Riflessioni azzurre in libertà

26/11/2023

Parto con due riflessioni in chiave azzurra: una che riguarda la nazionale maschile e una quella femminile. Parigi 2024 è ancora lontana, ma se ci pensate bene è lì, dietro l’angolo…

IL FEFE’ PENSIERO. Sono andato con grande piacere alla libreria Mondadori di Piazza del Duomo a Milano per presentare l’ultimo libro di Fefè De Giorgi “Egoisti di squadra”: il ct dell’Italia è un caro amico di vecchia data, e ovviamente si meritava un trattamento di tutto rispetto nonostante io con questo volume non centrassi nulla. In passato ne abbiamo scritto uno insieme per parlava di tecnica e tattica (“Vademecum del palleggiatore” potete trovarlo anche qui nella sezione libri), e questa volta il piccolo-grande uomo di Squinzano si è avventurato nei meandri della motivazione e della gestione del gruppo. Ok, ci sono anche aneddoti maturati nel corso della sua straordinaria carriera prima da giocatore e poi da allenatore che gli è valsa tra l’altro la conquista di un poker di medaglie d’oro mondiali, però il focus è in tutt’altra direzione. Il volume è molto bello, scritto bene, ricco di spunti di riflessioni: l’ho letto con attenzione e ho preso molti appunti utili, perché anche nel lavoro che faccio io, quello dell’allenatore di un gruppo di lavoro variegato, le regole sono più o meno le medesime che esistono in una squadra di pallavolo. Durante la vernice ci siamo divertiti moltissimo, alternando riflessioni serie a momenti di leggerezza caratterizzati da tanti sorrisi. Poi siamo andati a cena con l’ex azzurro Pasquale Gravina e con il motivatore Giuliano Bergamaschi, fedele compagno di viaggio di Fefè da oltre 20 anni, e abbiamo parlato di tutto, in amicizia, con lo sguardo proiettato ai Giochi Olimpici: ho avuto conferma, casomai ne avessi bisogno, che la nostra nazionale è in ottime mani, e che nessun traguardo sarà precluso agli azzurri. Fare pronostici è ovviamente azzardato, tra l’altro siamo ancora troppi lontani dalla meta, però De Giorgi ha idee molto chiare e l’ottimismo della ragione. Faccio fin da ora un tifo sfrenato per lui e per i suoi fantastici ragazzi.

TRITTICO D’ECCEZIONE. Ancora una volta Julio Velasco ha stupito tutti e nel primo giorno da nuovo ct della nazionale femminile, ruolo già svolto nel lontano 1997, ha annunciato che i suoi assistenti saranno Massimo Barbolini e Lorenzo Bernardi. Un tris d’assi incredibile, che dovrà innanzitutto cercare di ricompattare il gruppo iniziando dal completo recupero e dal reinserimento di Paola Egonu, la cui gestione ha rappresentato il vero problema di Davide Mazzanti. Velasco ha subito professato il suo pensiero e di certo si appellerà al suo carisma e alla sua credibilità, perché per realizzare il “Grande Sogno” è fondamentale il contributo di tutti, stelle in primis. Sono molto contento che Barbolini e Bernardi abbiano accettato questo incarico: Massimo, che ha lavorato come vice di Julio alla Panini Modena negli anni dei quattro scudetti conquistati dal 1986 al 1989, ha detto che si sente onorato di questa opportunità: le sue parole la dicono lunga sulla qualità di questa persona, che non è solo un tecnico straordinario, nel garantire la sua esperienza importantissima in un mondo in cui ha collezionato un palmares unico nel panorama internazionale. Interessante anche il nuovo ruolo di Bernardi, che in tanti già individuano come il successore di Velasco alla guida dell’Italrosa il giorno in cui finirà il suo ciclo. Chiudo il capitolo con una speranza: che la Federazione e Busto Arsizio trovino in fretta un accordo mettendo la parola fine a polemiche che ancora una volta hanno lacerato il mondo del volley.

FANTINI CLUB LIVE. Inizia la quinta edizione della trasmissione web dedicata a “Sport e Turismo”. Lunedì 27 novembre dalle ore 12.00 in diretta dalla prestigiosa università Bocconi di Milano va in onda una puntata speciale con tanti ospiti d’eccezione tra cui il grande Bobo Vieri. La novità di quest’anno rappresenta proprio la realizzazione di alcuni appuntamenti itineranti: andremo al Coni, all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, a Cortina, nella sede della Regione Emilia-Romagna. Come sempre potete seguirci su Facebook, YouTube e LinkedIn sulle pagine dallarivolley, fantiniclub, Lorenzo Dallari, Sport2U e Oasport. Dove poi potrete rivedere il tutto quando volete. Vi aspetto numerosi come sempre.

LA STORIA DELLA PALLAVOLO. Sono molto soddisfatto della mia ultima fatica editoriale dedicata alla storia della pallavolo, dalle origini a oggi. Un lunghissimo viaggio riassunto in 300 pagine a colori riccamente illustrate frutto di un lavoro certosino durato tre intensi anni. Nel volume è riassunto davvero tutto: non solo i risultati, ma anche gli aneddoti, i personaggi, la nascita delle coppe, gli avvenimenti internazionali, i risvolti socio-politici, l’evoluzione del regolamento e del gioco. Ricevere il libro è comunque molto semplice: cliccate sul banner in alto a questa home page e trovate tutte le indicazioni   

Buona pallavolo a tutti!

Sigla.com - Internet Partner