Nona giornata di A1 femminile: Busto vola di nuovo in vetta, Bergamo e Piacenza a -1

16/12/2012

La gioia delle atlete di Busto Arsizio di nuovo in vetta alla classificaLa gioia delle atlete di Busto Arsizio di nuovo in vetta alla classifica
La gioia delle atlete di Busto Arsizio di nuovo in vetta alla classifica
9ª Giornata And. (16/12/2012) - Regular Season A1 femminile, Stagione 2012/2013
RISULTATI

Unendo Yamamay Busto Arsizio-Idea Volley 2002 Bologna 3-0 (25-15, 25-17, 25-14);
Icos Crema-Asystel Mc Carnaghi Villa Cortese 1-3 (17-25, 25-20, 26-28, 17-25);
Kgs Robursport Pesaro-Chateau D'Ax Urbino 1-3 (25-16, 21-25, 20-25, 22-25);
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza-Banca Reale Yoyogurt Giaveno 3-0 (25-13, 25-17, 26-24);
Duck Farm Chieri Torino-Assicuratrice Milanese Volley Modena 0-3 (21-25, 22-25, 22-25);
Foppapedretti Bergamo-Imoco Volley Conegliano 3-1 (26-24, 23-25, 25-18, 25-21)

A due giornate dal termine del girone di andata del 68° Campionato di Serie A1 Femminile, sono quattro le sicure qualificate ai quarti di finale di Coppa Italia, cui accederanno le prime 8 della classifica al giro di boa del calendario: Unendo Yamamay Busto Arsizio, Foppapedretti Bergamo, Rebecchi Nordmeccanica Piacenza e Assicuratrice Milanese Volley Modena.

Le farfalle di Carlo Parisi si sbarazzano velocemente dell'Idea Volley 2002 Bologna, fanalino di coda, e si riprendono il primo posto. Di fronte ai 3.269 spettatori del Palayamamay, le biancorosse esprimono una pallavolo di alto livello, con Valeria Caracuta a smistare brillantemente i palloni per Margareta Kozuch, migliore realizzatrice con 15 punti, e Valentina Arrighetti, che sigla 12 punti con il 70% in attacco e 5 muri. Tra le emiliane è Federica Stufi l'ultima ad arrendersi: la centrale firma 8 punti con 3 ace che creano qualche grattacapo alla magistrale seconda linea bustocca (56% il dato di ricezione di squadra). Alessandro Beltrami resta ancora senza set vinti dopo 3 gare in panchina.

Non molla la Foppapedretti Bergamo, il cui percorso fin qui è difficilmente descrivibile con semplici aggettivi. L'ottavo successo consecutivo è conquistato a spese dell'Imoco Conegliano, battuta 3-1. L'affermazione del PalaNorda acquista ancor più valore perché ottenuta senza la centrale Alexis Crimes, bloccata da un attacco influenzale. A calamitare le alzate di Kathleen Weiss, la coppia terribile formata da Valentina Diouf (27 punti) e Chiara Di Iulio (21). Per le pantere trevigiane il primo ko esterno del torneo, nonostante la buona prova di Raffaella Calloni e dei tre martelli Valentina Fiorin, Emylia Nikolova e Cristina Barcellini, tutte a referto con 16 punti. Rotto l'incantesimo delle affermazioni in trasferta, l'Imoco tenterà di infrangere anche quello che la vede sempre perdere al Palaverde. Il 22 dicembre, però, arriverà la corazzata di Busto Arsizio.

Fragoroso squillo dell'Assicuratrice Milanese Volley Modena, che espugna il PalaRuffini di Torino per 3-0 e in un solo colpo batte per la prima volta una big del Campionato e mette insieme due vittorie di fila. Protagonista Tai Aguero, una garanzia negli attimi cruciali dei tre parziali: 15 punti e il titolo di MVP. L'italo-cubana è ben supportata da Anja Spasojevic - positiva anche in ricezione - e da Paola Paggi, entrambe con percentuali d'attacco invidiabili. Brusco stop per la Duck Farm Chieri Torino, cui manca il guizzo per opporsi alla classe delle tigri: seconda linea affidabile, ma attacco spuntato, in banda e al centro.

