Ottava giornata di A1 femminile: Successi casalinghi per Piacenza, Bergamo e Busto Arsizio

22/12/2013

Ottava giornata di A1 femminile: Successi casalinghi per Piacenza, Bergamo e Busto Arsizio
Il turno pre natalizio della Master Group Sport Volley Cup conferma il grandissimo momento di forma della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza che al PalaBanca, contro l’Imoco Volley Conegliano, ottiene il dodicesimo successo consecutivo e ribadisce il primato in classifica.
Seconda, a tre punti dalla capolista, la Foppapedretti Bergamo, vincente 3-1 contro la Robur Tiboni Urbino e qualificata di diritto, grazie a questo successo, ai Quarti di Finale di Coppa Italia.
Tre punti positivi in chiave Coppa Italia anche per Unendo Yamamay Busto Arsizio che costringe la Liu Jo Modena al primo ko esterno stagionale.
Prova convincente della Pomì Casalmaggiore che, sotto di un set, supera la Openjobmetis Ornvasso per 3 set a 1 e sale in classifica a quota 12, appaiata a Busto Arsizio e Conegliano.

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza - Imoco Volley Conegliano
Cede solo nel primo parziale la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza che, tra le mura amiche, ritrova a poco più di un mese dalla Supercoppa Italiana, l’Imoco Volley Conegliano. La squadra di Gaspari, memore del secco 3-0 con il quale era stata liquidata in quell’occasione, cerca subito di fare la voce grossa e Tirozzi in campo non fa rimpiangere le assenti in casa veneta. Suo il punto del 5-8 che costringe coach Caprara a chiamare il primo time out del match. Al rientro la gara si fa sempre più tirata, con Conegliano che mantiene un minimo vantaggio e Piacenza che non lascia scappare le avversarie: due attacchi potenti di Meijners e due muri di Bosetti portano le padrone di casa al -1. Ancora Bosetti ristabilisce la parità (11-11) ma è Conegliano a essere in vantaggio al time out tecnico, grazie a un errore al servizio di Ferretti. Il set prosegue in sostanziale equilibrio, con l’Imoco Volley che non riesce ad incrementare il proprio vantaggio. Sul 13-15 per le ospiti, Leggeri e Vindevoghel riportano la parità e le campionesse d’Italia sembrano poter cambiar passo: passano infatti in vantaggio grazie a un errore in attacco di Kauffeldt, Manzano e Bosetti fanno il resto (20-17). Pronta la reazione di Conegliano, trascinata da una Super Barcellini: parziale di 1-5 e ospiti di nuovo in vantaggio 21-23. Chiude Barazza a muro.
Secondo set di grinta e prepotenza per la Rebecchi Nordmeccanica che mette in campo il meglio del proprio repertorio pallavolistico: Meijners sale in cattedra e mette a segno sei preziosissimi punti (miglior realizzatrice del set), Manzano si mette in luce a muro e Bosetti alza il tiro con bordate potenti e precise. Dall’altra parte della rete Kauffeldt si dimostra troppo imprecisa e Tirozzi commette qualche errore di troppo nei momenti decisivi. Con un secco 25-15 le padrone di casa ristabiliscono la parità nel conto dei set.
Piacenza sembra aver trovato la chiave di lettura giusta per questa gara: più Mejners prende in mano le redini del gioco piacentino (supportata dalle ottime Marzano e Bosetti), più, dall’altra parte della rete, si incrinano le certezze della squadra di Gaspari. Bosetti e compagne non cedono un colpo e l’errore in attacco di Fiorin a inizio set (4-4) spiana la strada alla cavalcata delle piacentine che, colpo dopo colpo, aumentano il vantaggio fino al 21-16. Gaspari richiama allora in panchina Lloyd per Bechis. La situazione non cambia e il parziale è ormai troppo pesante da recuperare (21-16). Chiude un ace di Bramborova.
La strada verso la vittoria è tutta biancorossa: il quarto parziale è un crescendo per la squadra di Caprara: Ferretti alterna con intelligenza le proprie bocche da fuoco che non sbagliano un colpo. Si alternano gli attacchi di Meijjners, Bosetti e Vindevoghel che consegnano alla propria squadra il dodicesimo successo consecutivo tra Italia ed Europa.

Foppapedretti Bergamo - Robur Tiboni Urbino
E’ un successo che consegna la qualificazione ai Quarti di Finale di Coppa Italia quello conquistato dalla Foppapedretti Bergamo al PalaNorda,contro la Robur Tiboni Urbino. La formazione di Lavarini conduce una gara senza troppe sbavature e subisce il ritorno delle ospiti solo nel secondo parziale, perso ai vantaggi 28-30.
Il primo parziale scorre via liscio per Foppapdretti, attenta a non concedere troppo alla Robur Tiboni Urbino. Le ospiti, dal canto loro, non riescono mai a imporre il proprio gioco nel corso del set e a opporsi ai colpi di Diouf e Blagojevic. Miriam Sylla è l’altro terminale d’attacco efficiace in casa Foppapedretti. Con i 47 punti fatti segnare da queste tre giocatrici, la strada verso il successo è meno dura del previsto. Dall’altra parte della rete, Urbino prova a controbattere con i 12 punti di Negrini e i 10 di Santini, ma il gioco corale delle umbre è efficace solo a sprazzi. Troppo poco per impensierire Diouf e compagne che salgono in classifica a quota 18 punti.
Una lunga sosta attende ora la Foppapedretti che tornerà in campo il 12 gennaio al PalaPanini.

