Pechino 2008 Quarti di Finale femminili: azzurre eliminate dagli Stati Uniti

19/08/2008

Glass supera il muro di Centoni e BarazzaGlass supera il muro di Centoni e Barazza
Glass supera il muro di Centoni e Barazza
ITALIA-STATI UNITI 2-3 (25-20, 21-25, 25-19, 18-25, 6-15)
ITALIA: Barazza 8, Centoni 14, Piccinini 17, Gioli 11, Lo Bianco 2, Aguero 17, Cardullo (L), Croce, Guiggi, Ortolani 1, Ferretti, Secolo 1. All. Barbolini.
STATI UNITI: Ah Mow, Glass 8, Scott 17, Haneef 17, Tom 19, Bown 13, Davis (L), Willoughby 9, Berg 4. N.e. Joines, Sykora, Nnanami. All. Lang Ping.
ARBITRI: De Souza (Bra) e Sakeide (Jpn).
Spettatori: 10000. Durata set: 24, 26, 24, 23, 12. Italia: bs 8, a 2, m 6, e 9. Stati Uniti: bs 10, a 7, m 15, e 14.

Pechino. Le azzurre hanno perduto nei quarti di finale contro gli Stati Uniti al tie-break e sono state eliminate dai Giochi Olimpici. Dura realtá maturata al termine di un match non bello, ma sicuramente intenso e pieno di colpi di scena. L’Italia meritatamente si era trovata in vantaggio 2-1, e poteva anche aver qualche rimpianto per quanto accaduto nel secondo set, perduto, dopo una bella rimonta dall’iniziale 0-4 ed un successivo vantaggio di 17-15. Invece dal quarto set in poi si è vista un’altra gara, con gli Stati Uniti scatenati e le azzurre con troppi problemi nel “cambio-palla” costrette ad arrendersi.
Verdetto del campo amaro, che esclude Lo Bianco e compagne dalla corsa alle medaglie, un sogno a lungo accarezzato dopo la brillante stagione 2007. Una sconfitta che sicuramente non sará facile da dimenticare per il gruppo guidato da Massimo Barbolini, che nasconde quanto di buono l’Italia aveva fatto nella prima parte del torneo.
Nelle parole delle ragazze azzurre c’è tutta l’amarezza del momento.
Lo Bianco: “Gli stati Uniti hanno giocato molto bene per tutta la gara, noi solo per i primi tre set. Una partita che non sará facile dimenticare...”
Centoni: “Avevamo vissuto una esperienza analoga ad Atene nel 2004, sono trascorsi quattro anni e siamo nuovamente state eliminate nei quarti. La tristezza è tante.”
Barazza: “Nessuna di noi sa cosa sia successo, fatto è che dal quarto set in poi non siamo piú riuscite a giocare come avevamo fatto in precedenza.”
Gioli: “Questa è stata probabilmente la mia unica Olimpiade e la saluto in modo amaro. Questa è la legge dello sport, Gli Usa hanno giocato meglio ed hanno vinto. Cosa sia successo all’inizio del quarto set non so. Io ero in panchina e non sono riuscita a spiegarmelo.”
Quarti di finale Cuba-Serbia 3-0 (26-24 25-19 26-24); Italia-Stati Uniti 2-3 (25-20 21-25 25-19 18-25 6-15); Cina-Russia 3-0 (25-22 27-25 25-19); Brasile-Giappone 3-0 (25-12 25-20 25-16).
Giovedí 21 agosto – Semifinali: ore 12.30 Cuba-Stati Uniti; ore 20 Cina-Brasile.
Sigla.com - Internet Partner