Nell'anticipo di A1 femminile Perugia batte Pavia 3 a 1

18/12/2010

Nell'anticipo di A1 femminile Perugia batte Pavia 3 a 1
DESPAR PERUGIA - RISO SCOTTI PAVIA 3-1 (28-26, 23-25, 25-21, 25-16)
DESPAR PERUGIA: Fateeva 20, Quaranta 15, Leggeri 16, Rykhliuk 1, Sacco (L), Arcangeli (L), Krivets 12, Popovic 10, Angeloni 1, Rondon 6. Non entrate Lukovic, Ihnatsiuk, Callegaro. All. Cuello.
RISO SCOTTI PAVIA: Kanoh, Uceda 12, Bal, Gonzalez 19, Biccheri 2, Frigo 5, Corna 5, Poma (L), Caroli 7, Cvetanovic 10. Non entrate Spinato, Mastrilli, Bacciottini. All. Fresa.
ARBITRI: Cesare, Cipolla. NOTE - durata set: 28', 27', 25', 22'; tot: 102'.

La Despar Perugia supera 3-1 la Riso Scotti Pavia nell'anticipo televisivo della quarta giornata di Findomestic Volley Cup A1 e sale a quota 6 grazie al secondo successo interno stagionale. Sempre ferma al palo invece la Riso Scotti Pavia che anche questa sera, nonostante alcuni segnali positivi, non è riuscita a racimolare punti per smuovere la propria classifica.
Nell'anticipo della Findomestic Volley Cup di A2 successo in rimonta al tie-break della MasterGroup Pane di Matera che, sotto di due set davanti al proprio pubblico contro l'Infotel Forlì, ha avuto la forza di ribaltare il risultato conquistando così due punti fondamentali per il morale e la classifica. Per le romagnole, invece, un punto e rammarico per la grande occasione sprecata dopo essersi trovate avanti 2-0 su un campo ostico come il PalaSassi.

Despar Perugia - Riso Scotti Pavia nel dettaglio
Match delicato per entrambe le formazioni ancora alla ricerca del miglior gioco e soprattutto di punti. Primo set subito all'insegna dell'equilibrio. In evidenza le centrali della Despar, Leggeri e Krivets, che riescono a sopperire all'inizio difficoltoso delle proprie compagne. Prova infatti la Rondon a dare spazio alle giocatrici di palla alta, ma sia Popovic che Quaranta fanno fatica a carburare. Anche in casa Pavia però il gioco stenta a decollare. Ci prova la Gonzalez a suonare la carica, ma nè Cvetanovic nè Uceda riescono a dare un contributo significativo. Si va avanti fino al 22-22, poi c'e' l'allungo della Despar che sembra trovare più ritmo, ma due errori in attacco di Popovic e Quaranta rimettono il set in discussione. Si lotta punto a punto fino a quando, sul 27-26 per la Despar, Krivets innalza il proprio muro su Caroli e chiude la strada ad una Pavia comunque volitiva.
Fa il suo esordio nel campionato italiano la centrale turca Duygu Bal che il tecnico Fresa manda in campo al posto di una spenta Frigo. Anche nel secondo parziale le squadre viaggiano a distanza molto ravvicinata. In casa Perugia sale il rendimento dell'opposta Fateeva, ben coadiuvata da un'ottima Leggeri (100% in attacco nel secondo set). La Riso Scotti risponde con le buone prestazioni di Gonzalez e Uceda, il resto lo fanno le padrone di casa che inanellano un discreto numero di errori e spingono le ospiti fino al 21-23. Cuello rispedisce in campo Popovic, precedentemente sostituita da Rykhliuk. L'attaccante croata è subito cercata dalla sua palleggiatrice, ma il suo attacco si infrange sul muro della Cvetanovic ed è così 1-1 tra Perugia e Pavia.
Parte bene la Rio Scotti che, rinfrancata dalla vittoria del secondo parziale, torna in campo nel terzo con il giusto entusiasmo. Funziona il muro delle ragazze di Fresa che costringono Fateeva e Popovic a forzare e commettere qualche errore di troppo. Torna in campo Frigo al posto di Bal, non ancora inserita nei meccanismi della squadra pavese, e l'italiana ripagherà la fiducia dell'allenatore con un'ottimo 75% in attacco.
Bene anche la giovane regista Corna che diligentemente riesce a distibuire il gioco su tutte le attaccanti. Sembra un buon momento per Pavia ma il ritorno della Despar, con Angeloni in campo per una spenta Popovic, non tarda ad arrivare ed è l'esperienza di Quaranta a fare la differenza nel combattuto finale di set che Perugia strappa alle ospiti (25-21).
Il quarto parziale è un monologo biancorosso con le padrone di casa che approfittano dello sbandamento delle avversarie e si portano in vantaggio 16-10 al secondo time out tecnico. Svantaggio che la Riso Scotti non riesce a colmare e che si incrementa ulteriormente con capitan Leggeri assoluta protagonista che spinge la Despar Perugia verso un'importante vittoria al termine di una gara comunque equilibrata.
Sigla.com - Internet Partner