Parma e Nocera Umbra è la finale della Coppa Italia di A2 femminile

21/03/2009

Parma e Nocera Umbra è la finale della Coppa Italia di A2 femminile
COPPA ITALIA FINDOMESTIC A2 - Il risultato della prima semifinale
Europea92 Original Marines Milano - Brunelli Volley Nocera Umbra 1 - 3 (19-25, 25-23, 17-25, 13-25)
EUROPEA92 ORIGINAL MARINES MILANO: Nikolle 8, Marinkovic 8, Molinengo (L), Padua, Beccaria 16, Marc 6, Corna, Crozzolin 14, Battistini 2, Ronchetti. Non entrati Volaj. All. Napolitano Bruno.
BRUNELLI VOLLEY NOCERA UMBRA: Stacchiotti 14, Vindevoghel 18, Di Iulio 13, Sacco (L), Petrucci 6, Renzi 11, Soraia 19. Non entrati Vinciarelli, Ambrosi, Corbucci Peters, Cruciani, Jerkov. All. Marasciulo Mauro.
ARBITRI: Maurizio Cardaci, Armando Simbari.
NOTE - durata set: 26', 26', 24', 22'; tot: 98'.

La Brunelli Volley Nocera Umbra batte 3-1 l'Europea92 Original Marines Milano ed è la prima finalista della Coppa Italia Findomestic di Serie A2. Le umbre conquistano così uno storico accesso all'atto finale della manifestazione, al termine di una partita bene interpretata e nella quale la formazione di Marasciulo si è dimostrata solida, concentrata e molto determinata. Si infrange invece il sogno della squadra meneghina che solo nel secondo set è stata in grado di esprimere un gioco di buon livello e di mettere in difficoltà Nocera Umbra.
L'Europea92 Original Marines Milano si presenta con Battistini, Beccaria, Nikolle, Marc, Crozzolin, Marinkovic e il libero Molinengo; la Brunelli Volley Nocera Umbra risponde con Petrucci, Vindevoghel, Soraia, Di Iulio, Stacchiotti, Renzi e il libero Sacco. Avvio di gara equilibrato con Nocera Umbra avanti 8-7 alla prima sosta obbligatoria grazie ad una pipe di capitan Di Iulio, poi un attacco vincente di Soraia e un muro di Di Iulio scavano il primo solco a favore delle umbre (9-13). Il team di Marasciulo è molto preciso in attacco e riesce così a conservare quattro lunghezze di vantaggio anche al secondo time out tecnico, nonostante la buona prova delle centrali milanesi. Marc prova a rimettere in corsa Milano (17-20), ma un ace di Di Iulio porta Nocera sul +5 (18-23) e un attacco di Di Iulio consegna alle umbre sei palle set. E' un pallonetto di Renzi che dà la prima frazione a Nocera Umbra (19-25).
Le umbre partono forte anche nel secondo parziale (3-7), ma poi è Milano a salire in cattedra. Un muro di Crozzolin riporta le meneghine in partita (7-9) ed è sempre Crozzolin con un tocco vincente a completare la rimonta (14-14). Capitan Beccaria suona la carica con un muro e un attacco vincente (16-14), Nocera prova a reggere l'urto rossonero con Soraia (18-17), ma la fast di Crozzolin è imprendibile e un muro di Nikolle fissa il punteggio sul 20-17. Un primo tempo di Marinkovic e un muro di capitan Beccaria fanno volare Milano sul 24-20, Nocera riesce ad annullare tre palle set, ma un servizio out di Petrucci riporta il match in parità sull'1-1.
Non c'è partita nel terzo set con Nocera Umbra che scappa via subito con un muro di Stacchiotti (3-6) e sfrutta un buon turno al servizio di Soraia per incrementare il vantaggio (6-11). Le umbre trovano punti importanti dal centro, Soraia e Di Iulio continuano a non dare scampo alla formazione milanese e così le umbre si ritrovano avanti di dieci lunghezze sul 13-23. Milano ha una reazione di orgoglio e si riporta sotto (17-24), ma è una palla messa a terra da Petrucci a chiudere il terzo parziale (17-25).
La Brunelli Volley Nocera Umbra vuole chiudere in fretta la pratica nel quarto set (5-8), Milano però non ci sta e con un muro di Marinkovic raggiunge la parità (9-9). Stacchiotti riporta a tre le lunghezze di vantaggio di Nocera Umbra e costringe coach Napolitano a chiamare time out sull'11-14. Nocera Umbra però sente odore di finale e spinge sull'acceleratore con Vindevoghel (11-16 e 12-19). Ancora un muro di Stacchiotti fissa il punteggio sul 13-21 e un attacco di Soraia dopo una straordinaria difesa di Sacco dà alle umbre il 13-23.
E' il preludio alla vittoria che si concretizza con un ace di Vindevoghel che fissa il risultato sul 13-25 e consegna alla Brunelli Volley Nocera Umbra il pass per la finale di Coppa Italia Findomestic A2 in programma domani alle ore 18.00.

