Play Off Promozione A2 femminile: Monza e Vicenza conquistano la finale

29/04/2015

Play Off Promozione A2 femminile: Monza e Vicenza conquistano la finale
Mercoledí 29 Aprile 2015 Gara 3 Semifinali (29/04/2015) - Play Off A2 femminile, Stagione 2014/2015

OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA - BENG ROVIGO 3-1 (20-25, 25-21, 25-18, 25-19)

OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA: Strobbe 3, Lanzini (L), Kapturska 20, Cella 13, Fiori 1, Smirnova 23, Pastorello 1, Ghisellini, Fronza 12. N.e. Cialfi, Baggi. All. Delio Rossetto.
BENG ROVIGO: Zardo (L), Guatelli 11, Lotti 12, Brusegan 9, Musti De Gennaro 16, Crepaldi 1, Pincerato 2, Manfredini 12. N.e. Norgini, M'bra, Lisandri. All. Diego Flisi.
ARBITRI: Giuseppe Curto e Matteo Talento. NOTE - durata set: 23', 24', 24', 23'; tot: 94'.

SAUGELLA TEAM MONZA - CLUB ITALIA 3-1 (39-37, 27-25, 17-25, 25-18)
SAUGELLA TEAM MONZA: Bruno 8, Nomikou, Balboni, Saveriano, Rossi Matuszkova 22, Bonetti 19, Astarita 9, Devetag 13, Bisconti (L). N.e. Mazzaro Alessia, Coatti, Facchinetti. All. Alessandro Delmati.
CLUB ITALIA: Piani, Spirito (L), D'odorico 11, Egonu 25, Orro 1, Mabilo 5, Danesi 15, Guerra 16, Malinov 6, Berti 4. N.e. Zannoni, Tenti, Camperi. All. Marco Mencarelli.
ARBITRI: Andrea Rossetti e Massimo Rolla. NOTE - Spettatori 490, durata set: 39', 29', 24', 25'; tot: 117'.

Obiettivo Risarcimento Vicenza e Saugella Team Monza si giocheranno la promozione in Serie A1. Le biancoblù di Delio Rossetto e le brianzole di Davide Delmati sono le finaliste dei Play Off di Serie A2 Femminile in virtù dei successi per 3-1 negli spareggi con rispettivamente Beng Rovigo e Club Italia. Da domenica 3 maggio, la seconda e la terza della Regular Season si contenderanno il posto nella massima serie: sale chi vince due gare su tre, il fattore campo è favorevole alle vicentine.

OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA - BENG ROVIGO 3-1 (20-25, 25-21, 25-18, 25-19)
Il cammino dell’Obiettivo Risarcimento continua: Vicenza vince per 3-1 Gara 3 contro la Beng Rovigo ed è finale. La partita era iniziata nello stesso modo di sabato, con le biancoblù avanti fino alla prima sospensione tecnica, poi il black out al ritorno in campo. Questa volta, però, Ghisellini e compagne non hanno alzato bandiera bianca, ma dimostrato tutta la voglia di arrivare fino in fondo: si sono rimesse subito in carreggiata e scolpito una prestazione maiuscola nei tre set successivi, aggredendo le rodigine in tutti i fondamentali e scardinandone la difesa.
Biancoblu in campo con Ghisellini-Kapturska per la diagonale palleggiatore-opposto, Smirnova e Cella in banda, Strobbe e Fronza al centro, Lanzini libero. Starting six abituale per le giallonere di coach Diego Flisi con la diagonale Pincerato in regia e Manfredini opposto, le bande Guatelli e Lotti, Musti de Gennaro e Brusegan al centro, Zardo libero. Un attacco di Smirnova e un muro di Fronza inaugurano il match, ma la situazione torna immediatamente in parità e poi Rovigo mette la testa avanti con un errore delle biancoblù. La Beng conquista il doppio vantaggio chiudendo a proprio favore uno scambio prolungato (6-8). Fronza recupera una lunghezza in attacco e poco dopo riporta le vicentine avanti di uno alla sospensione tecnica. Pastorello prende il posto di Strobbe, ma la ripresa del gioco è tutta delle giallonere che fruttano bene il giro a vuoto in tutti i fondamentale dell’Obiettivo Risarcimento: 12-18. Kapturska mette fine al filotto della Beng, le vicentine provano il recupero (16-19), entra anche Fiori in seconda linea, ma non riescono a recuperare il divario e con un attacco sull’asta il set finisce 20-25.
Le ospiti continuano con il loro trend positivo e con due palle proprio sulle linee e due ace si portano sul 2-5, con Rossetto che ferma il gioco sul 4-8. Smirnova mura, Kapturska martella e Smirnova al servizio regala a Cella il rigore che vale la nuova parità ed ancora la schiacciatrice toscana per il 12-11. Smirnova in pipe conquista il break, subito recuperato della Beng, poi ancora la russa, questa volta a muro, per il 17-15, con Pastorello incrementa con lo stesso fondamentale, prima di lasciare il posto a Strobbe. L’Obiettivo Risarcimento ora gioca con una grandissima intensità e mette tutta la sua voglia di vincere in difesa, con Kapturska che di forza e di testa allunga per il 22-17. Smirnova conquista il ventiquattresimo punto e alla terza occasione - dopo un errore al servizio e un muro della Beng - Cella chiude con un pallonetto: 25-21.
L’avvio del terzo set è nel segno di Kapturska, che alterna tutti i colpi, anche quello di sinistro, portando subito le biancoblu sul 4-1. Le vicentine giocano un’ottima pallavolo, ma nonostante questo la Beng riesce a riavvicinarsi e con un ace con l’aiuto del nastro firma l’8-7 che costringe Rossetto al time-out. Smirnova conquista il cambio palla e poi ripristina il +3 (11-8) che dà la scossa alle biancoblu, con Fronza che prima salva una palla quasi impossibile e subito dopo mura per il +4. L’Obiettivo Risarcimento c’è, Cella e Smirnova incrementano ancora, la Beng annulla due set-ball, poi Kapturska chiude portando le sue avanti nel conto set.
Si torna in campo e per i primi scambi esistono solo le biancoblù che giocano una pallavolo perfetta, mettendoci cuore, testa e grande determinazione: 7-0. La Beng è all’ultima spiaggia e prova il tutto per tutto, accorciando azione dopo azione fino ad arrivare a far sentire il suo fiato sul collo: 10-9. L’Obiettivo Risarcimento però è cinico e risponde per il 15-10. Rovigo recupera un paio di lunghezze, Fiori entra in seconda linea al posto di Smirnova e ripristina il +5 con un ace, Kapturska allunga in pallonetto, Smirnova a muro conquista il match-ball e con la stessa arma Fronza fa scoppiare la festa: 25-19.
"Ha vinto Vicenza, Campionato finito per noi - il commento a caldo di coach Flisi -. Abbiamo sprecato troppi palloni soprattutto all’inizio, abbiamo giocato con una sorta di nervosismo derivante dal fatto che l’avversario ha messo in campo tutto ciò di cui era capace e che lo ha portato alla seconda posizione in classifica. Arrivati a questo punto la stanchezza non la senti, non siamo riusciti a esprimerci contro una Kapturska e una Smirnova che hanno fatto una gran partita. Pensando alla stagione appena terminata sono deluso per la sconfitta, ma domani quando sarò più tranquillo penserò alla finale di Coppa Italia guadagnata, alla semifinale Play Off, al raggiungimento di tutti gli obiettivi societari e probabilmente la delusione lascerà spazio a una valutazione positiva".

