 1.082 spettatori, la Cucine Lube Civitanova liquida la pratica Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia in tre set (25-17, 25-17, 25-12), aggiungendo ulteriore consistenza al suo secondo posto solitario nella classifica della Regular Season, alle spalle della capolista Perugia. Con Juantorena e Kovar ancora fermi ai box, il tecnico di casa Blengini ripropone il sestetto protagonista delle precedenti 4 vittorie di fila in campionato, al cospetto di una Tonno Callipo che a sua volta conferma il recuperato Nishida nella diagonale d’attacco con Saitta. Mette subito il muso davanti ad inizio gara la squadra campione d’Italia, forte di un servizio che procura non poche difficoltà gli avversari. E sono proprio i tre ace firmati in sequenza da Yant (7-5), De Cecco (11-8) e Lucarelli (14-9) a lanciare la fuga già decisiva dei padroni di casa, che trovano il massimo vantaggio sul 20-11 (primo tempo a segno di Anzani che arriva dopo un muro vincente di Yant su Nishida) e vanno a chiudere 25-17, vanificando il disperato tentativo dell’allenatore ospite di raddrizzare la situazione in attacco (al 35% di efficacia sulle schiacciate contro il 62% della Lube) inserendo la diagonale Partenio-Nelli. Mattatori Lucarelli e Anzani, autori rispettivamente di 7 (75% in attacco) e 6 punti (100% in attacco e 2 muri). Nel secondo set i calabresi tengono botta fino all’8-8, poi è un muro vincente di Simon a spianare nuovamente la strada a Balaso e compagni. Che con De Cecco sulla linea dei nove metri (7 servizi di fila per lui) allungano sul 14-9 con un pallonetto in contrattacco di Lucarelli costringendo Baldovin a spendere un time out (14-9), quindi sul 16-9 con un errore in attacco di Nishida, che lascerà nuovamente il campo a Nelli. La Cucine Lube chiude sul 25-17, con Marlon Yant top scorer (6 punti, 86% di attacchi vincenti) e il suo connazionale Robertlandy Simon (5) al 100% sui primi tempi e 2 muri. Nel terzo parziale Baldovin gioca la carta Nelli dall’inizio, ma c’è ben poco da fare contro questa Cucine Lube, che conquista senza intoppi il 25-12 e quindi il 3-0 finale (Mvp il martello di casa Ricardo Lucarelli, 13 punti con il 63% in attacco, top scorer Yant a quota 14), ed ora può concentrarsi sull’importante sfida di Champions League in programma mercoledì a Novosibirsk, nella Russia siberiana.

MVP: Santos De Souza Ricardo Lucarelli (Cucine Lube Civitanova)
Spettatori: 1.082

Ricardo Lucarelli (Cucine Lube Civitanova):“Sono molto contento, abbiamo fatto una partita impressionante, con tanta aggressività in battuta e pochissimi errori. È difficile per tutti giocare contro di noi quando battiamo così bene e riusciamo a proporre un sistema muro-difesa davvero notevole. Complimenti ai miei compagni per la prestazione, era molto importante arrivare alla partita di Champions League con una buona fiducia. In Russia il viaggio non sarà facile, con un fuso orario di 6 ore di differenza per giocare contro una formazione molto forte. Sappiamo che sarà molto complicato, ma se andiamo con questo atteggiamento avremo grandi possibilità di fare una bella partita e assicurarci il passaggio del turno. Dopo l’infortunio all’inizio ho dovuto affrontare un cambiamento di gesto, abituandomi con un "nuovo" braccio. Mi sento già molto meglio, ma devo stare attento quando faccio stretching e devo eseguire un lavoro con la spalla. Dovrò continuare queste manovre per tutta la vita, ma se serve per giocare sono molto contento di farlo”.

Gabriele Nelli (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Purtroppo è un periodo complicato per noi, siamo appena usciti dal Covid e ancora non abbiamo recuperato del tutto. Adesso avremo queste gare in casa molto importanti per rientrare nella corsa salvezza e stiamo lavorando per questo. Oggi abbiamo affrontato una Lube che è stata poco fallosa, ha spinto tanto al servizio mettendoci in difficoltà. Noi però ormai siamo già con la testa alla gara di mercoledì con Taranto e poi subito dopo con Verona e Cisterna. Sono contento di essere tornato in Italia: ho colto al volo questa opportunità e voglio dare il massimo per aiutare Vibo. Dispiace per oggi, ci è mancata quella fase di rigiocata, copertura e ricostruzione. Invece abbiamo cercato di chiudere i colpi prendendoci qualche muro di troppo. Non dobbiamo però farci prendere dallo sconforto ma indirizzare il pensiero alle prossime tre gare, sono fiducioso e personalmente sono carico per dare il mio apporto”.

