Play Off scudetto femminili andata ottavi di finale: Firenze supera 3-0 Bolzano. Busto passa 3-1 a Monza. Lunedì le gare di ritorno

30/03/2017

Play Off  scudetto femminili andata ottavi di finale: Firenze supera 3-0 Bolzano. Busto passa 3-1 a Monza. Lunedì le gare di ritorno
Sorridono Il Bisonte Firenze e Unet Yamamay Busto Arsizio al termine delle gare di andata degli ottavi di finale dei Play Off Samsung Gear Volley Cup di Serie A1. Le toscane di Marco Bracci si impongono per 3-0 sul Sudtirol Bolzano al Mandela Forum grazie a una prestazione pressoché perfetta e avvicinano il traguardo dei quarti di finale. Nella gara di ritorno, in programma lunedì 3 aprile al PalaResia di Bolzano, Indre Sorokaite e compagne dovranno conquistare un solo set per ottenere il passaggio del turno. Servirà invece un'impresa alle altoatesine di Francois Salvagni, che perdono ai vantaggi il primo set della partita odierna, si infrangono contro il muro fiorentino e dovranno restituire lo stesso risultato alle avversarie per giocarsi tutto al Golden Set ai 15. Un ottimo vantaggio se l'è costruito anche la Unet Yamamay Busto Arsizio, che mette in fila la terza vittoria in sei giorni - la seconda consecutiva in trasferta - violando il Palazzetto dello Sport di Monza, casa del Saugella Team, per 3-1. Nonostante l'assenza di Valentina Diouf, tenuta precauzionalmente a riposo, e l'infortunio al collo occorso a Valentina Fiorin nel corso del match, le farfalle di Marco Mencarelli accelerano dopo la conclusione del secondo set e ottengono un successo importante, che mette una serie ipoteca sulla qualificazione. Mai sottovalutare però le brianzole, che dopo aver raggiunto l'obiettivo della salvezza cercheranno di superarsi al PalaYamamay.


SAUGELLA TEAM MONZA - UNET YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 1-3 (25-27, 25-18, 20-25, 16-25) 
Nonostante la conquista del secondo set ed una più che buona pallavolo espressa, il Saugella Team Monza lascia l'andata degli ottavi di finale dei Play Off Samsung Gear Volley Cup alla Unet Yamamay Busto Arsizio. Le ragazze di Mencarelli dopo un primo gioco sudato e risolto solo ai vantaggi, si fanno trascinare da una superlativa prova di Martinez (MVP della gara con 25 punti e 3 muri), brava a mantenere alta l'intensità delle sue in attacco nelle fasi centrali di terzo e quarto set, senza Valentina Diouf a riposo per il fastidio al ginocchio e senza Valentina Fiorin dal terzo posto per un infortunio al collo. Per la Saugella una prova positiva nei primi due parziali, con Balboni brava a guidare con precisione la regia e ad imbeccare le bocche da fuoco Begic (14 punti, 1 ace e 2 muri), Eckerman (17 punti, 1 ace e 2 muri) e Tomsia e per vie centrali Candi (13 punti, 2 ace e 2 muri) e Aelbrecht, ma Busto è ben organizzata e dopo aver sprintato con convinzione nel terzo gioco trainata dai muri di Berti (5 totali), dai lampi di Stufi e dalle accelerazione di Vasilantonaki (14 punti), ben servite da Signorile, chiude il terzo set 25-20. Nel quarto il servizio di Moneta mette in difficoltà la ricezione monzese, fino a quel momento efficace con Arcangeli ottima anche in difesa, la Saugella cala il ritmo sia in attacco che a muro e le bustocche chiudono con Martinez e Vasilantonaki set e gara, 3-1. Lunedì sera il ritorno: Monza per passare deve vincere 3-0, per arrivare al golden set 3-1.   

