Play off semifinali scudetto maschili: in gara 3 Perugia batte Trento al tie break, domenica Civitanova-Modena. Le gare dei Quarti di Finale Ritorno dei Play Off Challenge

07/04/2018

Play off semifinali scudetto maschili: in gara 3 Perugia batte Trento al tie break, domenica Civitanova-Modena. Le gare dei Quarti di Finale Ritorno dei Play Off Challenge
In gara 3 di Semifinale scudetto Perugia fa valere il valore campo e batte Trento per 15 a 13 al tie break dopo 2 ore e 30' gara 3 al termine di una gara equilibratissima chiusa alla seconda palla match a disposizione con un attacco midcidiale di Ivan Zaytsev,
SuperLega UnipolSai maschile
Semifinali Gara 3: la Sir Safety Conad passa al tie break contro la Diatec Trentino e si porta 2-1 nella serie
 
Sir Safety Conad Perugia - Diatec Trentino 3-2 (25-27, 25-13, 21-25, 25-17, 15-13) 
Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 4, Zaytsev 15, Podrascanin 12, Atanasijevic 23, Russell 21, Anzani 4, Cesarini (L), Shaw 0, Colaci (L), Berger 1, Della Lunga 0, Ricci 0. N.E. Andric, Siirila. All. Bernardi.
Diatec Trentino: Giannelli 4, Kovacevic 17, Kozamernik 8, Teppan 16, Lanza 19, Carbonera 4, Chiappa (L), Vettori 0, Hoag 1, De Pandis (L), Zingel 0, Partenio 0. N.E. Boninfante, Cavuto. All. Lorenzetti.
ARBITRI: Pasquali, Satanassi. NOTE - durata set: 33', 23', 29', 28', 21'; tot: 134'. Spettatori: 3.921.

L’attacco dell’Mvp Ivan Zaytsev manda in visibilio un PalaEvangelisti murato e dà alla Sir Safety Conad Perugia il punto del vantaggio nella serie di semifinale con la Diatec Trentino. Partita incredibile questa gara 3 a Pian di Massiano con i padroni di casa, sospinti da un pubblico eccezionale, costretti a rincorrere due volte la formazione di Lorenzetti che, con Teppan al posto di Vettori, trova in Lanza e Kovacevic due importanti terminali offensivi. Gli uomini di Lorenzo Bernardi, che recupera in extremis capitan De Cecco, lottano però con cuore e determinazione, mettendo in vetrina una Zar a tutto campo, i “soliti noti” Atanasijevic e Russell a far la legna in attacco ed un super Podrascanin (12 punti, 73% in attacco, 1 ace e 3 muri vincenti). Ne esce un match per cuori forti, bellissimo, palpitante, di quelli “da Play Off”. In particolare il tie break regala emozioni. Trento trova il break iniziale (5-7), Perugia rientra e sorpassa con l’ace di Zaytsev (9-8). Si torna in parità a quota 11, poi due errori in attacco di Kovacevic portano i padroni di casa al doppio match point (14-12). Teppan annulla il primo, sul secondo Zaytsev esplode l’attacco vincente da posto 4 e fa partire la festa dei Sirmaniaci. Appuntamento, per gara 4, domenica 15 a Trento alle ore 18:00.
 
MVP: Zaytsev
Spettatori: 3.921
 
Aleksandar Atanasijevic (Sir Safety Conad Perugia): “È stata una partita durissima, come lo era stata a Trento. Abbiamo dimostrato che sappiamo giocare a pallavolo anche nei momenti difficili. Non è stata la nostra miglior prestazione, ma l’importante era vincere. La differenza l’ha fatta il nostro pubblico”.
Daniele De Pandis (Diatec Trentino): “Difficile dire cosa è mancato stasera, le partite così tirate si decidono per un punto. Oggi è andata bene a loro e adesso ci prepariamo per gara 4”.
 
