Nel week end Gara 2 dei Quarti di Finale scudetto femminili

11/04/2014

Nel week end Gara 2 dei Quarti di Finale scudetto femminili
QUARTI DI FINALE PLAY OFF SCUDETTO FEMMINILI - Gara2
Sabato 12 aprile, ore 20.30
Pomì Casalmaggiore - Imoco Volley Conegliano
Unendo Yamamay Busto Arsizio - Foppapedretti Bergamo
Domenica 13 aprile, ore 18.00
Robur Tiboni Urbino - Rebecchi Nordmeccanica Piacenza
Liu Jo Modena - Igor Gorgonzola Novara

Ev. Gara 3
Martedì 15 aprile, ore 20.30
Imoco Volley Conegliano - Pomì Casalmaggiore
Foppapedretti Bergamo - Unendo Yamamay Busto Arsizio
Mercoledì 16 aprile, ore 20.30
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza - Robur Tiboni Urbino
Igor Gorgonzola Novara - Liu Jo Modena

I Play Off Scudetto della Master Group Sport Volley Cup procedono a ritmo incalzante. Appena digeriti i risultati delle Gare-1 dei Quarti di Finale, tra sabato e domenica sono in programma le Gare-2, a campi invertiti. Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, Imoco Volley Conegliano e Igor Gorgonzola Novara hanno sfruttato la prima in casa e si sono portate in vantaggio nelle rispettive serie, mentre la Unendo Yamamay Busto Arsizio ha sovvertito il fattore campo espugnando il PalaNorda di Bergamo.
Dunque le partite del weekend potrebbero già promuovere in semifinale le formazioni attualmente in vantaggio. La sfida tra Busto Arsizio e la Foppapedretti Bergamo sarà trasmessa in diretta sabato sera su Rai Sport 1 alle ore 20.30 con il commento di Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta. Domenica alle ore 18.00 su Sportube 2 e sul sito ufficiale di Lega il live streaming del match tra Robur Tiboni Urbino e Piacenza.
I risultati di Gara-2 determineranno l'eventuale disputa degli spareggi, in programma martedì 15 e mercoledì 16 aprile.

POMI' CASALMAGGIORE - IMOCO VOLLEY CONEGLIANO sabato 12 aprile, ore 20.30
Arbitri: Giuliano Venturi - Marco Braico
Ripartire dal terzo set di Gara-1 per allungare il sogno Play Off. E' l'obiettivo della Pomì Casalmaggiore, che ospita a Viadana l'Imoco Volley Conegliano. Nei tre precedenti stagionali, compreso quello di mercoledì sera, le rosa non sono riuscite a strappare alle pantere nemmeno un set, ma a tratti sono apparse in grado di contrastare la forza delle gialloblù. Il 27-29 del PalaVerde - con set pont a favore non sfruttato - racconta che le casalasche possono sperare in qualcosa di più di una fugace apparizione nella post-season.
"L'approccio alla gara di mercoledì – spiega Alessia Gennari, 8 punti con 3 muri in Gara1 - non è stato dei migliori, vuoi per l’esperienza nuova per molte di noi e quindi l'emozione che ha portato con sé, vuoi per la consapevolezza di affrontare un avversario di notevole caratura che in effetti non ha praticamente sbagliato nulla. In certi momenti sembrava quasi che le giocatrici di Conegliano prevedessero ogni nostra mossa. Il terzo set è stato in controtendenza, abbiamo registrato ricezione e correllazione muro-difesa e siamo riuscite a limitare gli errori costringendo le avversarie al testa a testa e il tecnico Gaspari ad attuare delle varianti nella formazione. Ingenue noi a non crederci fino alla fine e a lasciarci superare ai vantaggi. Proprio dal terzo set del Pala Verde dovremo ripartire domani decise a provare a giocare allo stesso livello delle nostre avversarie e a farlo con continuità".
Le gialloblù ovviamente puntano a chiudere la serie in trasferta, per evitare ogni sorpresa e riposare qualche giorno in più prima dell'eventuale semifinale. L'atmosfera del PalaPomì non sarà facile da affrontare, le trevigiane ne sono consapevoli. "Non stiamo smettendo mai di ripeterci, all'infinito, che si parte da 0-0 in questa gara 2 - afferma Valentina Fiorin -. I play off sono così, ogni gara è una storia tutta da raccontare e non si possono fare paragoni tra una partita e l'altra e anzi anche all'interno della stessa gara lo scenario può cambiare. Quindi occhi aperti e massima concentrazione domani, ci aspettiamo una battaglia. Abbiamo capito che loro sono vive e hanno voglia di fare ancora bene, non sono arrivate ai play off per caso e quindi non dobbiamo lasciarci illudere dai primi due set vinti molto bene. Stiamo studiando cosa è andato bene nella gara del Palaverde e cosa no, per correggere gli errori e non avere sorprese. Ci aspettiamo una Pomì come nel terzo set per tutta la gara, noi dovremo dare il 100% se vogliamo chiudere la serie, non dobbiamo fare sconti altrimenti si rischia".

