Play off all'insegna delle sorprese

10/03/2024

Nei quarti di finale dei play off maschili continua la tradizione delle sorprese, regola indiscussa e indiscutibile di questa fase della stagione.

INCREDIBILE, MA VERO. Monza, bellissima realtà di questo campionato, si trova avanti 2-0 nei confronti di Civitanova, costretta ora a dare tutta se stessa in gara 3 per non lasciare le sfide che portano allo scudetto. I brianzoli di Massimo Eccheli hanno bissato il successo per 3-1 nei confronti dei marchigiani di Chicco Blengini, mettendo in luce un ottimo Cachopa in regia e Takahasi in attacco (il giapponese ha realizzato 18 punti, gli stessi messi a segno dall’altra parte da Nikolov). Si trova avanti 2-0 anche Trento su Modena, sconfitta in casa 15-13 al tie break nonostante l’assenza di Riccardo Sbertoli nel sestetto di Fabio SoliAlessandro Acquarone, debuttante a questi livelli, l’ha ben sostituito, distribuendo con lucidità il gioco tra i suoi attaccanti: alla fine Alessandro Michieletto ha chiuso con 20 punti, Daniele Lavia con 16 e Kamil Rychlicki con 17, vanificando i 21 di Davyskiba e i 17 di Juantorena. Alla formazione di Alberto Giuliani serve un miracolo per non dire addio ai play off per il tricolore e non finire nei play off per il quinto posto, che vedranno impegnate Cisterna Padova insieme alle quattro che usciranno sconfitte dai quarti di finale. In vantaggio per 2-0 anche Perugia su Verona, ma questo era maggiormente preventivabile. Gli umbri di Angelo Lorenzetti hanno confermato il 3-1 del primo atto andando a festeggiare in Veneto col medesimo risultato (Semeniuk 20, Ben Tara 17, Plotnytskyi 12, Flavio 11) e adesso puntano a chiudere in fretta il discorso, anche se gli scaligeri di Rado Stoychev non hanno obiettivamente nulla da perdere e nel terzo atto possono scendere in campo senza pressione alcuna addosso. Situazione di parità invece tra Piacenza e Milano, che dopo aver vinto 3-2 in trasferta si è arresa 3-1 davanti al proprio pubblico: nelle file biancorosse in evidenza Lucarelli con 19 punti, Simon con 17 e Leal con 13. Qui è tutto apertissimo. Domenica prossima va in scena gara 3, domenica 24 l’eventuale gara 4 e mercoledì 27 la decisiva gara 5, sempre che ce ne sia bisogno.

SPRINT FINALE. A due giornate alla conclusione della regular season in A1 femminile è arrivato un altro verdetto: Trento è retrocessa anche matematicamente in A2. La squadra dell’ex ct Davide Mazzanti è stata sconfitta 3-2 a Roma (28 punti per Erblira Bici, seconda miglior realizzatrice del campionato con 461 punti alle spalle della leader Paola Egonu, ferma a quota 516) e ha salutato definitivamente il massimo palcoscenico: cercherà certamente di tornarvi protagonista in fretta. Al vertice continua la marcia inarrestabile della capolista Conegliano, andata a espugnare 3-1 con una incontenibile Haak (30 punti per lei) il campo di Vallefoglia portandosi a quota 69. Le campionesse d’Italia, ancora imbattute, vantano ora 11 punti di vantaggio nei confronti di Scandicci, tornata seconda dopo aver violato con un netto 3-0 Novara grazie anche alla prestazione autoritaria di Ekaterina Antropova, autrice di 26 punti. Terza è Milano con 57 punti dopo la vittoria casalinga per 3-0 su Cuneo: le piemontesi sono terzultime con 18 punti, avanti 3 lunghezze nei confronti di Bergamo. Le orobiche sono state messe nei guai da Busto Arsizio, che con il nuovo allenatore Enrico Barbolini (debuttante in A1 dopo aver sostituito Juan Manuel Cichello, chiamato a sua volta a rimpiazzare mesi fa Julio Velasco) le hanno battute 3-1 a domicilio. Nelle posizioni di vertice, Novara è sempre quarta con 53 punti e Chieri quinta con 42, conseguentemente all’inatteso passa falso casalingo per 3-0 con Firenze. Molti dei giochi sono ormai stati fatti…

CHAMPIONS FEMMINILE. Questa settimana tutti i riflettori si spostano sulla manifestazione continentale di maggior prestigio, in cui sono due le squadre italiane ancora in campo. A Conegliano è riuscita l’ennesima impresa di mettere fuori gioco addirittura le campionesse in carica del Vakifbank Istanbul e in semifinale giovedì sera affronta al Palaverde di Treviso le turche dell’Eczacibasi, capaci di estromettere Scandicci. Il ritorno si gioca mercoledì 20 a Istanbul. Milano, dopo aver eliminato le polacche del Lodz, ospita invece giovedì sera l’altra compagine turca delFenerbahce, riuscita a eliminare le tedesche dell’Allianz Stoccarda. Il match di ritorno è in programma per martedì 19 a Istanbul. La pallavolo italiana sogna obbligatoriamente la grande impresa: riconquistare il trofeo europeo per club andato ad arricchire la bacheca delle Pantere tre anni fa.

CHAMPIONS MASCHILE. Mercoledì sera c’è grande attesa per la semifinale che caratterizza la semifinale che vede di fronte due squadre italiane: Trento, dopo aver eliminato i tedeschi del Recycling Berlino, ospita infatti Civitanova, capace di mettere fuori gioco i turchi dell’Halkbank Ankara. Un faccia a faccia molto equilibrato che si ripeterà nella Marche giovedì 21 e che comunque assicurerà alla pallavolo italiana un posto alle Superfinals del 5 maggio in Turchia. Nell’altra semifinale i polacchi dello Jastrzebski Wegiel, giustizieri di Piacenza, giocano invece mercoledì da favoriti contro i turchi dello Ziraat Bank Ankara animati dalla ferma intenzione di regalare alla Polonia il poker consecutivo in Champions. Il ritorno in Turchia mercoledì 20.

LA STORIA DELLA PALLAVOLO. Sono ancora disponibili alcune copie del mio ultimo libro ”La storia della pallavolo”: si tratta di un lunghissimo e bellissimo viaggio dalle origini di questo sport a oggi riassunto in 300 pagine a colori riccamente illustrate. Nel volume, ricco di foto significative, è riassunto davvero tutto: non solo i risultati, ma anche gli aneddoti, i personaggi, la nascita delle coppe, gli avvenimenti internazionali, i risvolti socio-politici, l’evoluzione del regolamento e del gioco. Ricevere il libro, non disponibile in libreria, è molto semplice: cliccate sul banner in alto a questa home page e trovate tutte le indicazioni   

GUIDA AL VOLLEY. Chiudo con l’opera omnia dedicata a tutto quanto fa pallavolo in Italia e nel mondo. Giunta all’edizione numero 33, nellaGuida al Volley 2024 potete trovare tutto sui campionati maschili e femminili, sulle Coppe Europee e sull’attività internazionale, con i protagonisti, gli albi d’oro, i risultati, i giovani e il beach volley. Per riceverla cliccate sul banner in alto a questa home page e trovate tutte le indicazioni   

Buona pallavolo a tutti!

Sigla.com - Internet Partner