 
Play Off Scudetto UnipolSai, Semifinali Gara 3
Sabato 7 aprile 2018
Sir Safety Conad Perugia - Diatec Trentino 3-2 (25-27, 25-13, 21-25, 25-17, 15-13)
 
Domenica 8 aprile 2018, ore 18.00
Cucine Lube Civitanova – Azimut Modena  Diretta Rai Sport + HD
Diretta streaming su www.raisport.rai.it
(Saltalippi F.-Santi)
Terzo arbitro: Simbari
Addetto al Video Check: Mastronicola  Segnapunti: Losapio
 
Play Off Scudetto UnipolSai, Semifinali Gara 4
Domenica 15 aprile 2018, ore 18.00
Diatec Trentino - Sir Safety Conad Perugia
Azimut Modena – Cucine Lube Civitanova
Un match in diretta RAI Sport + HD, l’altro in diretta Lega Volley Channel
 
Play Off Scudetto UnipolSai, Semifinali Gara 5
Sir Safety Conad Perugia - Diatec Trentino
Cucine Lube Civitanova – Azimut Modena
Mercoledì 18 aprile 2018, ore 20.30
Diretta Lega Volley Channel
Giovedì 19 aprile 2018, ore 20.30
Diretta RAI Sport + HD
(in caso di un solo match si giocherà giovedì 19 in diretta RAI Sport + HD)
 
FORMULA PLAY OFF SCUDETTO
Le squadre classificatesi dal 1° all’8° posto partecipano ai Play Off Scudetto. Quarti di Finale al meglio delle 3 gare, Semifinali e Finali al meglio delle 5 gare. Gare 1, 3 e 5 si disputano in casa delle squadre con la miglior classifica al termine della Regular Season, gara 2 e 4 in casa delle squadre con peggior classifica.

 

     

 

 

 

1a Sir Safety Conad Perugia   2

   

 

 

 

3-1  2-3  3-0

Sir Safety Conad Perugia           2

 

 

 

8a Bunge Ravenna                 1

   

 

 

 

3-1, 2-3, 3-2

 

 

4a Diatec Trentino                2

   

 

3-2  2-3  3-0

Diatec Trentino                        1

 

 

5a Calzedonia Verona            1

   

 

     

Campione d’Italia

2017/18

2a Cucine Lube Civitanova    2

   

 

3-0  3-2

Cucine Lube Civitanova             1

 

 

7a Wixo LPR Piacenza           0

   

 

 

3-2, 1-3

 

 

3a Azimut Modena                2

   

 

3-2  3-1

Azimut Modena                        1

 

 

 

6a Revivre Milano                  0

   

 

 

 


Play Off Scudetto maschili UnipolSai, Semifinali Gara 3
Sabato 7 aprile 2018
Sir Safety Conad Perugia - Diatec Trentino  3-2 (25-27, 25-13, 21-25, 25-17, 15-13)
Domenica 8 aprile 2018, ore 18.00
Cucine Lube Civitanova – Azimut Modena  Diretta Rai Sport + HD Diretta streaming su www.raisport.rai.it (Saltalippi F.-Santi)
Play Off Challenge maschili UnipolSai, Quarti di Finale Ritorno*
Sabato 7 aprile 2018, ore 18.00
Bunge Ravenna - Kioene Padova  3-2 (25-22, 23-25, 20-25, 25-23, 15-11)
Sabato 7 aprile 2018, ore 20.30
Calzedonia Verona - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia  Diretta Lega Volley Channel (Pozzato-Florian)
Wixo LPR Piacenza - Gi Group Monza  Diretta Lega Volley Channel (Rapisarda-Puecher)
Domenica 8 aprile 2018, ore 18.00
Revivre Milano – Taiwan Excellence Latina  Diretta Lega Volley Channel (Sobrero-Zanussi)
*in caso di parità punti si disputerà il Golden Set
 

Sabato 7 aprile 2018
Play Off Challenge UnipolSai: Quarti di Finale, le prime tre gare di ritorno
 