Il derby delle Marche prende la strada di Urbino. Al PalaCampanara la Chateau d'Ax si impone in rimonta sulla KGS Robursport Pesaro e rialza la testa nel momento più opportuno. "Abbiamo perso l'Europa, ora prendiamoci la salvezza", aveva detto Valdone Petrauskaite alla vigilia. E la schiacciatrice lituana mantiene la promessa, infilando uno dopo l'altro 25 punti che mettono a soqquadro la difesa delle colibrì. Lise Van Hecke aggiunge 17 punti, Ilijana Dugandzic e Kiesha Leggs 5 muri in due. Positiva anche Chiara Negrini, schierata per l'intero match da libero in sostituzione dell'indisponibile Antonietta Vallese. Primo urrà per Donato Radogna sulla panchina bianconera. Le ragazze di Andrea Pistola partono con il piede premuto sull'acceleratore, ma piano piano si fanno sopraffare dall'agonismo della Chateau d'Ax, che non fa più cadere mezzo pallone. La migliore della KGS è Kenny Moreno Pino, 20 punti realizzati 48 ore dopo il suo matrimonio.

Scaccia la crisi l'Asystel MC Carnaghi Villa Cortese, vittoriosa 3-1 al PalaBertoni di Crema. Katarina Barun e Alix Klineman sfondano il muro dell'Icos con continuità, ma è Ilaria Garzaro a fare la differenza: nel match in cui Stefana Veljkovic appoggia solamente il piede in campo e Raphaela Folie è distante dalle statistiche degli ultimi tempi anche per colpa di un attacco influenzale, la centrale vicentina luccica con 5 muri e il 67% in attacco. Le viola-rosa lottano a lungo prima di cedere: decisivo il 26-28 del terzo set. Fuori Riikka Lehtonen e Iuliana Nucu, si rivede a buon livello Stefania Okaka. Tereza Rossi Matuszkova e Laura Saccomani schiacciano quasi 70 palloni in due. L'impegno delle atlete di Leonardo Barbieri è encomiabile, anche in virtù di quanto accaduto in settimana - l'appello all'imprenditoria locale per salvare il sogno dell'A1.

Meno di una settimana al rientro in campo. Sabato 22 dicembre, in contemporanea alle 20.30, le dodici squadre di A1 si ritufferanno nel Campionato alla ricerca di un posto in Coppa Italia, inaccessibile solo per Bologna.

I tabellini della nona giornata di serie A1 femminile:

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO - IDEA VOLLEY 2002 BOLOGNA 3-0 (25-15, 25-17, 25-14)
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Faucette 8, Leonardi (L), Marcon 7, Bauer 10, Kozuch 15, Arrighetti 12, Caracuta 2. Non entrate Lloyd, Brinker, Lombardo, Pisani, Bisconti. All. Parisi.
IDEA VOLLEY 2002 BOLOGNA: Stufi 8, Lavorenti, Arimattei 7, Petrucci, Milos 3, Korukovets 8, Cvetanovic 4, Ginanneschi 4, Minervini (L), Lapi 1. Non entrate Coriani, Vece, Peonia Susanna. All. Beltrami.
ARBITRI: Marchello, Gentile. NOTE - Spettatori 3300, durata set: 25', 24', 24'; tot: 73'.

ICOS CREMA - ASYSTEL MC CARNAGHI VILLA CORTESE 1-3 (17-25, 25-20, 26-28, 17-25)

ICOS CREMA: Paolini 10, Portalupi, Nicolini, Dalia 2, Garcia Zuleta 5, Okaka 10, Rossi Matuszkova 16, Saccomani 14, Marc, Paris (L). Non entrate Nucu, Lehtonen. All. Barbieri.
ASYSTEL MC CARNAGHI VILLA CORTESE: Malagurski 1, Viganò, Klineman 17, Folie 4, Veljkovic, Garzaro 13, Barun 19, Bosetti 15, Parrocchiale (L), Rondon 3. Non entrate Mojica, Danesi. All. Caprara.
ARBITRI: Ravallese, Genna. NOTE - durata set: 21', 26', 30', 23'; tot: 100'.

