Parterre de roi al PalaLottomatica

09/10/2010

Parterre de roi al PalaLottomatica
Parterre d’eccezione per la semifinale dell’Italia contro in Brasile in un Palalottomatica strapieno in ogni ordine di posto con 12.178 spettatori che hanno cantato a squarciagola l’inno italiano prima dell’inizio dell’incontro. In tribuna politici, calciatori e personaggi del mondo del cinema e dello spettacolo. Al Palalottomatica anche il sindaco di Roma Gianni Alemanno, il ministro della Gioventù Giorgia Meloni, il presidente del Coni Gianni Petrucci insieme al vicepresidente Luca Pancalli, Franco Carraro (membro Cio), i giocatori della Roma, Julio Sergio, Doni, Fabio Simplicio, oltre ai due giocatore della Virtus Roma Luigi Datome, l’attrice Giorgia Wurth, il regista Fausto Brizzi e l’ex campionessa di atletica Rita Bottiglieri.
Le dichiarazioni prima dell’incontro
Gianni Petrucci, Presidente CONI:
“La nazionale è sempre una bella conferma, a Roma poi è tutto possibile, già l’ho detto sono gli altri che devono aver paura di noi. Devo fare i complimenti a Carlo Salvatori (Presidente Comitato Organizzatore), Francesco Ghirelli (Direttore Generale Comitato Organizzatore) e Carlo Magri (Presidente Federazione Italiana Pallavolo) per l’ottima organizzazione. Siamo tutti estremamente soddisfatti di questo Mondiale, stasera c’è il Palalottomatica strapieno”.
Giorgia Meloni, Ministro Politiche Giovanili: “L’Italia si sta comportando in maniera egregia, con una serie di performance di alto livello, gli azzurri ci stanno regalando delle gioie immense”.
Luca Pancalli, Vice Presidente CONI e Presidente CIP: “Abbiamo visto in questi giorni un grande spettacolo, la nostra nazionale sta sicuramente onorando lo sport italiano”.
Franco Carraro Membro CIO: “Lo sport non è bello senza sofferenza, la pallavolo italiana ha una grande tradizione internazionale, la squadra sta onorando al meglio questa competizione organizzata in maniera eccellente. In un evento del genere, organizzato in casa, o si è dei semplici ospiti oppure dei protagonisti, noi stiamo dimostrando di esserlo sul campo”.
Paolo Bonolis: “Ho seguito solo nell’ultima fase questo Mondiale insieme a mio figlio Davide che si è appassionato molto per l’atmosfera bellissima. Italia-Brasile è una sfida nella sfida, sono due nazioni segnate dagli scontri diretti, tutto è nato con il calcio, ma abbiamo visto grande rivalità sportiva anche nel volley. A differenza di altri sport il volley è bellissimo e spettacolare in quanto vissuto in maniera corale da persone sportive ”
Alexander Doni: “La pallavolo in Brasile è molto popolare, è il secondo sport dopo il calcio. Anche io da piccolo ho giocato un po’, mi diverte molto”.
Lucio: “Vincerà sicuramente il Brasile, Giba è il mio giocatore preferito”.
Laura Freddi: “La pallavolo è una grande passione, io gioco sempre a beach volley, vengo a tifare Italia, che ci fa sempre soffrire, ma noi siamo fatti così, vincere soffrendo è anche più bello”.
Sigla.com - Internet Partner