Nel posticipo di A1 maschile Modena vince 3 a 1 a Ravenna

16/01/2014

L'esultanza dei giocatori di ModenaL'esultanza dei giocatori di Modena
L'esultanza dei giocatori di Modena
1a giornata di ritorno Serie A1 maschile
Giovedì 16 gennaio 2014
CMC Ravenna – Casa Modena 1-3 (15-25, 18-25, 26-24, 17-25)
CMC RAVENNA: Mengozzi 6, Kauliakamoa Jr, Cricca 8, Toniutti 2, Tillie 11, Koumentakis 4, Patriarca, Klapwijk 14, Cester 3, Bari (L), Cebulj 9. Non entrati Jeliazkov, Scarpi. All. Lucchi.
CASA MODENA: Manià (L), Sala 8, Sket, Deroo 16, Quesque 10, Bartman 21, Beretta 14, Bossi 1, Mossa De Rezende 2. Non entrati Donadio, Kampa, Hendriks. All. Lorenzetti.
ARBITRI: Tanasi, Puecher. NOTE - durata set: 22', 24', 29', 22'; tot: 97'. MVP: Bartman

Con il vice Lucchi in panchina per Ravenna al posto dello squalificato Bonitta, Bruninho e Bartman guidano al 3-1 finale Casa Modena, Cebulj e Tillie invece non salvano una CMC che ha avuto anche un rendimento troppo altalenante dalla diagonale titolare. Ravenna deve ritrovarsi nel 2014 dopo il bel finale di 2013, Modena invece torna a sognare le zone molto alte della classifica. Alla fine, a prolungare il match di un set è stata la panchina giallorossa, con Patriarca al servizio e Cricca in attacco. Pubblico più che buono nonostante la serata feriale, in linea quindi con la media sempre ottima di presenze stagionali al Pala De Andrè, nella circostanza confortata anche da circa 150 tifosi gialloblù al seguito. Casa Modena li ripaga inizialmente (break da 2-0 a 2-4). Ravenna reagisce e pareggia ma poi si blocca su qualche errore di troppo (6-10) e gli ospiti ringraziano. La Cmc continua a sbagliare (alla fine del set saranno 7 le palle regalate a Modena) e Cebulj è un fantasma: Casa Modena va via in scioltezza e si aggiudica il parziale. Bonitta via radio rivolta la squadra come un calzino e nel secondo set Cebulj passa opposto mentre Koumentakis e Patriarca avvicendano Klapwijk e Tillie. L’avvio però non cambia (da 2-1 a 2-5) e solo gli errori questa volta di Modena rimettono in gioco Ravenna (7-9) prima che la CMC ricambi il favore e riprenda a sbagliare quasi tutto mentre Bruninho impazza in regia innescando a piacere tutti i suoi attaccanti. Entrano Cricca e Tillie mentre Modena dilaga (13-22). L’unico sprazzo della CMC arriva alla fine del set con due set-ball annullati, ma evidentemente non basta per accontentare i tifosi di casa. Terzo set con Klapwijk nuovamente in campo e Modena che nuovamente allunga (2-5). Reagisce il muro della CMC e arriva la parità a quota 6. Ravenna resta in partita perché al servizio riesce a mettere in difficoltà la ricezione gialloblu e in particolare Deroo, ma al momento di rigiocare in modo vincente raramente trova la giusta soluzione. Ci pensa un rinato Klapwijk a tenere a galla Ravenna (17-17) ma Cebulj l’affossa con due errori (18-20) su palle fondamentali. Risale a muro la CMC e costringe Lorenzetti al primo time out della partita modenese. Klapwijk si esalta e pennella contro il muro a tre il diagonale del vantaggio (23-22) poi Tillie segna il 24. Bossi entra per il 23 e Tillie spara fuori il 24-24. Errore di Deroo in battuta e poi Cricca chiude dopo una ricezione sbagliata di Modena ridando fiato ad una partita e a un De Andrè sull’orlo di una crisi di nervi. Prosegue sullo slancio la CMC ma sul 10-8 accusa un passaggio a vuoto in ricezione e poi in attacco che permette il primo sorpasso del set a Modena (11-12), capace poi di allungare con Bartman (12-15), poi i gialloblu alzano un muro invalcabile che chiude con un break finale di 5-13.

Angelo Lorenzetti (allenatore Casa Modena): “Ravenna nei primi due set ha fatto molta fatica, poi si è ripresa ma alla fine abbiamo vinto e siamo felicissimi in vista di un calendario molto impegnativo come quello che ci aspetta”.

Cristiano Lucchi (viceallenatore CMC, in panchina come primo allenatore): “Nella partita troviamo difficoltà impreviste nel senso che non riusciamo a ripetere quanto provato in allenamento. Dobbiamo assolutamente trovare il ritmo che abbiamo in settimana, cosa che nelle ultime due partite non è invece mai successa”.

1a giornata di ritorno Serie A1
Giocate nel weekend

Andreoli Latina-Diatec Trentino 1-3 (21-25, 25-23, 22-25, 23-25);
Sir Safety Perugia-Bre Lannutti Cuneo 3-0 (25-16, 25-20, 25-17);
Calzedonia Verona-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (25-21, 25-22, 25-17);
Copra Elior Piacenza-Altotevere Città di Castello 3-1 (16-25, 25-15, 25-20, 25-12);
Exprivia Molfetta-Cucine Lube Banca Marche Macerata 1-3 (21-25, 25-23, 20-25, 22-25)

Classifica
Cucine Lube Banca Marche Macerata 33, Copra Elior Piacenza 28, Diatec Trentino 25, Sir Safety Perugia 22, Calzedonia Verona 21, Casa Modena 19, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 14, Bre Lannutti Cuneo 13, Exprivia Molfetta 12, Altotevere Città di Castello 11, CMC Ravenna 10, Andreoli Latina 8.

Prossimo turno 2a giornata di ritorno Serie A1 maschile
Sabato 18 gennaio 2014, ore 17.30
Altotevere Città di Castello - Exprivia Molfetta Diretta RAI Sport 1
Diretta streaming su www.raisport.rai.it
(Pasquali-Sobrero) Addetto al Video Check: Nampli
Domenica 19 gennaio 2014, ore 17.30
Cucine Lube Banca Marche Macerata - Andreoli Latina Diretta RAI Sport 1
Diretta streaming su www.raisport.rai.it
(Gnani-Padoan) Addetto al Video Check: Monini
Domenica 19 gennaio 2014, ore 18.00
Diatec Trentino - CMC Ravenna
(Santi-Sampaolo) Addetto al Video Check: Giglio
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Copra Elior Piacenza Diretta Sportube.tv
(Pol-Simbari) Addetto al Video Check: Cavalieri
Casa Modena - Sir Safety Perugia
(Zucca-Boris) Addetto al Video Check: Libardi
Bre Lannutti Cuneo - Calzedonia Verona
(Vagni-Saltalippi) Addetto al Video Check: Ponzo
Sigla.com - Internet Partner