Nell'anticipo di A1 maschile Trento vince 3 a 0 a Latina

10/11/2012

il capitano di Trento Matey Kaziyski impegnato in ricezioneil capitano di Trento Matey Kaziyski impegnato in ricezione
il capitano di Trento Matey Kaziyski impegnato in ricezione
ANDREOLI LATINA - ITAS DIATEC TRENTINO 0-3 (14-25, 22-25, 22-25)
ANDREOLI LATINA: Rauwerdink 9, Rossini (L), Gitto 5, Sottile, Jarosz 14, Verhees 3, Troy, Noda Blanco, Cisolla 6, Fragkos, Guemart. Non entrati Patriarca, Prandi. All. Prandi.
ITAS DIATEC TRENTINO: Kaziyski 10, Birarelli 9, Juantorena 16, Vieira De Oliveira 2, Lanza, Djuric 6, Colaci (L), Stokr 18, Bari (L). Non entrati Sintini, Uchikov, Chrtiansky Jr, Burgsthaler. All. Stoytchev.
ARBITRI: Cipolla, Santi. NOTE - Spettatori 1417, incasso 9300, durata set: 22', 27', 27'; tot: 76'. MVP: Raphael.

L’Itas Diatec Trentino supera in tre set l’Andreoli e la scavalca in classifica puntando in alto. Undicesima gara utile consecutiva per Trento grazie allo 0-3 (14-25, 22-25, 22-25) a Latina. Si gioca in un PalaBianchini gremito e molto caldo ma i campioni del Mondo non si fanno intimorire, anzi tirano fuori l’orgoglio specialmente con un primo set a senso unico. Le battute di Kaziyski e i contrattacchi di Juantorena trascinano subito l’Itas sul 10-16, ma i trentini continuano con il piede sull’acceleratore approfittando di qualche errore dei pontini e chiudono il primo set sul 14-25. Secondo set più equilibrato con l’Andreoli che si porta avanti 13-11, ma i trentini recuperano subito e allungano sul finale per chiudere 22-25. Terzo set con l’Andreoli che parte avanti 12-8, ma l’Itas rosicchia punto a punto per pareggiare sul 17 e poi allungare con Stokr e Juantorena per il 22-25 finale.

L’Itas Diatec Trentino chiude la cinque giorni di trasferte nel centro Italia con uno splendido successo sul campo dell’Andreoli. Dopo essere passata al PalaEvangelisti di Perugia appena mercoledì scorso, i Campioni del Mondo hanno confermato il proprio buon momento di forma espugnando anche il PalaBianchini di Latina in tre set.
Il 3-0 raccolto in casa della squadra pontina permette ai gialloblù di continuare la propria scalata in classifica; grazie ai tre punti conquistati nel Lazio, Trento sale infatti provvisoriamente al secondo posto in attesa dei risultati di domani ma in ogni caso non potrà andare più giù della quarta piazza, qualora Vibo Valentia e Piacenza ottengano il massimo dai rispettivi impegni. Il sorpasso ai danni di Latina è stato quindi operato con una prestazione molto convincente, nata da una approccio alla partita come al solito determinato e concentrato. Anche quando il match si è acceso, a metà del secondo parziale e durante tutto il terzo periodo, la squadra di Stoytchev è però stata brava a non perdere il controllo e a ripartire per chiudere la gara per l’ennesima volta senza perdere set (ottava volta consecutiva, eguagliato il record della scorsa stagione).
I Campioni del Mondo hanno messo in mostra un trio di palla alta quanto mai continuo: Stokr (18 punti con il 73%), Juantorena (16 col 75%) e Kaziyski (10 col 44% ma decisivo all’inizio) hanno imposto alla sfida un ritmo forsennato, che gli avversari sono riusciti a reggere solo nella parte finale. Fra le fila dei gialloblù da sottolineare anche il ritorno in campo, dopo 21 giorni di assenza, di Mitar Djuric: il centrale greco ha giocato tutta la gara realizzando 5 primi tempi (62% a rete) e un muro. Una buona notizia in vista del doppio importante impegno dei prossimi sette giorni.
La cronaca del match. Nella lista dei tredici gialloblù a referto trova nuovamente posto anche Mitar Djuric, che Stoytchev schiera immediatamente in campo dopo venti giorni di assenza in diagionale a Birarelli. Anche Prandi va sul sicuro scegliendo Rauwerdink come compagno di diagonale di Fragkos e Gitto in posto 3 assieme al belga Verhees. L’inizio di gara è tutto di marca trentina, con Kaziyski (ace) e Stokr (break point in attacco) che producono il primo strappo (8-5). Il divario cresce ancora dopo il primo time out tecnico, con Juantorena bravo a cogliere un ottimo servizio di Djuric per firmare il +4 (13-9) costringendo Prandi a interrompere il gioco; anche dopo i trenta secondi di pausa è però sempre Trento a tenere in mano le redini del set, con l’italo-cubano e Stokr che siglano il 16-10. Il finale di periodo è quindi in assoluto controllo, con anche Birarelli e Kaziyski che iniziano a dire la loro (19-11) e Latina che non combatte più di tanto pur inserendo Cisolla. Fa tutto Stokr (attacchi ed ace compreso) sino al 25-14 finale.
Più equilibrate le battute iniziali della seconda frazione, in cui l’Itas Diatec Trentino passa a condurre sul 6-5 grazie ad un break di Birarelli (due punti in attacco consecutivi). Sull’11-10, un parziale di 0-3 in favore dei padroni di casa firmato da Jarosz e Gitto costringe Stoytchev a chiedere time out (11-13). I gialloblù però reagiscono subito e con Juantorena (ace) e Stokr si rimettono prontamente in carreggiata (16-15); un nuovo spunto degli iridati (errore di Rauwerdink) permette di gestire al meglio la conclusione del set (17-5). Trento mantiene i due punti di vantaggio sino al 23-21 (bene Stokr in fase di cambiopalla), poi si affida a Juantorena (altro ace) e a un nuovo errore di Rauwerdink per chiudere sul 25-22.
Nel terzo set l’Andreoli prova a profondere il massimo sforzo per riaprire la contesa; Jarosz picchia forte fornendo ai suoi il primo vantaggio (7-8) poi sono gli attacchi di Rauwerdink e un errore di Kaziyski a fissare il punteggio sull’8-11, momento in cui Stoytchev interrompe il gioco. Tocca a Juantorena, nuovamente con il servizio, provare a riportare in linea di galleggiamento la squadra trentina: con un ace firma il 13-15, dopo che Jarosz ha tenuto a debita distanza gli avversari con cambiopalla sempre puntale. Stokr in contrattacco impatta sul 17-17 e poi produce il break point che permette ai Campioni del Mondo di mettere la freccia (21-20) e di chiudere senza soffrire troppo di nuovo sul 25-22.

