Perugia e Conegliano campioni d'Italia

29/04/2024

Week end all’insegna del tricolore, con due imprese da applausi scroscianti: la Sir Safety Perugia ha conquistato il suo secondo scudetto dopo quello del 2018 e l’Imoco Conegliano ha festeggiato il suo settimo titolo, che probabilmente avrebbe potuto essere l’ottavo se non ci fosse stato il covid a obbligare la conclusione anticipata del campionato nel 2020 senza l’assegnazione del titolo. 

SCUDETTO FEMMINILE. Vincendo sabato per 3-1 sul campo dello Scandicci nella quarta sfida per il tricolore, Conegliano si è meritatamente confermata campione d’Italia per la quarta volta consecutiva, confermando un’egemonia assoluta che si commenta da sola: Supercoppa, Coppa Italia e scudetto. Autentica dominatrice ancora una volta è stata una inarrestabile Isabelle Haak: per la formidabile attaccante svedese 29 punti e il titolo di mvp delle finali (in cui ha totalizzato 131 punti, 6 ace e 13 muti). La formazione di Daniele Santarelli ha dimostrato ancora una volta una compattezza, una determinazione e una lucidità senza pari. Complimenti sinceri se li sono meritati però anche le toscane di Massimo Barbolini (il tecnico modenese che il prossimo anno andrà nel neonato torneo pro statunitense), degne co-protagoniste di una entusiasmante finale, ricca di emozioni e di bel gioco. 

SCUDETTO MASCHILE. Domenica è stato poi il momento di Perugia, andata a violare per 3-1 il gremitissimo campo di Monza concludendo in questo modo nel migliore dei modi una stagione a dir poco fantastica: ha iniziato sollevando al cielo la Supercoppa a Biella, poi ha dominato il Mondiale per Club e ha vinto la Coppa Italia a Casalecchio di Reno. Un poker straordinario che porta la firma di quel grande allenatore che corrisponde al nome di Angelo Lorenzetti, tanto modesto quanto bravo, l’unico capace di vincere 5 scudetti con 4 società diverse nella storia della pallavolo, il secondo di fila dopo quello dello scorso anno con Trento. Semplicemente mitico, anche per aver avuto spesso il coraggio di tenere in panchina quel fenomeno di Leon quando non era al meglio e non poteva rendere al massimo delle sue peraltro enormi potenzialità. Non so in quanti avrebbe avuto questo coraggio… Complimenti alla squadra tutta, a Simone Giannelli premiato mvp delle finali, a Max Colaci arrivato pure lui a quota 5 tricolori in bacheca, alla società che ha lasciato il gruppo tranquillo. E complimenti meritatissimi anche a Monza, la vera sorpresa di questa annata strepitosa per i brianzoli di Massimo Eccheli, arrivati a giocarsi tutte le finali: Coppa Italia, Challenge Cup e play off scudetto. Giocando sempre una pallavolo spumeggiante ed efficace. 

CHAMPIONS, ARRIVIAMO. Battendo Trento per 3-1 nel quarto atto della finale per il terzo posto davanti ai 3.500 tifosi dell’Allianz Cloud, Milano ha staccato il biglietto per la prossima edizione della manifestazione continentale di maggior prestigioso (insieme a Perugia e a Monza). Molto bene nelle file dell’ottima squadra di Roberto Piazza il giapponese Yuki Ishikawa, 28 punti e il 70% in attacco. I trentini disputeranno invece la Cev Cup. La Lube Civitanova prenderà invece parte alla Challenge Cup in virtù del successo per 3-1 colto a Verona nella finale dei play off per il quinto posto. Migliore in campo Marlon Yant, autore di 24 punti.

SUPERFINALS DI CHAMPIONS. E a proposito di Coppe Europee, domenica va in scena ad Antalya in Turchia le Superfinals della Champions League, con impegnate ben tre squadre italiane. In campo maschile Trento affronta alle 17.00 i polacchi dello Jastrzebski Wegiel con la concreta possibilità di iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro per la quarta volta dopo la tripletta 2009-2010-2011, mentre in campo femminile alle 20.00 assisteremo all’ennesima sfida di questa lunga annata tra Conegliano e Milano, con favorite le pantere di Daniele Santarelli (già in trionfo nel 2021), ma con le lombarde di Marco Gaspari (debuttanti in un appuntamento così importante) capaci di tutto in una gara secca. Alle due vincenti un bell’assegno di 500.000 euro, alle due sconfitte 250.000 euro per consolarsi.

Buona pallavolo a tutti!

Sigla.com - Internet Partner