La cronaca in breve. Prime battute all'insegna dell'equilibrio, con Busto che si appoggia a Martinez e Vasilantonaki ed il Saugella Team che risponde con Begic e Candi (4-4). Le ospiti rompono l'equilibrio con una giocata a testa proprio di Vasilantonaki e Martinez (6-4), Tomsia prima tiene in corsa le sue (7-6) e poi le guida al sorpasso, 10-9. Punto a punto di grande intensità fino al 13-13, poi è ancora la Unet Yamamay a firmare un break di due punti con Stufi e Martinez e Delmati chiama time-out sul 16-14 per le ospiti. Al ritorno in campo due lampi di Eckerman riportano la Saugella al pari (16-16), ma Busto Arsizio riscappa avanti con Martinez e grazie ad un errore di Tomsia, 18-16. Entra Segura al posto di Eckerman ma sono sempre le ospiti ad essere avanti: Martinez martella con continuità, Stufi mura Begic e la squadra di Mencarelli si porta sul 20-17. Con gli attacchi di Begic (ottimo anche il turno al servizio di Bezarevic) il Saugella Team rosicchia due punti alle bustocche (20-19), poi Tomsia spara fuori da posto due e Delmati chiama time-out (21-19 Busto). Alla ripresa del gioco Fiorin non sbaglia la fast, Segura le risponde in pipe e Begic mura Stufi, con la Saugella che torna a meno e Mencarelli chiama time-out sul 22-21 per le sue. Dopo il muro di Begic su Stufi, che vale la parità Saugella (22-22), si torna a giocare punto a punto fino al 24-24: poi Aelbrecht mette a terra un primo tempo e Mencarelli chiama time-out sul 25-24 Monza. Al ritorno in campo Martinez mura Tomsia e Vasilantonaki Eckerman, e così la Unet Yamamay si aggiudica il primo set, 27-25.

Subito break brianzolo nel secondo gioco (2-0) agevolato dal turno di servizio di Begic, poi Busto si rifà sotto con Fiorin e Stufi (4-3), ma la Saugella mantiene le distanze con Aelbrecht e successivamente vola avanti con Eckerman (ace e attacco vincente) e Tomsia 9-4, costringendo Mencarelli al time-out. Si prosegue con la Saugella che fa le prove di allungo con Tomsia (11-6) e la Unet Yamamay che tiene il passo con Fiorin (12-8). Grazie all'ottimo turno al servizio di Candi e alla precisa regia di Balboni le ragazze di Delmati ingranano la marcia, volando sul 15-8 e Mencarelli chiama time-out. Vasilantonaki e Stufi vanno a segno per Busto (16-10), ma le brianzole sono motivate: Eckerman, Aelbrecht e Begic continuano a macinare punti (21-13). Nel momento in cui sembra che il parziale sia ormai della Saugella, Busto Arsizio piazza un filotto di tre punti che lo riavvicina (22-16) e Delmati chiama time-out. Al ritorno in campo, però, Candi va a segno dal centro e Monza continua ad si avvicinarsi alla meta. Non basta un servizio out di Begic e la giocata di Fiorin a riavvicinare le bustocche: Eckerman firma un attacco vincente e Candi un ace che regalano il secondo gioco al Saugella Team 25-18. 

Grazie a Martinez e alla palla out di Eckerman Busto Arsizio firma subito il break (4-2) e lo mantiene fino al 6-3 (Vasilantonaki e Martinez). La Saugella si riporta a meno uno con Begic ed Eckerman (7-6) ma Vasilantonaki guida le sue al nuovo più tre, 8-5 e Delmati chiama time-out. E' ancora Begic a spingere Monza alla rincorsa del pari (8-7), ma Busto sprinta con convinzione con Vasilantonaki e Stufi (11-7) e Delmati inserisce Segura per Eckerman. La spagnola impatta bene con la gara: due sue giocate vincenti, infatti, tengono in corsa le brianzole (12-10), ma non riescono ad evitare l'allungo delle bustocche 17-12, che costringe il tecnico monzese a chiamare a raccolta le sue. Una super Martinez spinge avanti Busto, il Saugella Team non molla e torna a meno quattro con l'ace di Begic (20-16), ma è ancora la dominicana a salire in cattedra per le ospiti, 22-16. Nel finale Monza prova a metterci il cuore ma il vantaggio di Busto è troppo: Vasilantonaki chiude il set 25-20 per le bustocche.  

