Novara festeggia la Coppa Italia femminile bissando il trionfo in Supercoppa

18/02/2018

Due obiettivi e due vittorie: finora Novaraha fatto bottino pieno tra le donne regalando due delusioni a Conegliano.
SORRISI IN COPPA ITALIA. Dopo aver festeggiato la Supercoppa a inizio stagione, Novara ha centrato anche il secondo traguardo vincendo la Coppa Italia. Nella bella finale giocata davanti a 5.000 spettatori la formazione di Massimo Barbolini ha battuto di nuovo Coneglianoesattamente come aveva fatto in occasione del primo trofeo dell’anno. Se però allora era finita 16-14 allo sprint del tie break, al Paladozza di Bologna l’Igor l’ha spuntata per 3-1 imponendosi sulle pantere, attuali leader indisturbate della classifica. Nonostante in campionato non sempre abbiamo dimostrato continuità di rendimento, nel momento di maggior rilievo le piemontesi hanno invece dimostrato maggior lucidità e determinazione rispetto alle proprie avversarie festeggiando la terza Coppa Italia della propria storia (dopo quella del 2004 firmata Asystel e quella del 2015 firmata Igor): determinante il contributo di Paola Egonu, premiata con merito mvp e miglior realizzatrice della finale con 25 punti. Sono stati invece 13 quelli dell’olandese Plak, mentre nelle file dell’Imoco ne hanno totalizzati 19 la Fabris e 16 la Hill. Non appare utopistico ipotizzare che queste due squadre si affronteranno per disputarsi lo scudetto. A festeggiare la Coppa Italia di serie A2 è stata invece la Battistelli Marignano, riuscita a imporsi 3-1 su Mondovì con 25 punti della Zanette, 15 della Saguatti e 13 della Markovic. Una bella soddisfazione per la squadra diSaja, che invece in classifica è seconda alle spalle proprio della Lpm di Delmati con due lunghezze di ritardo. Saranno loro a contendersi anche la promozione in serie A1 (insieme a Brescia, Chieri e Cuneo).
POLLICE SU, POLLICE GIU’. Decima giornata di ritorno in Superlega: ecco come è andata, con i consueti giudizi. Ancora una volta pollice su per Perugia, passata senza problemi per 3-0 in Puglia nella sfida testa-cosa con Castellana Grotte. Gli umbri di Bernardi hanno avuto 15 punti dal solito Atanasijevic e 12 da Zaytsev e vantano sempre 7 punti di vantaggio nei confronti di Civitanova Marche (pollice su), capace di imporre la sua legge con Verona (pollice giù perché non riesce mai a contrastare le grandi): è finita 3-0, con 21 punti del fortissimo Sokolov. Pollice su per Trento, andata a violare il Palapanini per 15-13 al tie break: una bella soddisfazione per l’ex Angelo Lorenzetti, bravo anche ad approfittare delle condizioni fisiche problematiche del sestetto di Rado Stoytchev (si è rivisto Argenta, autore di 13 punti, mentre Earvin Ngapeth ne ha totalizzati 2 solo nel tie break)La Diatec, trascinata dai 23 punti di Kovacevic e dai 21 di Lanza (pollice su perchè così ha risposto sul campo alle critiche di parte dei tifosi dolomitici), adesso è quarta da sola a quota 44, due in più rispetto alla Calzedonia. Pollice su anche per Milano, riuscita ad aggiudicarsi per 3-1 la sfida play off con Padova a Busto Arsizio: Andrea Giani ha dovuto rinunciare ancora al suo bomber Abdel Aziz ma ha confermato le sue qualità di gioco mettendo in luce uno strepitoso Klemen Cebulj (pollice su, miglior realizzatore del match con 29 punti). La Revivre adesso è sesta sa sola a quota 37, a conferma di una splendida stagione. Settima è Piacenza, tornata a sorridere regolando per 3-1 Sora, solitario fanalino di coda del gruppo (Dusan Petkovic ancora best scorer del campionato con 445 punti). Eccellenti ancora una volta Fei e Clevenot, rispettivamente 19 e 18 punti. Per entrambi pollice su. Pollice su per Monza,vincitrice per 3-1 a Latina (meritevole nuovamente del pollice giù): i brianzoli (Dzavoronok 24 punti, Finger e Plotnytskyi 17 a testa) hanno staccato di 3 lunghezze i pontini, cui non sono bastati i 19 punti di Starovic e adesso quart’ultimi da soli. Terz’ultima invece Vibo Valentia, superata in casa da Ravenna con un nettissimo 3-0: davvero una stagione tribolata per la Tonno Callipo (pollice giù), mentre i romagnoli (Paul Buchegger 19 punti) sono decisamente in ripresa e sono in zona play off. Mercoledì tutti in campo per il terz’ultimo turno della regular season: a tener banco sono Piacenza-Civitanova e soprattutto Modena-Perugia.
