Play off maschili avanti tutta, regular season femminile alla fine

17/03/2024

Trento e Perugia hanno già staccato il biglietto per le semifinali dei play off scudetto. Tutto ancora aperto invece nelle due sfide Monza-Civitanova e Milano-Piacenza

QUARTI ANCORA APERTI. I trentini di Fabio Soli, costretti ancora a rinunciare a Riccardo Sbertoli (il cui recupero è comunque non lontano) hanno regolato Modena con un 3-0 che non ammette repliche: è stata sufficiente un’ora e mezzo ai campioni d’Italia per chiudere definitivamente il discorso con gli emiliani di Alberto Giuliani, tramortiti dai 17 punti di un sempre eccellente Lavia (premiato mvp) e dai 16 di un sempre efficacie Rychlicki. Ha dovuto invece sudare le proverbiali sette camicie Perugia per avere ragione di una mai doma Verona, che pur sotto 2-0 ha trovato la forza di impattare la situazione prima di arrendersi solo 17-15 al tie break sulle ali dei 28 punti di uno scatenato Keita. Per gli umbri di Angelo Lorenzetti sono stati invece 18 i punti di Semeniuk e 14 a testa per la coppia Russo-Ben Tara, oltre all'esemplare regia dell'mvp Simone Giannelli. Si va invece almeno a gara 4 negli altri due confronti che caratterizzano i quarti. Piacenza conduce 2-1 nei confronti di Milano dopo essersi imposta 3-2 in gara 3 nei confronti del sestetto di Roberto Piazza (Ishikawa 21, Reggers 20) e dopo aver riaperto il match nel quarto set: i biancorossi di Andrea Anastasi, nelle cui file hanno realizzato 22 punti Leal e 19 l'mvp Romanò, l’hanno spuntata tremando per 31-29 dopo essersi trovati sotto 2-1. E’ riuscita a tenere aperto i giochi anche Civitanova, riuscita a piegare Monza per 15-11 al quinto set dopo essersi trovata in svantaggio 2-1. Decisivi per i marchigiani i 27 punti di inarrestabile Yant, il migliore in assoluto, mentre ai brianzoli non sono stati sufficienti i 25 di Szwarc e i 22 di Maar. Domenica è in programma gara 4 a Monza e a Milano, mentre l’eventuale e decisiva gara 5 si giocherà mercoledì 27. Intanto Modena e Verona si preparano per disputare i play off per il quinto posto, che vedranno impegnate Cisterna Padova insieme alle quattro che usciranno sconfitte dai quarti di finale. Taranto intanto ha ufficializzato Dante Bonifante come nuovo allenatore per la prossima stagione.

DIRITTURA D’ARRIVO. Penultima giornata della Serie A1 femminile caratterizzata da tanti 3-0. La capolista Conegliano, ancora imbattuta, si è imposta con Pinerolo davanti a 5.344 spettatori portandosi a quota 72 e vanta 11 punti di vantaggio nei confronti di Scandicci, seconda: le toscane di Massimo Barbolini non hanno concesso nulla a Roma, mettendo in luce un’ottima Haleigh Washington. Terza con 60 punti è Milano, l’unica ad aver perso un set: con Firenze è infatti finita 3-1. Paola Egonu ha siglato 22 punti (è la miglior realizzatrice del campionato con 538 punti davanti a Erblira Bici con 468 e Vita Akimova con 453), Myriam Sylla è stata votata migliore in campo. Ha vinto 3-0 anche Novara con Bergamo: adesso le piemontesi (Chirichella 13 punti, Danesi mvp 11) sono quarte con 56 punti. Staccata di 11 lunghezze è Chieri, quinta, dopo essersi aggiudicata 3-0 il derby con Cuneo grazie anche ai 16 punti dell’mvp Martha Anthouli. In coda Trento ha salutato la A1 con la vittoria per 3-1 su Busto Arsizio, applaudendo i 21 punti dell’mvp Francesca Michieletto (sorella di Alessandro). Domenica va in archivio la regular season poi scatterà la corsa al tricolore. Perugia intanto ha festeggiato il pronto ritorno tra le grandi del volley rosa: complimenti alla squadra guidata brillantemente dall’ex azzurro Andrea Giovi.

CHAMPIONS FEMMINILE. Grande impresa di Milano contro le turche del Fenerbahce nell’incontro di andata delle semifinali della manifestazione continentale di maggior prestigio: 3-0 e una seria ipoteca per l’approdo all’atto conclusivo nel ritorno in programma per martedì sera (Alessia Orro però purtroppo non è nelle migliori condizioni a causa dell’infortunio alla caviglia destra occorso contro Firenze). Conegliano, dopo aver messo fuori gioco le campionesse in carica del Vakifbank Istanbul, ha invece sofferto all’inverosimile prima di chiudere la pratica contro turche dell’Eczacibasi, capaci di portarsi avanti 2-0 prima di soccombere 18-16 al tie break. Mercoledì sera il ritorno per regalare alla nostra pallavolo una finale tutta italiana.

CHAMPIONS MASCHILE. Giovedì sera c’è grande attesa per la semifinale di ritorno tra le due squadre italiane: Trento vuole cercare di chiudere il discorso a Civitanova dopo essersi imposta 3-1 nel match di andata davanti al proprio pubblico, la Lube vuole conquistare il posto per le Superfinals del 5 maggio in Turchia. Nell’altra semifinale i polacchi dello Jastrzebski Wegiel hanno battuto 3-0 i turchi dello Ziraat Bank Ankara, che mercoledì sera cercheranno di ribaltare la situazione in un’impresa obiettivamente molto complicata contro la squadra guidata da Marcelo Mendez.

LA STORIA DELLA PALLAVOLO. Sono ancora disponibili alcune copie del mio ultimo libro ”La storia della pallavolo”: si tratta di un lunghissimo e bellissimo viaggio dalle origini di questo sport a oggi riassunto in 300 pagine a colori riccamente illustrate. Nel volume, ricco di foto significative, è riassunto davvero tutto: non solo i risultati, ma anche gli aneddoti, i personaggi, la nascita delle coppe, gli avvenimenti internazionali, i risvolti socio-politici, l’evoluzione del regolamento e del gioco. Ricevere il libro, non disponibile in libreria, è molto semplice: cliccate sul banner in alto a questa home page e trovate tutte le indicazioni   

GUIDA AL VOLLEY. Chiudo con l’opera omnia dedicata a tutto quanto fa pallavolo in Italia e nel mondo. Giunta all’edizione numero 33, nella Guida al Volley 2024 potete trovare tutto sui campionati maschili e femminili, sulle Coppe Europee e sull’attività internazionale, con i protagonisti, gli albi d’oro, i risultati, i giovani e il beach volley. Per riceverla cliccate sul banner in alto a questa home page e trovate tutte le indicazioni   

Buona pallavolo a tutti!

Sigla.com - Internet Partner