Nel quarto gioco Busto scappa avanti 4-2 ma la Saugella acciuffa prontamente la parità con il muro di Candi su Moneta (5-5) e poi passa avanti con il mani fuori di Nicoletti, 6-5. Due lampi di Eckerman e l'errore di Moneta valgono il vantaggio 9-6 Saugella ed il time-out Mencarelli. Al ritorno in campo, dopo la giocata di Nicoletti, la Unet Yamamay passa avanti 11-10 grazie ad un filotto di cinque punti e Delmati chiama time-out. Il servizio di Moneta continua a dare fastidio alle monzesi che non riescono ad impostare con ordine l'attacco: Martinez piazza un pallonetto e le ospiti si portano sul 13-10. Nel momento di maggiore difficoltà (16-11 Busto) Delmati inserisce Dall'Igna per Balboni ma Martinez continua a martellare con determinazione (19-12). Candi e Segura tengono in corsa la Saugella (21-15), poi Nicoletti spara a rete il servizio e Delmati chiama time-out sul 23-16 per la Unet Yamamay. Al ritorno in campo Vasilantonaki chiude set 25-16 e gara 3-1 per Busto.

Federica Stufi, centrale Unet Yamamay: "Con Monza giochiamo sempre un po' tese, ma volevamo riscattare la sconfitta subita qui nella penultima di regular season. Forse loro hanno dato tutto nei primi due set, e poi hanno un po' abbassato il livello del loro gioco. È una vittoria importante, Martinez è stata strepitosa, Vasilantonaki ha sostituito bene Diouf. Anche l'ingresso di Moneta è stato positivo: ha giocato mettendo in campo tutta la sua esperienza e ci ha dato una grande mano".

Sonia Candi, centrale Saugella Team : "Peccato. Questa sera, per come si era messa dopo il secondo set, abbiamo perso una buona occasione. Loro sono stati sicuramente più lucide di noi nei momenti chiave del terzo e quarto set e questo gli ha permesso di costruire un vantaggio utile poi a chiudere la gara. Quel set conquistato poteva essere qualcosa in più, ma noi non ci demoralizziamo. Lunedì c'è una gara di ritorno da giocare e dobbiamo arrivarci con il massimo dell'entusiasmo".


IL BISONTE FIRENZE - SUDTIROL BOLZANO 3-0 (28-26, 25-21, 25-21) 
La serata perfetta. Non c'è altro modo per descrivere ciò che è riuscito a fare Il Bisonte nel giorno del suo storico debutto ai play off scudetto: con una freddezza da grandissima squadra, e trascinata anche da un Mandela Forum vestito a festa, Firenze ha ottenuto il miglior risultato possibile in un format di andata e ritorno, battendo per 3-0 il Sudtirol Bolzano e mettendosi nella condizione di poter festeggiare il passaggio ai quarti anche conquistando un solo set in gara 2 del PalaResia lunedì alle 20.30. Un sogno che si è tramutato in realtà, un Mandela Forum che è sempre più un fortino (sesta vittoria consecutiva nel palazzetto amico), e una squadra che ha reso al massimo sulla scia di un momento davvero straordinario, con otto successi nelle ultime dieci partite: capitan Calloni è stata l'mvp con 14 punti conditi da 4 muri e il 60% in attacco, ma le altre le sono andate dietro, dalle bande (Bayramova ed Enright da 14 e 12 punti e con oltre il 70% di ricezioni positive), all'opposto Sorokaite (altri 13 punti con 1 muro), dall'altra centrale Melandri (con i soliti 5 muroni stampati) alla palleggiatrice Bechis e al libero Parrocchiale, impeccabili in ogni momento della gara. Senza dimenticare Pietrelli, Bonciani e Norgini, preziosissime quando sono state messe in campo. Una squadra che cresce sempre di più, e con cui è lecito sognare.

Marco Bracci parte con Bechis in palleggio, Sorokaite opposto, Enright e Bayramova in banda, Melandri e Calloni centrali e Parrocchiale libero. Salvagni risponde con Pincerato in palleggio, Popovic-Gamma opposto, Papa e Bartsch schiacciatrici laterali, Bauer e Zambelli al centro e Bruno libero.