PINO FOREVER. Domenica 25 sarò al Palasport di Verona per presentare alle 17.00 il libro dedicato a Pino Brumatti dal titolo "L'ultimo dei miei eroi". Con me tanti amici della guardia goriziana che ha lasciato un segno indelebile tra quanti lo hanno conosciuto.
OSCAR DEL BASKET. Sempre in tema di basket, lunedì ho avuto il privilegio di presentare ancora una volta il Premio Reverberi, giunto alla 32a edizione. A Quattro Castella sulle colline reggiane si è ritrovato il meglio della pallacanestro italiana per celebrare i principali interpreti della passata stagione, da Walter De Raffaele a Luca Vitali, da Chiara Consolini Salvatore Trainotti, da Massimiliano Filippini Davide Denegri. Con premi speciali a Bogdan Tanjevic e Pietro Masciano e tante sorprese. Davvero una bellissima giornata di sport che ha regalato emozioni e tanti sorrisi.
INCONTRO LICEALE. Sempre lunedì ho moderato un bell'incontro con gli studenti del Liceo Allende di Milano dove è preside Alessandro Gullo, un carissimo amico con il quale ho condiviso momenti indimenticabili quando faceva il giornalista per il Corriere della Sera parlando, e bene, di pallavolo. Insieme a me per parlare di "Sport ed economia: l’organizzazione dello sport come prestazione lavorativa" due cari amici oggi ai vertici del mondo del calcio: Michele Uva, direttore generale della Federcalcio, e Alessandro Billy Costacurta, subcommissario della stessa Federazione. Molto molto interessante, con la fattiva partecipazione fattiva degli oltre 500 studenti presenti.
IMPIANTISTICA LOMBARDA, Sabato mattina importante convegno "Sport è futuro" che avrò il piacere di moderare insieme Mario Pagliara al Teatro Nuovo di Milano. Argomento di grande attualità è l'impiantistica sportiva in Lombardia, relatori i candidati alle elezioni politiche regionali. Sarà davvero molto interessante sentire la loro opinione in prospettiva, nel rispetto delle varie discipline sportive che necessitano di location adeguate per poter essere praticate.
RIUNIONE ARBITRALE. Lunedì 26 febbraio alle 20.30 avrò poi il piacere di parlare agli arbitri di volley del Comitato di Milano, Monza Brianza e Lecco presso la Sala Polivalente Kolbe in Viale Corsica 68 a Milano. Sarà una serata molto interessante, con un confronto che mi auguro fattivo e costruttivo con oltre 350 direttori di gara trattando come tema "Ma cosa ha visto? La percezione della figura dell'arbitro vista dall'esterno". Sono davvero molto curioso e motivato...
SOCIAL. Da tempo siamo attivi proponendovi news e interviste su youtube, Instagram e Facebook, dove vi invito a mettere mi piace nella pagina dallarivolley se non lo avete ancora fatto. Ci trovate news, curiosità, foto e interviste. Vi aspetto.
SNAI SPORTNEWS. Chiudo raccomandandovi di seguire i miei pronostici sulla Superlega e sul campionato femminile con le relative quote su snaisportnews. Ci vediamo anche lì!
Buona pallavolo a tutti!
Sigla.com - Internet Partner