Piemonte Woman Cup: l'Italia chiude al quarto posto, vince la Polonia

20/06/2009

Piemonte Woman Cup: l'Italia chiude al quarto posto, vince la Polonia
Ancora un'Italia sotto tono nell’ultima partita di Piemonte Woman Cup. Lo Bianco e compagne si classificano all'ultimo posto del torneo, a causa della netta sconfitta in tre set subita dalla Cina in finale (21; 20; 17). Nonostante il numeroso pubblico che ha gremito il PalaRuffini, le Azzurre non sono riuscite a sbloccarsi né in difesa né in attacco, permettendo alla Cina di imporsi senza alcun problema.
Le Azzurre si sono lasciate spesso cogliere di sorpresa dagli attacchi avversari, arrivando al primo time-out sul 3-8 e al secondo sull'11-16. Poi il recupero e il pareggio sul 21. La Cina però si ricompatta e con un parziale di 0-4 chiude il set. Nel secondo parziale l'Italia subisce leggermente meno le avversarie, ma non riesce comunque mai ad andare in vantaggio. La Cina è devastante in attacco con Xue Ming che piazza sempre delle efficaci veloci. E sono di nuovo le ragazze guidate da Cai Bin a portarsi sul 20-24 e a chiudere poi grazie a un mani fuori dell'Italia. Nel terzo set continua a non ingranare, l'Italia sbaglia sempre troppo in ricezione e viene fermata spesso negli attacchi dall'efficace muro avversario. Dal 16-23 è fin troppo facile per le cinesi chiudere sul 17-25.
Solo quarto posto, dunque, per le azzurre di Barbolini che dovranno ora rifarsi nei Giochi del Mediterraneo.

ITALIA-CINA 0-3 (21-25; 20-25; 17-25)
ITALIA: Rinieri 6, Ravetta 2, Guiggi 11, Barazza 6, Lo Bianco 3, Aguero 11, Croce (L), Marcon 6, Piccinini, Gioli, Rondon, Secolo ne. All. Barbolini.
CINA: Li Juan 11, Xue Ming 15, Ma Yunwen 7, Wang Yimei 16, Wei Qiuyue 1, Yin Na 4, Zhang Xian (L) 1, Xu Yunli ne, Chu Jinling ne,Hui Ruogi ne, Zhao Yanni, Shen Jingsi ne. All. Cai Bin.

DICHIARAZIONI POST PARTITA
LO BIANCO (Italia):C'è poco da dire su questa partita. Abbiamo giocato molto male, al di sotto delle nostre possibilità. Purtroppo non è la prima volta che capita in questi giorni. Dobbiamo lavorare molto nelle prossime settimane per migliorare ed essere all'altezza degli appuntamenti futuri”.

MASSIMO BARBOLINI (Ct Italia): “Mi dispiace molto per il risultato del torneo. Ovviamente è un peccato perdere così, soprattutto davanti a un pubblico così caloroso e che ci ha sostenuto in tutte le partite. Purtroppo non siamo cresciute rispetto a ieri e, oltre ai problemi in ricezione, siamo anche state imprecise in attacco e in appoggio. Non siamo mai entrate in partita. Il risultato di questo torneo deve far suonare la sveglia: dobbiamo fare di più e migliorare per i prossimi appuntamenti”.

CAI BIN (Ct Cina):Le giocatrici italiane sono molto forti e non è facile batterle. Oggi siamo stati fortunati e abbiamo giocato molto bene. Abbiamo dimostrato cosa sappiamo fare: siamo giovani e abbiamo molti alti e bassi, ma quando giochiamo bene possiamo avere buoni risultati”. Per quanto riguarda l'organizzazione Cai Bin ha commentato: “In Italia ci siamo sempre trovati bene, ma Torino ci ha accolto ancora meglio delle altre città. Sotto ogni punto di vista è stato uno splendido torneo”.

LA POLONIA SI AGGIUDICA LA PRIMA EDIZIONE DELLA PIEMONTE WOMAN CUP
La Polonia si aggiudica la prima edizione della Piemonte Woman Cup battendo in finale, in quattro set, il Giappone per 3-1 (25-19; 12-25; 25-23; 25-18).
Fino a metà del primo set le due squadre si inseguono punto su punto, con leggera supremazia del Giappone. Dal 16-15, però, la Polonia prende il volo, grazie agli attacchi vincenti di Kaczor, e accumula un vantaggio che riesce a mantenere fino alla fine del set che si conclude sul 25-19.
Il Giappone non depone le armi e cerca il pareggio nel secondo set. Lavorando bene sia in difesa sia in attacco, arriva al secondo time-out sul 10-16 spiazzando le avversarie. Nulla da fare per la Polonia che, pur giocando bene, non riesce più a recuperare. In pochi minuti il Giappone chiude il parziale sul 12-25 e si porta in parità. Terzo set combattutissimo: dopo la metà prende il sopravvento la Polonia che si porta sul 19-16. Il Giappone accorcia le distanze e va sul 21 pari. Anna Baranska segna poi il 24-22, il Giappone tenta di bloccare la Polonia ma ancora la Baranska segna il punto che porta la sua squadra in vantaggio 2-1. Nel quarto set domina la Polonia con un'Anna Baranska praticamente implacabile in attacco e a muro. Sweniwicz e compagne conquistano poi il set sul 25-18 grazie a un attacco out del Giappone. Gradino più alto del podio, dunque, per la Polonia.
Appuntamento all'anno prossimo a Torino per la seconda edizione della Piemonte Woman Cup.

POLONIA-GIAPPONE 3-1 (25-19; 12-25; 25-23; 25-18)
POLONIA: Gajgal 6, Swieniewicz 8, Baranska 22, Sadurek 3, Pykosz 8, Kaczor 24, Zenik (L), Belcik, Wozniakowska, Sawicka, Jagielo 2, Skowronska ne. All. Matlak.
GIAPPONE: Kurihara 12, Takeshita 1, Shoji 8, Araki 8, Kimura 19, Kano 16, Hamaguchi (L), Kawai, Inoue, Sano, Mori ne, Ishida ne. All. Manabe.

PREMI INDIVIDUALI
MIGLIOR MURO: Dorota Pykosz (Polonia)
MIGLIOR ATTACCO: Joanna Kaczor (Polonia)
MIGLIOR SERVIZIO: Wang Yimei (Cina)
MIGLIOR LIBERO: Yuko Sano (Giappone)
MIGLIOR PALLEGGIO: Yoshie Takeshita (Giappone)
MIGLIOR GIOCATRICE: Anna Baranska (Polonia)
Sigla.com - Internet Partner