Unendo Yamamay Busto Arsizio - Liu Jo Modena
Ottima prova della Unendo Yamamay Busto Arsizio che di fronte al pubblico amico infligge un secco 3-0 alla Liu Jo Modena, alla prima sconfitta esterna stagionale. La squadra di coach Parisi, dopo l’iniezione di fiducia ottenuta dall’ultimo turno di Champions League, fornisce un’altra prova di grande carattere. Il successo conquistato quest’oggi dalle bustocche si rivela importante anche in chiave Coppa Italia, in virtù dello stop esterno subito da Urbino (diretta avversaria della Unendo Yamamay per l’accesso ai Quarti di Finale) sul campo di Bergamo.
La Liu Jo ha dovuto fare a meno della bulgara Ruseva e delle belghe Rosseuax e Heyrman, mentre ha potuto contare sulla croata Fabris, impiegata come opposto ma spesso attaccante dal centro; la Unendo Yamamay ha dovuto invece fare i conti con l'assenza di Buijs, sostituita da Marika Bianchini, votata MVP dell'incontro etop scorer con 17 punti, 3 ace decisivi e 2 muri. Le farfalle hanno dovuto anche privarsi della palleggiatrice Wolosz, uscita sul 10-4 del primo set per infortunio alla caviglia e sostituita da Alessandra Petrucci, fredda e precisa per tutta la durata dell'incontro. Nonostante le assenze da enrambi i lati del campo, è Modena a faticare di più a entrare in partita, soprattutto nel primo parziale, nel corso del quale la formazione di Chiappafreddo lascia il pallino del gioco totalmente nelle mani delle padrone di casa brave, schiacciata dopo schiacciata, a costruirsi il vantaggio determinante per le sorti del parziale. La partita si accende nel secondo set, con la Liu Jo che scende in campo con più grinta e dà del filo da torcere alle bustocche. La squadra di Parisi riesce ad avere la meglio solo ai vantaggi, grazie a una prova super di. Terzo e decisivo set ancora nelle mani delle padrone di casa, che ripetono di fatto il gioco messo in campo nel corso di tutta la gara: più precisione a muro e più efficacia in attacco permettono alle farfalle di allungare la striscia positiva di risultati.

Openjobmetis Ornavasso - Pomì Casalmaggiore
Successo in rimonta della Pomì Casalmaggiore che espugna il Palasport di Castelletto Ticino per 3-1. Partita giocata ad alti ritmi fin dalle prime battute, con le giallonere che impostano il proprio gioco sul fondamentale del muro (33% in ricezione) e su un servizio insidioso e letale. Sul 7-3 per le padrone di casa, è Bacchi (tra le migliori) a tentare di ricucire il gap, ma la replica ossolana non tarda ad arrivare. Beltrami rivoluziona il sestetto in campo, entrano Grazietti per Lipicer e Quiligotti per Bacchi, ed è Ikic a chiudere sul 25-13.
Il secondo parziale vede Casalmaggiore portarsi in vantaggio con Gennari . Dall’altra parte della rete Chirichella è troppo imprecisa e sbaglia, ma le padrone di casa sono brave a riportarsi sotto e a ridurre il vantaggio a -1 (17-18) prima di vanificare lo sforzo a causa degli errori di Loda, Muresan e Pisani (20-25).
Parte forte nel terzo set la Openjobmetis, in vantaggio fino al 10-8. Un break di 4 punti messi a segno dalle ospiti ribalta l’andamento del set conquistato dalla Pomì grazie a un errore a muro di Senkova.
Quarto parziale condotto con sicurezza da Casalmaggiore: trascinate da Lipicer e Olivotto, le ospiti sembrano avere la meglio. Ma è Muresan, straordinaria e inesauribile con i suoi 28 punti, a non mollare e a riportare la propria squadra a -1 (23-24). Ma tutto questo non basta a evitare il terzo ko di fila della api.