“Archiviamo nel miglior modo possibile questa doppia trasferta
– ha sorriso al termine della gara Radostin Stoytchev – ; abbiamo infatti ottenuto due belle vittorie per 3-0 su campi particolarmente difficili come Perugia e Latina, giocando in entrambi casi una buona pallavolo e senza subire infortuni. Sono contento anche per il rientro di Djuric, che ci permetterà di avere quindi l’opportunità di preparare la prossima delicata settimana al completo e con alle spalle importanti indicazioni, non solo tecniche e tattiche ma anche temperamentali. Questa infatti nel terzo set, ovvero nell’unico momento in cui siamo andati in difficoltà, ci siamo ripresi bene rispondendo alla grande sotto tutti i punti di vista. Abbiamo avuto pazienza e contro Latina è una qualità importante perché l’Andreoli lavora molto bene su palla alta. Non ci siamo però scomposti e secondo me questa è stata una chiave importante per portare a casa il risultato”.
Con il match in terra laziale l’Itas Diatec Trentino ha concluso la lunga trasferta iniziata già martedì pomeriggio, rientrando già nella notte a Trento. Gli allenamenti riprenderanno lunedì, giorno in cui si inizierà a preparare una settimana particolarmente delicata: mercoledì sera al PalaTrento si giocherà infatti la sfida al vertice della Pool C di 2013 CEV Volleyball Champions League contro il Kedzierzyn-Kozle, mentre domenica 18 arriverà il momento di una nuova sfida con Macerata, in questo caso valevole per la settima giornata di regular season.

Jan Stokr
(Itas Diatec Trentino): “Era una gara molto difficile anche perché noi giochiamo ogni tre giorni e non abbiamo il tempo di allenarci a dovere. Siamo arrivati direttamente da Perugia. Latina è una squadra molto forte, quest’anno più della scorsa stagione, quando la eliminammo in semifinale. La gara credo che l’abbiamo vinta in attacco, siamo stati più incisivi di loro”.

Alberto Cisolla (Andreoli Latina): “Siamo scesi in campo con un po’ di nervosismo, poi ci siamo sciolti e li abbiamo messi in difficoltà. Loro mettono tanta pressione. Non siamo stati bravi e spietati in alcune occasioni. Ma c’è da dire che loro hanno giocato meglio un po’ in tutti i fondamentali. Ora dobbiamo ributtarci nel lavoro e pensare alla prossima gara. I nostri obiettivi rimangono invariati”.

6a giornata di andata Serie A1
Sabato 10 novembre 2012
Andreoli Latina – Itas Diatec Trentino 0-3 (14-25, 22-25, 22-25)

Domenica 11 novembre 2012, ore 17.30

Bre Banca Lannutti Cuneo – Copra Elior Piacenza Diretta RAI Sport 1
Diretta streaming su www.raisport.rai.it
(La Micela-Caltabiano)

Domenica 11 novembre 2012, ore 18.00

Cucine Lube Banca Marche Macerata – Sir Safety Perugia
(Sobrero-Piana)
BCC-NEP Castellana Grotte – Tonno Callipo Vibo Valentia Diretta Sportube.tv
(Sampaolo-Gnani)
Altotevere San Giustino – Marmi Lanza Verona
(Satanassi-Balboni)
Casa Modena – CMC Ravenna
(Vagni-Bartolini)

Classifica

Cucine Lube Banca Marche Macerata 15, Itas Diatec Trentino 12, Tonno Callipo Vibo Valentia 11, Andreoli Latina 10, Copra Elior Piacenza 10, Bre Banca Lannutti Cuneo 9, Sir Safety Perugia 7, Marmi Lanza Verona 7, Casa Modena 6, Altotevere San Giustino 2, BCC-NEP Castellana Grotte 1, CMC Ravenna 0.
1 Incontro in più: Andreoli Latina
1 Incontro in meno: Casa Modena
Sigla.com - Internet Partner