La partenza di Bolzano è sprint (2-5), ma Sorokaite riporta subito sotto Il Bisonte (5-5), poi si gioca punto a punto fino a quando Melandri, con un primo tempo e un muro, firma il 14-12 che costringe Salvagni a chiamare time out: la rimonta è immediata (14-14), ma poi un errore di Popovic vale il 19-17 e il nuovo time out per Bolzano. Ancora una volta c'è la reazione ospite, con Bartsch che sorpassa (20-21) e l'attacco out di Sorokaite (20-22) che provoca il tempo inevitabile di Bracci: stavolta è Odina, con un attacco e una battuta ricevuta male e chiusa da Enright, a riportare Il Bisonte in parità (22-22), poi il muro di Melandri, seguito da un ace di Odina, vale due set point (24-22). Il primo è annullato da Bartsch, il secondo da un ace di Pincerato (24-24), poi si entra in un finale pazzesco: Bolzano arriva al set point con Papa (25-26), Calloni lo annulla (26-26), e poi due muri dello stesso capitano e di Enright chiudono il primo set 28-26.

Anche l'inizio del secondo set è equilibrato, ma poi un paio di errori delle ospiti provocano l'8-5 e Salvagni ferma tutto: si procede ad elastico, con Il Bisonte che rimane comunque sempre in vantaggio, e dopo due muri di Odina e Melandri Salvagni sostituisce Popovic con Matuszkova, ma non serve perché ancora Odina da seconda linea piazza il 15-11. L'azera è scatenata (20-15), Salvagni mette dentro anche Bertone per Zambelli e Ikic per Papa, ma Firenze non molla e al terzo set point chiude con Calloni (25-21).

Nel terzo Salvagni lascia in campo Bertone, Ikic e Matuszkova, ma il primo allungo è de Il Bisonte con due muri di Calloni e due attacchi di Sorokaite e Odina (9-5): Bartsch prova a tenere a galla Bolzano, e con tre punti sigla il 10-8 che costringe Bracci al time out, poi sul 12-11 entra Pietrelli per Odina ma il Sudtirol impatta sul 12-12 e poi passa ancora con Bartsch (12-13). Firenze non ci sta e controsorpassa con Enright (15-14), Salvagni rimette Papa per Ikic ma un altro murone di Calloni vale il 17-14 e il time out ospite: il Sudtirol reagisce ancora una volta (17-17), ma Enright e un muro di Odina ristabiliscono subito le distanze (19-17), e poi Melandri con il muro allunga a + 3 (21-18). E stavolta è la fuga decisiva: Odina firma il 24-20, entra Bonciani per Bechis in battuta e al secondo match point è Sorokaite a far esplodere il Mandela.

Marco Bracci, coach Il Bisonte: "C'è poco da dire, una grande partita. Siamo tutti molto contenti perché è stato un match molto difficile, con un primo set combattutissimo: eravamo andati anche sotto nel momento decisivo, ma poi siamo riusciti a riprenderle e a vincere. La squadra ha dimostrato grande carattere e le ragazze hanno saputo far bene anche nei set seguenti: non hanno mai creduto di aver già vinto e questa è stata la caratteristica fondamentale. Adesso andremo a Bolzano, sappiamo tutti che ci basta vincere un set ma dobbiamo pensare che là sarà una battaglia come è stata stasera".


I TABELLINI
SAUGELLA TEAM MONZA - UNET YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 1-3 (25-27, 25-18, 20-25, 16-25) 
SAUGELLA TEAM MONZA: Arcangeli (L), Balboni, Tomsia 12, Devetag 1, Candi 13, Aelbrecht 7, Begic 14, Dall'igna, Nicoletti 3, Segura 4, Bezarevic 1, Eckerman 17. Non entrate Lussana. All. Delmati. 
UNET YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Stufi 10, Signorile 1, Spirito (L), Fiorin 6, Witkowska (L), Martinez 25, Vasilantonaki 14, Moneta 7, Berti 11, Negretti Beatrice. Non entrate Cialfi, Sartori Alice, Diouf, Pisani. All. Mencarelli. 
ARBITRI: Venturi, Cerra. 
NOTE - Spettatori 1664, durata set: 33', 28', 26', 26'; tot: 113'. 

