Buon 2022 a tutti quelli che amano la pallavolo

03/01/2022

E’ iniziato il nuovo anno, come sempre pieno di interrogativi e di sogni. Ci attendono 12 mesi molto importanti, anche pallavolisticamente parlando. Nei nostri cuori pulsa però la speranza che la situazione si normalizzi, che questo maledetto covid la smetta di perseguitarci, che possiamo tornare a vivere la nostra vita con normalità. Ecco: proprio questa dovrebbe essere secondo me la parola che caratterizzerà il 2022. Incrociamo le dita, perché questo virus malefico sta condizionando le nostre abitudini e inevitabilmente anche lo sport. Tutto lo sport, compresa ovviamente la pallavolo. Intanto abbiamo salutato il 2021, concluso con un premio che mi ha riempito d’orgoglio: a Dubai in occasione dei Globe Soccer è stato riservato l’Award per l’innovazione all’ IBC di Lissone che io ho coordinato nella sua realizzazione. Una soddisfazione immensa, devo ammetterlo. 

SPERANZE MONDIALI. Il momento-clou dell’anno saranno le due manifestazioni iridate, in cui gli azzurri e le azzurre cercheranno di essere grandi protagonisti. L’Italia di Fefè De Giorgi campione d’Europa sarà impegnati in Russia in un torneo molto complicato dal 26 agosto all’11 settembre (con quale gruppo? Un mix di giovani e di veterani?), mentre l’Italia di Davide Mazzanti campione d’Europa e vicecampione del Mondo giocherà in Olanda e in Polonia dal 23 settembre al 15 ottobre (con una squadra senza dubbio molto competitiva per il podio). Facciamo fin da oggi un tifo sfrenato per queste due squadre, indipendentemente da chi verrà selezionato dai nostri bravissimi ct. 

COPPA ITALIA FEMMINILE. Sono Conegliano-Busto Arsizio in programma alle 16.00 e Novara-Chieri prevista per le 18.30 le due semifinali della Coppa Italia femminile in programma al PalaEur di Roma mercoledì 5 gennaio. Le sorprese nei quarti dunque non sono mancate: le piemontesi hanno vinto 3-0 a Monza con 14 della Grobelna e le farfalle di Musso hanno violato Scandicci per 3-1 con 23 punti della Gray e 22 della Mingardi. Per il resto prevedibile la vittoria dell’Imoco detentrice del trofeo con Cuneo per 3-1 (Egonu con 21 punti e Plummer con 15 hanno fatto la differenza) e quella di Novara sempre per 3-1 con Firenze (Karakurt 26). Giovedì 6 alle 17.30 la finale, cui assisterà anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: una bellissima occasione per fare bella figura davanti al Capo dello Stato da sempre appassionato di pallavolo, nella speranza che ci possa essere una degna cornice di pubblico in un impianto obiettivamente gigantesco per il volley di oggi.

COPPA ITALIA MASCHILE. La final four della Coppa Italia di SuperLega andrà invece in scena sabato 22 e domenica 23 gennaio di nuovo alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno. Con quali condizioni? Con quali squadre in campo? Gli interrogativi sono ancora molto, con un’unica certezza: ci sarà da gustarsi grande pallavolo.

SPEZZATINO SUPERLEGA. Come era accaduto nel recente passato, si torna purtroppo a fare calcoli strani mixando punti in classifica, partite giocate e partite da recuperare. E’ l’impietosa legge del maldido covid. Il gruppo dopo la quinta giornata di ritorno è sempre guidato da Perugia con 41 punti e 15 gare giocate, l’ultima delle quali persa a Trento 3-2 davanti a 1.862 spettatori (Kaziyski 20, Michieletto 17, Lavia 16 e Lisinac 13 per LorenzettiLeon 28 per Grbic costretto a rinunciare a Giannelli). Seconda è Civitanova con 31 punti e 13 partite (ha rinviato la sfida con Milano, che nel frattempo ha recuperato quella con Taranto andando a vincere 3-2 in Puglia con Jaeschke mvp davanti a soli 345 spettatori), mentre Trento di punti ne ha totalizzati 31 ma di partite ne ha disputate 14. Poi c’è Modena a quota 28 con 13. In sintesi: è un bel casino. Le Lega sta comprensibilmente impazzendo per tenere insieme questo puzzle tra rinvii e recuperi, ma la situazione è davvero molto complicata. E anche i tifosi faticano a raccapezzarsi per capire quando e se andare al palasport. Un altro problema che si somma alla capienza di nuovo portata al 50% vista l’ultima impennata di contagi. Bisogna tenere duro, dimostrando spirito di squadra. Poi alla fine della stagione verranno tirate le somme, e forse qualche società dovrà leccarsi le ferite riflettendo sul proprio futuro.

FANTICLUB LIVE. Noi ci rivediamo a partire da martedì 11 gennaio in diretta con “FantiniClub Live” sulle pagine YouTube e Facebook Oasport, FantiniClub e Dallarivolley: nel primo appuntamento del 2022 parleremo del tantissimo sport che ci attende nel nuovo anno.

GUIDA AL VOLLEY 2022. Come ogni anno sotto l’albero potete trovare la Guida al Volley. Un’opera omnia in cui dare una risposta a ogni vostra domanda grazie all’infinità di informazioni su campionati, giocatori, Coppe Europee, attività internazionale e beach volley. Il tutto realizzato interamente a colori e corredato da tantissime fotografie. Per riceverlo cliccate sul banner in questa home page e seguite le informazioni.

Buona pallavolo e buon anno a tutti!

Sigla.com - Internet Partner