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO - FOPPAPEDRETTI BERGAMO sabato 12 aprile, ore 20.30 DIRETTA RAI SPORT 1
Arbitri: Alessandro Tanasi - Andrea Pozzato
Conferma e riscatto. Sono i due imperativi che animano rispettivamente Unendo Yamamay Busto Arsizio e Foppapedretti Bergamo, di fronte in Gara-2 sabato sera al PalaYamamay e in diretta su Rai Sport 1. Le farfalle, scintillanti al PalaNorda, hanno l'enorme opportunità di estromettere le rossoblù dai Play Off e ottenere la qualificazione alle semifinali di fronte al proprio pubblico, che con tutta probabilità gremirà il tempio bustocco. Le orobiche intendono cambiare faccia rispetto alla versione sbiadita mostrata in Gara-1 e riportarsi in carreggiata per il passaggio del turno, per non compromettere definitivamente una stagione oltremodo positiva.
Coach Parisi deve verificare le condizioni di Serena Ortolani, presente in Gara-1 (e con ottimi risultati, 11 punti con il 48% di rendimento offensivo) ma ancora dolorante alla spalla. Giovedì pomeriggio seduta di allenamento per le giocatrici utilizzate di meno a Bergamo, mentre sabato mattina la rifinitura per presentarsi al meglio con l'appuntamento per la 4^ semifinale Scudetto consecutiva. Da decifrare le scelte di Lavarini, che in Gara-1 ha cercato di risvegliare il suo sestetto cambiando più o meno in tutti i ruoli: rispetto alla formazione iniziale, sono subentrate Weiss in palleggio, Melandri al centro, Sylla in banda e Klisura da opposta.

ROBUR TIBONI URBINO - REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA domenica 13 aprile, ore 18.00 DIRETTA SPORTUBE 2
Arbitri: Umberto Zanussi - Massimo Florian
Frenare la cavalcata della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, alla luce di quanto visto in Gara-1 al PalaBanca, pare un compito piuttosto difficile per la Robur Tiboni Urbino. Il pesante 3-0 inflitto dalle biancoblù alle feltresche ha ribadito il margine di superiorità esistente tra le due squadre. Al di là del fatto che le feltresche non si sono espresse al proprio meglio, il PalaMondolce può essere il fattore che attenua le differenze. E' nel palazzetto amico, di fronte ai propri Fedelissimi, che la squadra di Micoli ha ottenuto di più quest'anno, non ultimo il 3-1 a Ornavasso nello spareggio per l'accesso ai Play Off.
"Non abbiamo disputato una buona partita - ha ammesso capitan Chiara Negrini nel post-partita piacentino -. Loro sono un'ottima squadra ma noi non siamo state in grado di metterle in difficoltà. Adesso ci aspetta la gara di ritorno, proveremo ad allungare la serie dei quarti di finale cercando di portare a gara tre le piacentine. Sarebbe un modo per riscattare anche la brutta prestazione di giovedì. Domenica giochiamo in casa e sarebbe bello vedere un Palazzetto pieno di gente che ci sostiene".
Piacenza ha esordito nella post-season con l'atteggiamento giusto, come ha sottolineato Gianni Caprara. Grinta e convinzione anche quando il divario si è manifestato in termini di punteggio. Guai ad abbassare la guardia. Lo hanno sottolineato Lucia Bosetti e Manuela Leggeri: "Diciamo che il primo passo è stato fatto - rileva la schiacciatrice lombarda - ma che è anche bene pensare ad una partita per volta. Adesso ci aspetta un'altra sfida ad Urbino, pensare che sia facile sarebbe sbagliato". "Abbiamo pieno rispetto delle avversarie perché sappiamo che in ogni partita tutto può accadere - aggiunge la centrale laziale -. E così andremo ad Urbino con la certezza di giocare bene per vincere anche Gara 2".