IL BISONTE FIRENZE - SUDTIROL BOLZANO 3-0 (28-26, 25-21, 25-21) 
IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 13, Bechis 1, Bayramova 14, Norgini, Enright 12, Bonciani, Melandri 7, Parrocchiale (L), Pietrelli, Calloni 14. Non entrate Brussa, Repice. All. Bracci. 
SUDTIROL BOLZANO: Bertone 2, Bruno (L), Ikic 1, Rossi Matuszkova 2, Bauer 8, Papa 11, Pincerato 3, Popovic-gamma 5, Bartsch 19, Zambelli 2. Non entrate Spinello. All. Salvagni. 
ARBITRI: Turtù, Feriozzi. 
NOTE - Spettatori 1200, durata set: 30', 24', 29'; tot: 83'. 


IL TABELLONE DEI PLAY OFF SCUDETTO
(1) Imoco Volley Conegliano - (8) Sudtirol Bolzano / (9) Il Bisonte Firenze
(4) Foppapedretti Bergamo - (5) Liu Jo Nordmeccanica Modena
(2) Pomì Casalmaggiore - (7) Unet Yamamay Busto Arsizio / (10) Saugella Team Monza
(3) Igor Gorgonzola Novara - (6) Savino Del Bene Scandicci

OTTAVI DI FINALE
I RISULTATI DELLE GARE DI ANDATA
Giovedì 30 marzo, ore 20.30 (diretta LVF TV)

Saugella Team Monza - Unet Yamamay Busto Arsizio 1-3 (25-27, 25-18, 20-25, 16-25)
ARBITRI: Venturi-Cerra  ADDETTO VIDEO CHECK: Laurita
Il Bisonte Firenze - Sudtirol Bolzano 3-0 (28-26, 25-21, 25-21)
ARBITRI: Turtù-Feriozzi  ADDETTO VIDEO CHECK: Pulcini

IL PROGRAMMA DELLE GARE DI RITORNO
Lunedì 3 aprile, ore 20.30 (diretta LVF TV)

Unet Yamamay Busto Arsizio - Saugella Team Monza
ARBITRI: Boris-Gasparro  ADDETTO VIDEO CHECK: Piave
Sudtirol Bolzano - Il Bisonte Firenze
ARBITRI: Lot-Florian  ADDETTO VIDEO CHECK: Cristoforetti

LVF TV - PLAY OFF
Si entra nel vivo della Samsung Gear Volley Cup e LVF TV ha preparato una speciale offerta per tutti gli appassionati che non si sono ancora abbonati alla web-tv ufficiale della Lega Pallavolo Serie A Femminile: tutti i Play Off in diretta (a esclusione delle partite trasmesse da Rai Sport) e in modalità on-demand a soli 19,95€! Non perdere questa occasione, registrati subito su www.lvftv.com!

YOUTUBE
Venerdì 31 marzo sul canale ufficiale di Youtube della Lega Pallavolo Serie A Femminile saranno caricati gli highlights delle gare di andata degli ottavi di finale dei Play Off Samsung Gear Volley Cup.

PHOTOGALLERY
Nella sezione dedicata del sito di Lega e sulla pagina ufficiale Flickr le foto di Il Bisonte Firenze-Sudtirol Bolzano a cura di Filippo Rubin. Tutte le immagini sono utilizzabili, previa citazione del credito 'Rubin X LVF'.


LA FORMULA DEI PLAY OFF
Si sono qualificate ai Play Off Scudetto le prime 10 squadre classificate al termine della Regular Season. Le squadre dalla 1^ alla 6^ posizione accedono direttamente ai quarti di finale, mentre le formazioni dalla 7^ alla 10^ affrontano un turno preliminare. Nella stagione 2016-17 i Play Off si strutturano su quattro turni:

OTTAVI DI FINALE: le squadre classificate dalla 7^ alla 10^ posizione disputano un turno di ottavi di finale con la formula delle gare di andata e ritorno ed eventuale set di spareggio (golden set) in caso di identico quoziente set (es. vittoria 3-0 e sconfitta 0-3). La gara di andata si gioca in casa della squadra classificata al 9° o al 10° posto. Abbinamenti 7^ vs 10^ e 8^ vs 9^. Le due squadre vincenti accedono ai Quarti di finale nella parte di tabellone di competenza (la vincente dell’ottavo 8^ vs 9^ incontrerà la 1^ classificata della Regular Season e la vincente dell’ottavo 7^ vs 10^ incontrerà la 2^ classificata della Regular Season).