SAUGELLA TEAM MONZA - CLUB ITALIA 3-1 (39-37, 27-25, 17-25, 25-18)
Per la seconda stagione di fila il Saugella Team Monza raggiunge la finale promozione dei Play Off di Serie A2. Grazie alla vittoria contro il Club Italia nella decisiva gara 3, le brianzole raggiungono Vicenza e da domenica 3 maggio affronteranno Vicenza per il traguardo finale. La straordinaria altalena di emozioni del PalaIper premia alla fine le padrone di casa: la rappresentativa azzurra esce però a testa altissima dalla competizione, dopo aver raggiunto il risultato più importante nella storia del progetto federale e dopo una serie di prestazioni di altissimo livello tecnico e caratteriale.
Impossibile descrivere i continui colpi di scena di una gara 3 degna dello spettacolo mostrato dalle due squadre per tutta la stagione: basti dire che il primo set, terminato sul 39-37 con ben 11 set point mancati dal Club Italia, è stato l'ottavo più lungo in termini di punteggio nell'intera storia dei campionati organizzati dalla Lega Pallavolo Femminile (il terzo in serie A2). Nei primi due set le azzurrine hanno giocato una pallavolo eccellente, arrendendosi soltanto al fotofinish alla maggiore esperienza delle avversarie: nel conto dei set point vanno considerati anche i 2 annullati nel secondo parziale (23-24, 24-25). Una grande reazione di carattere e gli ingressi di Orro e Mabilo hanno guidato il Club Italia a un terzo set dominato, ma nel quarto alle azzurrine non è riuscita l'ennesima rimonta e sul 16-14 Monza ha piazzato l'allungo decisivo per la qualificazione.
Monza chiude con percentuali inferiori alle azzurre in tutti i fondamentali, ma con una grandissima lucidità nei punti decisivi: indomite Rossi Matuszkova, che a tabellino fa segnare 22 punti con il 36% in attacco, e Bonetti. Malgrado i numeri siano in parte "sporcati" da un quarto set non positivo, nella squadra azzurra si segnalano le prestazioni di Anna Danesi (7 muri-punto sui 20 totali) e Paola Egonu (24 punti con ben 62 palloni attaccati); ottime anche le prove di Ilaria Spirito in seconda linea e del duo Malinov-Orro in palleggio, mentre nel terzo set sono state decisive le battute di Guerra e D'Odorico e i muri di Mabilo.
"E’ stata una grande vittoria: difficile ma anche meritata per come abbiamo lottato su ogni pallone - afferma Francesca Devetag, centrale monzese -. Forse in certi frangenti abbiamo accusato la stanchezza e la tensione delle partite precedenti, ma alla fine siamo uscite con carattere, conquistando questa importantissima finale. Sapevamo che sarebbe stata una partita durissima anche se credo che, alla fine, il cuore di questo gruppo sia stata l’arma in più. Ci siamo guardate in faccia, promettendoci di lottare fino in fondo e alla fine siamo state premiate”.
"Meravigliosa la stagione, fantastiche le ragazze - il commento finale di coach Marco Mencarelli -. Anche oggi hanno saputo reagire e a tratti dimostrare superiorità tecnica e tattica sulle avversarie; c'è stato qualche momento difficile ma non posso che comprenderlo, visto che mancano ancora le sicurezze che si acquisiscono giocando partite e campionati di alto livello. La semifinale è stata un traguardo costruito pian piano: a inizio anno si pensava di fare un buon campionato e di dare fastidio, ma strada facendo abbiamo acquisito la consapevolezza di poterci essere. Quest'anno era importante sostenere il progetto con dei risultati e credo che l'abbiamo fatto, garantendo in più alle ragazze un'esperienza importantissima per la loro crescita".

Play Off Promozione: il tabellone (in grassetto le qualificate alla finale)
(2) Obiettivo Risarcimento Vicenza - (5) Beng Rovigo 2-1
(3) Saugella Team Monza - (7) Club Italia 2-1

Play Off Promozione: i risultati delle semifinali
Gara 1

Mercoledì 22 aprile, ore 20.30
Obiettivo Risarcimento Vicenza - Beng Rovigo 3-2 (29-27, 25-20, 26-28, 23-25, 16-14)
Saugella Team Monza - Club Italia 3-0 (25-19, 25-19, 25-19)

Gara 2
Sabato 25 aprile, ore 20.30
Beng Rovigo - Obiettivo Risarcimento Vicenza 3-0 (25-22, 25-14, 25-22)
Domenica 26 aprile, ore 18:00
Club Italia - Saugella Team Monza 3-1 (22-25, 25-22, 25-23, 25-23)

Gara 3
Mercoledí 29 aprile, ore 20:30
Obiettivo Risarcimento Vicenza - Beng Rovigo 3-1 (20-25, 25-21, 25-18, 25-19)
Saugella Team Monza - Club Italia 3-1 (39-37, 27-25, 17-25, 25-18)

Play Off Promozione: il programma della finale
Gara 1

Domenica 3 maggio, ore 18.00
Obiettivo Risarcimento Vicenza - Saugella Team Monza

Gara 2
Mercoledì 6 maggio, ore 20.30
Saugella Team Monza - Obiettivo Risarcimento Vicenza

Ev. Gara 3
Domenica 10 maggio, ore 18.00
Obiettivo Risarcimento Vicenza - Saugella Team Monza

La formula dei Play Off Promozione
La formula di svolgimento dei Play Off Promozione prevede l'effettuazione di tre turni con la partecipazione delle squadre classificate dal 2° al 7° posto al termine della Regular Season. Le formazioni 2^ e 3^ classificate accedono direttamente alle Semifinali, mentre quelle classificate dal 4° al 7° posto disputano i Quarti di Finale. I Quarti di Finale si disputano su gare di andata e ritorno (ed eventuale Golden Set in caso di una vittoria per parte con lo stesso punteggio), mentre Semifinali e Finale si disputano al meglio delle tre gare (Gara 1 e l'eventuale Gara 3 in casa della squadra con la miglior classifica al termine della Regular Season).
Sigla.com - Internet Partner