 
Play Off Challenge maschili UnipolSai
Quarti di Finale Ritorno: nessun ribaltone. Derby veneto tra Verona e Padova in Semifinale. Monza attende l’esito del match di ritorno tra Milano e Latina, gara in programma domenica 8 aprile alle 18.00
 
Risultati Quarti di Finale Ritorno Play Off Challenge
Calzedonia Verona-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-1 (26-28, 25-22, 25-18, 25-18);
Bunge Ravenna-Kioene Padova 3-2 (25-22, 23-25, 20-25, 25-23, 15-11);
Wixo LPR Piacenza-Gi Group Monza 2-3 (25-15, 19-25, 21-25, 25-20, 7-15).
Revivre Milano-Taiwan Excellence Latina in programma domenica 8 aprile 2018 alle 18.00
 
 
Bunge Ravenna - Kioene Padova 3-2 (25-22, 23-25, 20-25, 25-23, 15-11) 
Bunge Ravenna: Orduna 0, Marechal 7, Diamantini 7, Buchegger 9, Poglajen 5, Georgiev 8, Marchini (L), Raffaelli 11, Goi (L), Vitelli 3, Maretti 1, Gutierrez 19, Pistolesi 1. N.E. All. Soli.
Kioene Padova: Travica 5, Cirovic 4, Polo 10, Premovic 8, Randazzo 14, Volpato 5, Bassanello (L), Koprivica 4, Nelli 15, Balaso (L), Gozzo 7, Peslac 0, Scanferla 0, Sperandio 4. N.E. All. Baldovin.
ARBITRI: Luciani, Frapiccini. NOTE - durata set: 30', 29', 29', 30', 16'; tot: 134'. Spettatori: 505. MVP Gutierrez Suarez.
 
La Bunge Ravenna vince al tie break, ma a passare il turno è la Kioene Padova, che grazie al 3-1 dell’andata accede alla Semifinale dei Play Off Challenge contro la Calzedonia Verona per un emozionante derby veneto. Al Pala De André va in scena un match equilibrato e combattuto, dove le seconde linee diventano i protagonisti degli ultimi due set, con l’MVP Gutierrez che realizza 19 punti. Con le formazioni titolari mostra qualcosa in più Padova, grazie soprattutto a Randazzo, Nelli e Polo, ben guidati da Travica. Gli innesti, poi, danno linfa vitale ai romagnoli. Si chiude così la stagione in SuperLega per i ravennati, che mercoledì, forti della vittoria all’andata per 3-1, giocheranno la finale di ritorno di Challenge Cup ad Atene contro l’Olympiacos.
Nel primo gioco parte meglio la Kioene, che scatta sul 5-8 grazie all’errore di Marechal, ma i padroni di casa reagiscono e pareggiano il conto a quota 9 con Diamantini. È lo stesso centrale con due punti di fila a portare a +4 la Bunge (18-14), che però viene sorpassata dai padovani, bravi a piazzare un break di 5-0 sul turno al servizio di Nelli (due ace): 20-21. Poglajen risponde con la stessa moneta in battuta, realizzando il 24-22, mentre l’attacco di Marechal tocca il muro: 25-22.