Gara-1: giovedì 30 marzo ore 20:30
Gara 2: lunedì 3 aprile ore 20:30

QUARTI DI FINALE: partecipano le prime 6 squadre classificate al termine della Regular Season e le due squadre vincenti gli ottavi di finale. Le 8 squadre qualificate, abbinate secondo il tabellone definito dalla classifica al termine della Regular Season (1^ vs 8^/9^; 4^ vs 5^; 2^ vs 7^/10^; 3^ vs 6^) disputano i quarti di finale con la formula delle due gare vinte su 3. La gara di andata in casa della peggiore classificata (5^, 6^, 7^/10^, 8^/9^) e il ritorno e l’eventuale spareggio in casa della migliore classificata.Gara-1: venerdì 7 aprile e sabato 8 aprile, ore 20.30
una gara in diretta su Rai Sport + HD venerdì 7 aprile alle 20.30 e una gara in diretta sabato 8 alle 20.30
Gara-2: lunedì 17 aprile e mercoledì 19 aprile, ore 20.30
una gara in diretta su Rai Sport + HD lunedì 17 aprile alle 18.00
Eventuale Gara-3: martedì 18 aprile e giovedì 20 aprile, ore 20.30
una gara in diretta su Rai Sport + HD martedì 18 aprile alle 20.30 e una gara in diretta giovedì 20 alle 20.30
* In tutte le serie dei quarti, Gara-2 e l’eventuale Gara-3 si disputeranno in due giorni consecutivi sul campo della migliore classificata.

SEMIFINALI: le quattro squadre vincenti i quarti di finale, abbinate secondo il tabellone illustrato, disputano le semifinali con la formula delle 2 gare vinte su 3. Gara-1 in casa della peggiore classificata nella Regular Season, Gara-2 e l’eventuale Gara-3 su due giorni consecutivi in casa della migliore classificata.
Gara-1: martedì 25 e mercoledì 26 aprile, ore 20.30
entrambe le gare in diretta su Rai Sport + HD
Gara-2: venerdì 28 aprile, ore 20.30
una gara in diretta su Rai Sport + HD alle 20.45
Eventuale Gara-3: sabato 29 aprile, ore 20.30
una gara in diretta su Rai Sport + HD alle 20.30
 
FINALE: le due squadre vincenti le semifinali disputano la finale con la formula delle 2 gare vinte su 3. Gara-1 in casa della peggiore classificata nella Regular Season, mentre la seconda e l’eventuale spareggio in casa della migliore classificata. Nel caso in cui nessuna squadra italiana otterrà il diritto a partecipare al Mondiale per Club, la finale si disputerà con la formula delle 3 gare vinte su 5: Gara-1 e l’eventuale Gara-4 sarebbero disputate in casa della peggiore classificata in Regular Season, mentre Gara-2, Gara-3 e l’eventuale Gara-5 sarebbero disputate sul campo della migliore classificata.
Opzione 1
Gara-1: lunedì 1 maggio, ore 18.00
Gara-2: mercoledì 3 maggio, ore 20.30
Eventuale Gara-3: venerdì 5 maggio, ore 20.45
Opzione 2* (nessuna squadra italiana partecipa al Mondiale per Club)
Gara-1: lunedì 1 maggio, ore 18.00
Gara-2: mercoledì 3 maggio, ore 20.30
Gara-3: sabato 6 maggio, ore 20.45
Eventuale Gara-4: giovedì 11 maggio, ore 20.45
Eventuale Gara-5: domenica 14 maggio, ore 17.30
tutte le gare di finale, sia in caso di opzione 1 che in caso di opzione 2, saranno trasmesse su Rai Sport + HD
Sigla.com - Internet Partner