LIU JO MODENA - IGOR GORGONZOLA NOVARA domenica 13 aprile, ore 18.00

Arbitri: Giampiero Perri - Marco Zavater
E' a un passo dalla semifinale l'Igor Gorgonzola Novara, che dopo aver vinto Gara-1 della sfida con la Liu Jo Modena punta a espugnare il PalaPanini. Una missione che le è già riuscita nella stagione regolare, alla prima in Campionato di coach Pedullà sulla panchina delle azzurre. Naturalmente le emiliane non hanno alcuna intenzione di rendere la vita facile alle avversarie e mirano alla vittoria per prolungare la serie alla gara di spareggio.
Come accaduto con Bergamo e Piacenza negli ultimi match di Regular Season, la Liu Jo è partita bene per poi sfilacciarsi e perdere lucidità con il trascorrere del tempo. Contro questa spiacevole abitudine si pone coach Chiappafreddo, che promette battaglia per il match di domenica: "Siamo partite bene con un'ottima presenza in fase di muro-difesa e concretezza in attacco - ha evidenziato al termine della partita dello Sporting Palace -. Abbiamo controllato le attaccanti di Novara riuscendo a creare fin da subito un vantaggio che via via è aumentato e ci ha permesso di portarci avanti. Nel prosieguo della gara, però, le padrone di casa sono salite di colpi in difesa e ci hanno costretto anche a lunghi scambi per arrivare al punto. Alla lunga distanza, quindi, sono riuscite a trovare il loro gioco con sempre maggior costanza e hanno avuto la meglio. Adesso, però, ci aspetta gara 2 davanti al nostro pubblico e lavoreremo sodo in questi giorni che mancano per presentarci al meglio e lottare su ogni pallone alla ricerca della vittoria che ci porterebbe a gara 3".
C'è ovviamente ottimismo in casa Igor. Le zanzare si sono dimostrate abili a raddrizzare e poi capovolgere una partita che aveva presentato all'inizio notevoli difficoltà. Gli ingressi di Mollers in regia e Tokarska al centro hanno contribuito alla rimonta azzurra: "Il cambio in regia? È stato uno dei fattori che hanno contribuito a dare una svolta all’incontro ma ci sono tanti aspetti positivi, come ovvio che sia dopo una vittoria - spiega Luciano Pedullà -. Certamente potevamo giocare meglio e c’è da correggere qualcosa ma in questo momento dobbiamo anche essere soddisfatti del risultato. Ora ci serve grande tranquillità, insieme alla consapevolezza che davvero dipende tutto da noi: non dobbiamo avere fretta né subire la tensione".

31^ Play Off Scudetto: il tabellone

(1) Rebecchi Nordmeccanica Piacenza - (8) Robur Tiboni Urbino 1-0
(4) Igor Gorgonzola Novara - (5) Liu Jo Modena 1-0
(2) Imoco Volley Conegliano - (7) Pomì Casalmaggiore 1-0
(3) Foppapedretti Bergamo - (6) Unendo Yamamay Busto Arsizio 0-1

31^ Play Off Scudetto: i risultati di Gara 1 dei quarti di finale
Gara-1

Mercoledì 9 aprile, ore 20.30
Imoco Volley Conegliano - Pomì Casalmaggiore 3-0 (25-13, 25-12, 29-27)
Foppapedretti Bergamo - Unendo Yamamay Busto Arsizio 0-3 (21-25, 20-25, 11-25)
Giovedì 10 aprile, ore 20.30
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza - Robur Tiboni Urbino 3-0 (25-18, 25-13, 25-9)
Igor Gorgonzola Novara - Liu Jo Modena 3-1 (19-25, 25-21, 25-21, 25-21)

31^ Play Off Scudetto: la formula
Le formazioni classificate dal 1° all'8° posto al termine della Regular Season disputano i Quarti di finale, che si disputano al meglio delle due partite vinte su tre (Gara1 e l'eventuale Gara 3 in casa della squadra con la miglior classifica al termine della Regular Season). Le Semifinali si giocano al meglio delle due partite vinte su tre con la stessa successione casa-trasferta, mentre la Finale Scudetto si disputa al meglio delle tre partite vinte su cinque (Gara 1, 2 e l'eventuale Gara 5 in casa della squadra con la miglior classifica al termine della Regular Season). Inizio il 9 aprile e conclusione il 12 maggio 2014 con l’eventuale Gara 5 di Finale Scudetto.
Sigla.com - Internet Partner