Il secondo set sembra in mano ai veneti in modo agevole: avanti 2-5 grazie a Polo e 4-8 a Randazzo, la formazione di Baldovin viene raggiunta sul 22-22 a causa del muro di Raffaelli e dell’errore di Premovic. Il servizio vincente dello stesso Randazzo e l’attacco del neo-entrato Koprivica riportano però l’equilibrio nel numero di set vinti: 23-25.
Nel terzo parziale l’equilibrio dura fino al 9-9, quando un ace di Randazzo e un attacco di Koprivica spingono la Kioene sul 9-11, mentre Sperandio a muro aumenta il divario: 13-16. Due servizi vincenti di Nelli portano a +6 gli ospiti (14-20), che vanno in corsia di sorpasso grazie all’errore in battuta di Pistolesi: 20-25.
Il quarto set, con le due squadre imbottite di seconde linee, registra lo scatto di Padova con Nelli (5-10), ma la Bunge risponde con Gutierrez: 13-12. È sempre l’opposto ospite a dimostrarsi decisivo al servizio (16-20), con i padroni di casa che però non mollano e recuperano lo svantaggio con Gutierrez (22-21), bravo a chiudere con un ace: 25-23.
Al tie break le squadre vanno avanti a stretto contatto fino a quando Raffaelli e due errori di Nelli non scavano un primo solco: 7-5. Il muro di Georgiev vale il 9-6, gli attacchi di Gutierrez il 12-8, il primo tempo di Vitelli il 14-9. Al secondo match point Nelli sbaglia la battuta, con la Bunge che si congeda dal suo pubblico con un successo: 15-11.
MVP: Miguel David Gutierrez Suarez (Bunge Ravenna)
Spettatori: 505
Fabio Soli (allenatore Bunge Ravenna): “E’ una bella vittoria, meritata. Ci fa piacere per noi regalare un’altra bella soddisfazione al nostro pubblico nell’ultima partita stagionale disputata al Pala De André. Abbiamo espresso un gioco migliore rispetto alla gara di Padova, iniziando con i titolari nel primo set e dando spazio agli altri durante il match, risparmiando energie preziose in vista del ritorno di Challenge Cup. Chi è entrato in corsa si è comportato benissimo. La prova che anche in panchina la Bunge ha risorse importanti. Elementi che potranno essere utili anche ad Atene”.
Valerio Baldovin (allenatore Kioene Padova): “E’ stata dura giocare sempre con attenzione e continuità, contro un avversario che cambiava in continuazione la formazione in campo. Spesso ci siamo disuniti, ma soprattutto nelle prime tre frazioni abbiamo mostrato una buona pallavolo. Siamo contenti di aver superato il turno e di esserci guadagnati le due gare della semifinale. Questo match è stato utile per provare tutti i giocatori a mia disposizione e adesso proveremo ad avanzare nei Play Off”.
 