COPPA ITALIA FINDOMESTIC SERIE A2- Il risultato della seconda semifinale
REBECCHILUPA PIACENZA - CARIPARMA SIGRADE PARMA 1-3 (20-25, 14-25, 25-21, 17-25)
REBECCHILUPA PIACENZA: Koleva 11, Rania, Dall'ora 12, Giogoli 1, Borrelli 16, Nicolini 9, Martini, Beier 10, Croce (L). Non entrati Mazzocchi, Sestini, Cimoli. All. Baraldi Davide.
CARIPARMA SIGRADE PARMA: Gioria 2, Conde, Alberti, Conti 19, Cruciani 8, Gibertini (L), Ventura, Cibele Lucindo 12, Senkova 20, Elli 9. Non entrati Cosci, Cirilli, Pisani. All. Micoli Stefano.
ARBITRI: Rossella Piana, Alberto Falzoni.
NOTE - Spettatori 1300, durata set: 24', 23', 31', 26'; tot: 104'.

Un derby della via Emilia combattuto e ricco di emozioni quello andato in scena nella seconda semifinale di Coppa Italia Findomestic A2, giocata davanti a circa 1300 spettatori, e che ha visto il successo per 3-1 del Cariparma SiGrade Parma nei confronti della RebecchiLupa Piacenza padrona di casa. Sarà dunque il team di Micoli ad affrontare domani alle ore 18.00 la Brunelli Volley Nocera Umbra nella finalissima che assegnerà la dodicesima edizione della Coppa Italia Findomestic dedicata alle formazioni della serie cadetta. Partita perfetta quella delle parmigiane che hanno messo in grande difficoltà la ricezione di Piacenza con la battuta tattica, sono state davvero devastanti a muro e hanno completato l'opera con una fase difensiva eccellente. Piacenza invece non è riuscita ad esprimersi ai suoi livelli e solo in una parte del terzo set è stata la squadra che fino a questo momento ha dominato la Serie A2.
I sestetti iniziali vedono la RebecchiLupa Piacenza schierare Giogoli, Koleva, Borrelli, Beier, Dall'Ora e Nicolini con Croce libero; il Cariparma SiGrade Parma presenta Gioria, Conti, Cibele, Senkova, Elli e Cruciani con Gibertini libero.
La partenza del match è molto tesa ed equilibrata, poi tre punti consecutivi di Borrelli danno il primo break a Piacenza (6-3). Parma ritrova la parità con due muri consecutivi di Elli e Gioria (11-11) e si procede punto a punto (15-15) con Borrelli da una parte e la coppia Cibele - Conti dall'altra in grande evidenza. Sono proprio due muri consecutivi di Conti a dare a Parma un doppio vantaggio (16-18), prima che due errori di Koleva facciano volare le ducali sul 16-20. Piacenza va in difficoltà grazie anche all'ottima battuta tattica del team di Micoli che ne approfitta e allunga ancora (17-23); un servizio out di Martini dà il set point alle parmigiane che alla terza occasione conquistano il parziale (20-25) grazie ad un attacco out del capitano piacentino Borrelli.
Nel secondo set Piacenza sembra subire il colpo, mentre Parma sfrutta al meglio l'onda lunga d'entusiasmo (2-5 con due attacchi vincenti consecutivi di Senkova) e alla prima sosta tecnica si trova avanti di quattro lunghezze (4-8). Parma trova una straordinaria Conti e prende il largo (6-13 e 9-16), Baraldi prova a mischiare le carte, ma la sua formazione non riesce a trovare le giuste contromisure (10-18). Le ragazze parmigiane, perfette a muro e in difesa, continuano anche ad attaccare forte e spengono sul nascere ogni tentativo di rimonta di Piacenza che anzi viene doppiata (11-22) grazie ad un ace di Elli. Uno splendido pallonetto di Cruciani e un mani e fuori di Cibele portano Parma al set point (13-24) ed è sempre Cibele a mettere a terra la palla che porta le ducali avanti di due set (14-25).
Nel terzo Parma sembra poter replicare il film del set precedente e tenta subito la fuga (3-7) confermandosi devastante a muro, ma Piacenza non vuole arrendersi senza lottare davanti al proprio pubblico e rimane così aggrappata al match. Trascinata dalle strepitose difese di Croce la formazione piacentina realizza un parziale che fa infiammare il PalAnguissola (da 7-10 a 11-10). Ora è il team di Baraldi che può sfruttare l'inerzia della gara e infatti un ace di Beier e un muro di Borrelli portano Piacenza sul 16-11 al secondo time out tecnico. Piacenza pare essersi tolta di dosso la paura e vola sul 19-12 con una fast di Dall'Ora e una diagonale stretta di Borrelli. La squadra di Micoli reagisce e con le solite Cibele e Conti prova a riaprire il set (22-20), ma Piacenza è troppo determinata ad allungare la partita e chiude 25-21 con un attacco di Beier.
L'importanza del quarto set è palpabile, così come la carica emotiva che accompagna entrambe le formazioni le quali lottano in maniera incredibile su ogni pallone. Si gioca sul filo del rasoio ed al primo time out tecnico è Parma a trovarsi avanti di due lunghezze (6-8). Le ducali sembrano ritrovare lucidità e attenzione, mentre le padrone di casa paiono pagare il grande sforzo fatto per recuperare nella frazione precedente. Parma torna ad essere implacabile e allunga nuovamente (9-16) per quella che risulterà essere la fuga decisiva. Il team di Micoli vede il traguardo della finalissima a portata di mano e non permette ad una generosissima Piacenza (14-22) di riaprire i giochi. Match point sul 15-24, con la prestigiosa griffe di Cibele (17-25) che porta Parma dritta in finale.
Appuntamento domani alle ore 18.00 al PalAnguissola di Piacenza, dunque, per la finale di Coppa Italia Findomestic A2 nella quale Brunelli Volley Nocera Umbra e Cariparma SiGrade Parma si contenderanno il trofeo.
Ricordiamo che domani a partire dalle ore 13.30 sarà possibile rivivere tutte le emozioni della prima giornata di Coppa Italia Findomestic A2 su ABChannel Sky 920 che trasmetterà in differita ambedue le semifinali.
La finalissima andrà invece in onda in differita lunedì 23 marzo alle ore 20.00.

