Pallavolando a scuola e all'estero

01/02/2011

prof. Giuseppe Paganiprof. Giuseppe Pagani
prof. Giuseppe Pagani
Occasione davvero ghiotta e unica per 12 ragazzi del Liceo Scientifico e Classico M. Curie di Meda. Il lavoro, come dice il proverbio, paga… Il progetto "pallavolando a scuola e all’estero" ideato dal prof. Giuseppe Pagani prevede che alunni NON PALLAVOLISTI, ovvero ragazzi che praticano altri sport (pallacanestro, calcio, rugby, nuoto) facciano parte della selezione scolastica che partecipa ai Tornei “Istituzionali” (css) e stranieri. I ragazzi (nati tutti nel 1994) si sono preparati per affrontare la trasferta in Austria con 10 sedute di allenamento extracurricolare. L’impegno è stato ripagato dalla positiva esperienza offerta dalla Rondo Cup.
A questo torneo di Feldkirch, in Austria, vero crocevia della pallavolo giovanile mitteleuropea, partecipano da sempre formazioni veramente altolocate: Baden Wurttemberg, Graz, England Cadets, Hypo Tyrol, Auswhal Tyrol, Friedrichhafen, Galina, Salzburg, Modena e Voralberg, e non ultima la Volley Bovisio Masciago. E proprio grazie alla connessione di rete tra Istituto Scolastico medese e società sportiva bovisiana che si sono aperte le porte per i nostri liceali alle più importanti frontiere sportive. I valori messi in campo per questa bellissima “avventura” sono davvero molteplici:
La pallavolo maschile, almeno in Europa, sta tornando ai numeri di qualche decennio fa: alla Rondo Cup erano 12 le formazioni maschile e solo 8 quelle femminili.
La proposta della pallavolo riesce ad affascinare ragazzi dediti ad altre discipline: tramite questo sport hanno potuto cimentarsi ed “osare” contro formazioni sicuramente più forti a livello tecnico, da cui hanno appreso e ricevuto schemi di gioco e diverse modalità di atteggiamento con cui affrontare le gare, ma ai quali hanno dato dimostrazione di grinta, fair play e simpatia.
L’apprendimento non si è fermato al mero aspetto sportivo. L’inglese, infatti, è stata la lingua veicolare per interagire sui campi di gioco con avversari ed arbitri, in ostello con i compagni di colazione e nella ridente cittadina austriaca come turisti.
Le relazioni tra alunni ed alunne liceali con gli atleti VBM hanno innestato sinergie a catena che…..se son rose fioriranno!
I primi fiori già si son visti, visto il positivo rientro dalla Rondo Cup: l’esperienza accumulata nel torneo all’estero ha permesso alla squadra maschile di passare il 1° turno dei campionati studenteschi in quel di Desio lunedì 31 gennaio, vincendo il girone contro ITIS di Desio e ITIS Levi di Seregno.
Toccherà ora alla squadra femminile confrontarsi con il Liceo Majorana e il Versari: good luck to them, too!
Sigla.com - Internet Partner