Calzedonia Verona - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-1 (26-28, 25-22, 25-18, 25-18) 
Calzedonia Verona: Spirito 2, Jaeschke 11, Grozdanov 13, Stern 13, Manavinezhad 16, Mengozzi 2, Pesaresi (L), Frigo (L), Birarelli 2, Magalini 1, Paolucci 1, Maar 2, Marretta 2, Pajenk 3. N.E. All. Grbic.
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Coscione 1, Lecat 8, Costa 10, Patch 12, Massari 15, Verhees 6, Torchia (L), Domagala 4, Presta 0, Izzo 1, Marra (L), Corrado 2, Felix Jr 2. N.E. All. Fronckowiak.
ARBITRI: Pozzato, Florian. NOTE - durata set: 31', 30', 24', 24'; tot: 109'. Spettatori: 2.038. MVP: Grozdanov.
 
Vittoria e passaggio del turno tra le mura amiche di fronte a oltre 2000 spettatori. La Calzedonia supera la Tonno Callipo Vibo Valentia per 3-1 anche in casa e accede alle Semifinali dei Play Off Challenge.
Nel primo set Toncek mette giù 8 punti, ma non basta. Vibo Valentia passa dopo un parziale combattuto quasi sempre punto a punto. Il sestetto scelto da Grbic conferma le ultime indicazioni del club: dare spazio a chi ha giocato meno: in campo Mengozzi, Grozdanov e Frigo, che subentra a Pesaresi in fase difensiva. La Calzedonia parte aggressiva. Quando i gialloblù sono sul 24-21, con set-ball per Birarelli, inizia la rimonta del team calabrese, che raggiunge, sorpassa e batte Verona 28-26.
Nel secondo set la storia si ripete: una battaglia giocata punto a punto, con Verona questa volta più caparbia e attenta. Atteggiamento essenziale per sferrare il colpo finale sul 24-22. Spicca la buona prestazione, l’ennesima, di Aleks Grozdanov che con 5 punti si dimostra il migliore per rapporto età-rendimento: 20 anni, 5 punti, 3 muri e sangue freddo.
Nel terzo set la partita prende la piega voluta da Grbic: a guidare il gioco è la squadra di casa, con un Grozdanov ancora sugli scudi (7 muri) e Jaeschke più convinto in attacco, ma anche autore di ace preziosi. Frigo, in difesa, regala un paio di salvataggi pregevoli, ma Vibo deve fare i conti con un attacco impreciso. I 14 punti di Stern e la giornata sì di Manavi fanno in modo che il parziale si chiuda sul 25-18. Risultato che dà alla Calzedonia la qualificazione matematica in Semifinale Play Off Challenge contro Padova.
Nel quarto atto del match in campo ci sono anche il palleggiatore classe ‘79 Paolucci e il giovane classe ’96 Magalini. Il risultato è lo stesso del set precedente (25-18).
MVP: Aleks Grozdanov (Calzedonia Verona)
Spettatori: 2.038
Aleks Grozdanov (Calzedonia Verona): “Sono molto felice della prestazione e di aver dimostrato la mia affidabilità a coach e compagni. Il mio sogno è quello di crescere ogni giorno di più per affermarmi a questi livelli e restare in Italia. A Padova ci aspetterà una partita molto difficile perché loro vorranno a tutti i costi entrare in Europa e saranno carichi a mille. Dovremo essere bravi e dare il 100%”.
Marcelo Fronckowiak (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Partiamo da un concetto: Verona ha dominato la partita. I miei complimenti a coach Grbic e allo staff per aver saputo tenere alti il ritmo e il livello nonostante l’uscita dalla Coppa e dai Play Off scudetto. Noi abbiamo giocato un primo set interessante e abbiamo lottato bene nel secondo. Poi è uscita la qualità dei gialloblù. Mi scuso per la mia espulsione”.

Wixo LPR Piacenza - Gi Group Monza 2-3 (25-15, 19-25, 21-25, 25-20, 7-15) 
Wixo LPR Piacenza: Baranowicz 2, Marshall 17, Alletti 8, Fei 8, Parodi 4, Yosifov 3, Giuliani (L), Manià (L), Clevenot 1, Di Martino 8, Cottarelli 1, Kody 6, Hershko 0. N.E. All. Giuliani.
Gi Group Monza: Shoji 1, Plotnytskyi 14, Beretta 7, Finger 8, Dzavoronok 11, Buti 4, Brunetti (L), Botto 1, Rizzo (L), Terpin 7, Hirsch 8, Walsh 1, Barone 4, Langlois 7. N.E. All. Falasca.
ARBITRI: Rapisarda, Puecher. NOTE - durata set: 20', 25', 26', 21', 12'; tot: 104'. Spettatori 1.007. MVP: Di Martino.
 