KGS ROBURSPORT PESARO - CHATEAU D'AX URBINO 1-3 (25-16, 21-25, 20-25, 22-25)
KGS ROBURSPORT PESARO: Moreno Pino 20, Valpiani 1, Gibbemeyer 10, De Gennaro (L), Chirichella 11, Signorile 2, Tirozzi 10, Muresan 12. Non entrate Lestini, Manzano, Dekani. All. Pistola.
CHATEAU D'AX URBINO: Negrini (L), Dugandzic 8, Van Hecke 17, Petrauskaite 25, Partenio 10, Gentili, Dall'igna 3, Angelelli, Leggs 8. Non entrate Giombetti, Santini, Crisanti. All. Radogna.
ARBITRI: Frapiccini, Sampaolo. NOTE - durata set: 25', 29', 29', 29'; tot: 112'.

REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA - BANCA REALE YOYOGURT GIAVENO 3-0 (25-13, 25-17, 26-24)

REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Frigo 8, Gennari, Leggeri 5, Turlea 13, Meijners 17, Secolo, Ferretti 3, Sansonna (L), Radenkovic, Bosetti 16. Non entrate Nicolini, Zilio. All. Mazzanti.
BANCA REALE YOYOGURT GIAVENO: Engle 11, Murrey 4, Grothues 7, Molinengo (L), Donà 5, Pincerato 3, Luciani 7, Kauffeldt 5, Demichelis. Non entrate Cecchetto, Togut, Napolitano Senkova. All. Napolitano.
ARBITRI: Santi, Puletti. NOTE - durata set: 22', 24', 29'; tot: 75'.

DUCK FARM CHIERI TORINO - ASSICURATRICE MILANESE VOLLEY MODENA 0-3 (21-25, 22-25, 22-25)
DUCK FARM CHIERI TORINO: Borgogno, Bechis 1, Sirressi (L), Potokar (L), Guiggi 6, Ravetta 14, Sorokaite, Fernandez Navarro 7, Piccinini 12, Zauri, Vindevoghel 11. Non entrate Vietti, Fabris. All. Salvagni.
ASSICURATRICE MILANESE VOLLEY MODENA: Croce (L), Valeriano, Paggi 8, Glass 3, Barazza 6, Spasojevic 15, Aguero 15, Horvath 4. Non entrate Brussa, Harmotto, Rinieri, Scarabelli, Mari. All. Cuello.
ARBITRI: Perri, Prandi. NOTE - Spettatori 2300, durata set: 25', 29', 28'; tot: 82'.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO - IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 3-1 (26-24, 23-25, 25-18, 25-21)
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Klisura 5, Bruno, Brown, Weiss 2, Blagojevic 7, Merlo (L), Di Iulio 21, Devetag 11, Diouf 27, Balboni, Zambelli 5. All. Lavarini.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Agostinetto, Maruotti 1, Fiorin 16, Daminato, Efimienko, Camera, Rossetto (L), Calloni 14, Nikolova 16, Crozzolin 3, Barcellini 16. Non entrate Zanotto. All. Gaspari.
ARBITRI: Balboni, Gnani. NOTE - Spettatori 1800, durata set: 26', 28', 26', 27'; tot: 107'.

CLASSIFICA

Unendo Yamamay Busto Arsizio 22, Foppapedretti Bergamo 21, Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 21, Assicuratrice Milanese Volley Modena 17, Asystel Mc Carnaghi Villa Cortese 16, Imoco Volley Conegliano 14, Duck Farm Chieri Torino 13, Icos Crema 11, Kgs Robursport Pesaro 10, Banca Reale Yoyogurt Giaveno 9, Chateau D'Ax Urbino 7, Idea Volley 2002 Bologna 1.

PROSSIMO TURNO
22/12/2012 Ore: 20.300
Imoco Volley Conegliano-Unendo Yamamay Busto Arsizio; Asystel Mc Carnaghi Villa Cortese-Rebecchi Nordmeccanica Piacenza Rai Sport 2; Chateau D'Ax Urbino-Duck Farm Chieri Torino; Assicuratrice Milanese Volley Modena-Idea Volley 2002 Bologna; Icos Crema-Foppapedretti Bergamo; Banca Reale Yoyogurt Giaveno-Kgs Robursport Pesaro
Sigla.com - Internet Partner