Le dichiarazioni dei protagonisti
Stefano Micoli
(All. Cariparma SiGrade Parma): "Sono molto contento del risultato ottenuto, abbiamo giocato molto bene e domani ci giocheremo alla pari il titolo contro Nocera Umbra, squadra forte e dalla panchina molto lunga".

Davide Baraldi (All. RebecchiLupa Piacenza): "Siamo stati davvero noi solo in una parte del terzo set. Dispiace perché pubblico, società e gruppo meritavano la soddisfazione della finale, ma bisogna comunque dire brave alle ragazze per quanto fatto fin qui. Mi aspettavo prima o poi una partita storta, mi spiace solo sia capitata proprio oggi. Complimenti a Parma che ha fatto molto bene".

COPPA ITALIA FINDOMESTIC SERIE A2- Il programma di domani
Domenica 22 marzo ore 18.00 (Differita ABChannel Sky 920 lunedì 23 marzo ore 20.00)
Finalissima 1°/2° posto:
Brunelli Volley Nocera Umbra - Cariparma SiGrade Parma
Arbitri: Andrea Pozzato - Umberto Zanussi

Precedenti: Nocera Umbra è in vantaggio 3-1 negli scontri diretti con Parma. In questa stagione un successo per parte: a Parma vittoria 3-0 della Cariparma SiGrade, a Nocera affermazione 3-0 della Brunelli Volley.

Hanno già vinto la Coppa Italia A2: Beatrice Sacco della Brunelli Volley Nocera Umbra (con la Fornarina Civitanova Marche nel 2004/05) e Maria Luisa Elli (Rebecchi Rivergaro 05/06) e Alessandra Ventura (Icot Forlì 01/02) della Cariparma SiGrade Parma.

Hanno inoltre già vinto la Coppa Italia A1: Chiara Di Iulio (Perugia 04/05) e Beatrice Sacco (Perugia 06/07) della Brunelli Volley Nocera Umbra.

Final Four Coppa Italia Findomestic A2 - Gli appuntamenti mediatici
Durante la due giorni della Final Four di Coppa Italia Findomestic Serie A2 dall'home page del sito www.legavolleyfemminile.it sarà possibile accedere ad una pagina fotografica dedicata all'evento con un photogallery aggiornata in tempo reale e continuo e possibilità di visualizzazione di qualità a tutto schermo con gli scatti realizzati da Brody. Le immagini saranno a disposizione di appassionati e stampa che potranno liberamente utilizzarle previa citazione della fonte Brody per LVF.
Per quanto riguarda gli appuntamenti televisivi, tutte e tre le gare della Final Four Coppa Italia Findomestic A2 saranno trasmesse in differita su ABChanneli Sky 920 oltre che sulle televisioni locali dei club partecipanti.
La Final Four di Coppa Italia Findomestic A2 sarà, infine, protagonista anche sulle frequenze radio grazie a "Set&Note", il programma in onda su Lattemiele, che domenica si collegherà in diretta con il PalAnguissola di Piacenza e grazie alla voce del Maestro Marco Caronna commenterà con i protagonisti le emozioni della finalissima.

Coppa Italia Findomestic A2 - L'albo d'oro
1996/97 Edina Ester Pefim Napoli
1997/98 Biasia Vicenza
1998/99 Moreschi Vigevano
1999/00 Atheikon San Donà
2000/01 Agil Volley Trecate
2001/02 Icot Forlì
2002/03 Vitifrigo Fiam Italia Pesaro
2003/04 Siciliani Santeramo
2004/05 Fornarina Civitanova Marche
2005/06 Rebecchi Rivergaro
2006/07 Unicom Starker Kerakoll Sassuolo
2007/08 Non disputata

Sigla.com - Internet Partner