Il sogno di Piacenza di proseguire il cammino nei Play Off Challenge svanisce sul 21-25 della terza frazione. Gli uomini di coach Giuliani trascinano Monza al tie break, ma non basta. Fei e compagni dovevano mettere in campo una sorta di impresa: vincere il confronto con Monza 3-0 o 3-1 per poi giocarsi il tutto per tutto nell’incognita Golden Set.
Al PalaBanca, invece, va in scena tutto un altro film. L’ottima partenza dei padroni di casa (25-15) lascia spazio a una serie di lacune che agevolano Monza nel passaggio alle Semifinali Play Off Challenge. Nel quarto set Piacenza si rifà le ossa con la diagonale Cottarelli-Kody e Di Martino al centro: gli ace del centrale mandano in confusione Monza in un parziale dominato dai padroni di casa fino al 25-20. Tie break amministrato dai lombardi,che viaggiano sul velluto fino al 7-15.
Nel primo set è Baranowicz dai 9 metri a dettare legge: il suo turno in battuta dal 19-13 al 23-13, regala a Piacenza due ace importanti. Monza cala e Marshall (67% in attacco) chiude per il 25-15. Nel secondo gioco Monza parte subito forte (5-10). I due ace di Alletti sembrano rianimare Piacenza (10-12), che riesce ad avvicinarsi agli ospiti fino all’11-13. Beretta, Finger e Buti (ace 16-23) cambiano marcia, Yosifov e l’ingresso momentaneo di Clévenot (18-23) limitano i danni, Monza fa suo il secondo set sul 19-25.
L’equilibrio del terzo parziale si smorza sull’13-14: Plotnytsky (ace 13-15) apre le danze a Finger (15-18) e Dzavoronok (17-20). Marshall (19-21) tenta di tenere unita una Wixo LPR fallosa dai 9 metri e deve dire addio alle Semifinali Play Off Challenge sul 21-25 dell’ace di Beretta. Nel quarto set Piacenza lascia spazio alla diagonale Cottarelli-Kody e a Di Martino al centro. I turni in battuta di Cottarelli e Di Martino fanno correre la Wixo LPR sul 16-9, Monza cerca la rimonta con Langlois (ace 21-14) e Barone (22-18), Kody firma il 25-20 che porta la Gi Group al tie break. Ultimo atto senza storia: Hirsch in battuta firma il 2-4, Langlois il 4-8. Terpin comanda il finale firmando il 7-15.
MVP: Gabriele Di Martino (Wixo LPR Piacenza)
Spettatori 1.007
Alessandro Fei (Wixo LPR Piacenza): “Abbiamo iniziato bene, poi abbiamo sbagliato nel terzo set, quello decisivo. Monza ha giocato sicuramente meglio, soprattutto mantenendo una lucidità maggiore in alcune fasi di gioco. Il passaggio della Gi Group Monza alle Semifinali è meritato”.
Iacopo Botto (Gi Group Monza): “Il risultato della gara di andata ci ha sicuramente agevolato. Abbiamo affrontato la trasferta a Piacenza con la mente abbastanza libera per raggiungere l’obiettivo del passaggio alle Semifinali. Ora pensiamo alla prossima gara”.

Prossimo turno
Play Off Challenge UnipolSai, Quarti di Finale Ritorno
Domenica 8 aprile 2018, ore 18.00
Revivre Milano – Taiwan Excellence Latina  Diretta Lega Volley Channel
 
Play Off Challenge UnipolSai, Semifinale Andata
Domenica 15 aprile 2018, ore 18.00
Kioene Padova – Calzedonia Verona
Gi Group Monza – Vincente Revivre Milano/Taiwan Excellence Latina
 
Play Off Challenge UnipolSai, Semifinale Ritorno*
Sabato 21 aprile 2018, ore 20.30
Calzedonia Verona – Kioene Padova
Vincente Revivre Milano/Taiwan Excellence Latina – Gi Group Monza
 
Match in casa delle migliori classificate in RS
*in caso di parità punti si disputerà il Golden Set
 
Play Off Challenge UnipolSai, Finale Unica
Domenica 29 aprile 2018, ore 18.00
Match in casa della migliore classificata in RS
 
 
 

Calzedonia Verona               2

     

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia                            2

 3-1  3-1

 Calzedonia Verona

   

3-1  1-3  3-2

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia                              0

 

   

Biosì Indexa Sora               1

 

 

 

 
 

Bunge Ravenna                    1

 

 

 
 

 1-3  3-2

 Kioene Padova

 

 
 

Kioene Padova                     1

 

 

 
     

 

 

 

Revivre Milano                     0

 

 

Partecipa alla Challenge Cup 2019

Taiwan Excellence Latina   2

 2-3

 

 

 

3-0  3-0

Taiwan Excellence Latina     1

 

 

 

BCC Castellana Grotte       0

 

 

 

 
 

Wixo LPR Piacenza               0

 

   
 

 1-3  2-3

 Gi Group Monza

   
 

Gi Group Monza                   2

     

 
Sigla.com - Internet Partner