Sir Safety Conad Perugia - Consar RCM Ravenna 3-0 (25-18, 25-23, 25-16)
 Sir Safety Conad Perugia: Giannelli 0, Plotnytskyi 14, Mengozzi 7, Rychlicki 11, Ter Horst 12, Solé 15, Broccatelli (L), Colaci (L), Piccinelli (L), Travica 2, Anderson 0. N.E. Dardzans, Leon Venero, Ricci. All. Grbic.
Consar RCM Ravenna: Queiroz Franca 0, Vukasinovic 11, Candeli 4, Klapwijk 5, Ljaftov 0, Fusaro 0, Pirazzoli (L), Biernat 0, Orioli 9, Dimitrov 0, Comparoni 4, Goi (L), Ulrich 0. N.E. Erati. All. Zanini.
ARBITRI: Verrascina, Caretti. NOTE - durata set: 25', 39', 24'; tot: 88'.

Vittoria rotonda della Sir Safety Conad Perugia nel testacoda del PalaBarton contro la Consar RCM Ravenna. I Block Devils di Nikola Grbic si impongono 3-0, con il tecnico serbo che ruota tutti gli effettivi a disposizione e con gli uomini di Emanuele Zanini che, nonostante una classifica con pochi spiragli in chiave salvezza, se la gioca a viso aperto e con coraggio, in particolare nel secondo parziale perso di un’incollatura 25-23. I numeri della sfida vanno tutti verso Perugia. I padroni di casa battono meglio (4 ace contro 0), ricevono con più precisione (64% di positiva contro 43%) attaccano con più efficacia (57% contro 35%) e murano meglio (10 vincenti contro 4). Quattro in doppia cifra tra i bianconeri: 15 del best scorer Solé, anche MVP (77% in primo tempo e 5 muri), 14 di Plotnytskyi, 12 per un positivo Ter Horst e 11 per Rychlicki. Nella Consar RCM si difende un buon Vukasinovic (11 palloni vincenti) e molto buono il match del classe 2004 Orioli (9 volte a segno). A proposito di giovanissimi, esordio in Superlega nel terzo parziale per il libero assisano doc classe 2005 Vittorio Broccatelli, prodotto del vivaio bianconero e applauditissimo dal pubblico del PalaBarton.

MVP: Sebastian Solé (Sir Safety Conad Perugia)
SPETTATORI: 851

Thijs Ter Horst (Sir Safety Conad Perugia): “Stasera c’è stato spazio per tutta la rosa. Nei frangenti iniziali, abbiamo dovuto trovare il nostro ritmo, poi siamo partiti. Sono tre punti importanti per il nostro cammino e faccio i complimenti alla squadra. Stasera schiacciatore? Sono sempre a disposizione del team, ovviamente il posto 4 è il mio ruolo e oggi sono contento di aver avuto la possibilità di giocare come martello”.

Mattia Orioli (Consar RCM Ravenna): “Giocavamo contro la capolista, una squadra fortissima anche quando, come stasera, lascia a riposo qualche titolare. Noi ci siamo fatti trovare pronti, abbiamo disputato una gara più che dignitosa e con il giusto atteggiamento. Sono molto felice della mia prestazione, dello spazio che ho guadagnato in squadra e della prova dei compagni. A differenza delle altre volte, siamo partiti bene in tutti e tre i set, poi sono venute fuori la loro qualità e la loro potenza, soprattutto in battuta”. 

7a Giornata di Ritorno Regular Season SuperLega Credem Banca 
Domenica 6 Febbraio 2022, ore 18.00
Itas Trentino - Leo Shoes PerkinElmer Modena 

Arbitri: Zavater Marco, Zanussi Umberto
Diretta Volleyballworld.tv

Vero Volley Monza - Top Volley Cisterna 
Arbitri: Lot Dominga, Curto Giuseppe
Diretta Volleyballworld.tv

Gara rinviata
Gas Sales Bluenergy Piacenza - Kioene Padova 


Riposa: Gioiella Prisma Taranto

Classifica SuperLega Credem Banca
Sir Safety Conad Perugia 50, Cucine Lube Civitanova 42, Itas Trentino 38, Leo Shoes PerkinElmer Modena 33, Allianz Milano 27, Gas Sales Bluenergy Piacenza 25, Vero Volley Monza 22, Verona Volley 21, Gioiella Prisma Taranto 20, Kioene Padova 18, Top Volley Cisterna 17, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 12, Consar RCM Ravenna 2.
2 incontri in più: Sir Safety Conad Perugia, Vero Volley Monza, Verona Volley, Gioiella Prisma Taranto.
1 incontro in più: Cucine Lube Civitanova, Itas Trentino, Allianz Milano.

1 incontro in meno: Leo Shoes PerkinElmer Modena.

Sigla.com - Internet Partner