Master Group Sport Volley Cup: i tabellini
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA - IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 3-1 (21-25, 25-15, 25-19, 25-17)

REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Leggeri 10, Meijners 26, Manzano 10, Ferretti 4, Sansonna (L), Bramborova 1, Caracuta, Bosetti 14, Vindevoghel 8. Non entrate Poggi, Valeriano. All. Caprara.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Lloyd 3, Fiorin 8, Daminato, Kauffeldt 6, Donà 4, De Gennaro (L), Bechis 1, Barcellini 12, Tirozzi 9, Barazza 7. All. Gaspari.
ARBITRI: Simbari, Venturi.
NOTE - Spettatori 2500, incasso 4900, durata set: 27', 24', 22', 25'; tot: 98'.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO - ROBUR TIBONI URBINO 3-1 (25-15, 28-30, 25-23, 25-17)

FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Stufi 11, Weiss, Blagojevic 15, Merlo (L), Melandri 3, Folie, Diouf 23, Smutna 3, Sylla 21. Non entrate Klisura, Bruno. All. Lavarini.
ROBUR TIBONI URBINO: Carocci (L), Giombetti, Negrini 11, Thibeault 15, Santini 15, Casoli, Kostic 10, Brcic 2, Leggs 6. Non entrate Zecchin, Escobar, Guidi. All. Micoli.
ARBITRI: Ravallese, Prati.
NOTE - Spettatori 1600, durata set: 20', 33', 29', 26'; tot: 108'.

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO - LIU • JO MODENA 3-0 (25-18, 27-25, 25-21)

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Ortolani 11, Degradi 1, Garzaro 9, Bianchini 17, Leonardi (L), Marcon 10, Spirito, Arrighetti 7, Wolosz, Petrucci 3. Non entrate Michel, Sloetjes. All. Parisi.
LIU • JO MODENA: Perinelli 5, Andjelic 8, Petrachi, Cardullo (L), Piccinini 12, Fabris 15, Crisanti 7, Maruotti 3, Rondon 4. Non entrate Prandi, Panini Sara. All. Chiappafreddo.
ARBITRI: Gini, Perri.
NOTE - Spettatori 4000, durata set: 23', 33', 26'; tot: 82'.

BANCA DI FORLì - IHF VOLLEY FROSINONE 3-1 (25-14, 25-11, 26-28, 25-18)

BANCA DI FORLì: Ventura, Petrovikj 19, Roani, Guatelli 16, Paggi 9, Turlea 16, Coriani (L), Pincerato 4, Zardo (L), Lamprinidou 12. Non entrate Piolanti, Bezarevic, Arrechea Montano, Rosso. All. Marone.
IHF VOLLEY FROSINONE: Frigo 10, Percan, Kidder 3, Bonciani 1, Vico, Astarita 6, Agostinetto, Spataro 6, Angeloni 13, Biccheri 3, Gioli 10, Ruzzini (L). All. Martinez. ARBITRI: Luciani, Santi.
NOTE - durata set: 20', 21', 29', 26'; tot: 96'.

OPENJOBMETIS ORNAVASSO - POMì CASALMAGGIORE 1-3 (25-13, 20-25, 19-25, 23-25)
OPENJOBMETIS ORNAVASSO: Pisani 1, Moneta 1, Senkova 1, Ghilardi (L), Ikic 9, Tasca 9, Muresan 28, Signorile 1, Chirichella 9, Loda 12. Non entrate Zanin, Montano Lucumi, Gloder. All. Bellano.
POMì CASALMAGGIORE: Bacchi 18, Olivotto 7, Sirressi (L), Gennari 14, Quiligotti, Aguirre Perdomo 2, Lipicer Samec 13, Camera, Stevanovic 12, Grazietti 2. Non entrate Agrifoglio, Zago. All. Beltrami.
ARBITRI: Andreoni, Cesare.
NOTE - durata set: 23', 26', 27', 30'; tot: 106'.

A1 femminile: i risultati dell'ottava giornata
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza-Imoco Volley Conegliano 3-1 (21-25, 25-15, 25-19, 25-17);
Foppapedretti Bergamo-Robur Tiboni Urbino 3-1 (25-15, 28-30, 25-23, 25-17);
Unendo Yamamay Busto Arsizio-Liu Jo Modena 3-0 (25-18, 27-25, 25-21);
Banca Di Forlì-Ihf Volley Frosinone 3-1 (25-14, 25-11, 26-28, 25-18);
Openjobmetis Ornavasso-Pomì Casalmaggiore 1-3 (25-13, 20-25, 19-25, 23-25)
Riposa: Igor Gorgonzola Volley Novara

La classifica
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 21, Foppapedretti Bergamo 18, Liu Jo Modena 14, Unendo Yamamay Busto Arsizio 12, Imoco Volley Conegliano 12, Pomì Casalmaggiore 12, Igor Gorgonzola Volley Novara 10, Openjobmetis Ornavasso 9, Robur Tiboni Urbino 6, Ihf Volley Frosinone 3, Banca Di Forlì 3.

A1 femminile: il prossimo turno

9^ giornata di andata di Regular season - Giovedì 26 dicembre ore 18.00
Ihf Volley Frosinone-Unendo Yamamay Busto Arsizio;
Igor Gorgonzola Volley Novara-Rebecchi Nordmeccanica Piacenza;
Imoco Volley Conegliano-Openjobmetis Ornavasso Ore 17:30 Diretta Rai Sport 1;
Robur Tiboni Urbino-Banca Di Forlì;
Pomì Casalmaggiore-Liu Jo Modena
Riposa: Foppapedretti Bergamo
Sigla.com - Internet Partner