Pre-Olimpico maschile: sabato l’esordio contro la Repubblica Ceca, De Giorgi presenta il torneo

29/09/2023

Rio de Janeiro. E’ tutto pronto in casa azzurra per l’esordio di domani contro la Repubblica Ceca nel Torneo di Qualificazione ai Giochi Olimpici - ore 18.30 con diretta su Sky Sport Max -; la Nazionale Maschile farà dunque il proprio esordio in uno degli impianti più iconici del volley mondiale e già cornice di importanti successi azzurri (1990 storica prima vittoria iridata con De Giorgi in campo; 1995 primo posto in World League con Giretto, attuale team manager, e Vigor Bovolenta in squadra). Qui l’Italia conquistò anche l’ultima medaglia ai Giochi Olimpici del 2016 con Giannelli e compagni fermati solo dai padroni di casa nell’atto conclusivo di un torneo davvero avvincente ed emozionante.
Come detto, dunque, il CT De Giorgi tornerà nell’impianto che trentarè anni fa lo vide conquistare assieme ai proprio compagni il primo mondiale per l’Italia. Un tuffo nel passato dunque con tanti bei ricordi: “Ieri rientrare al Maracanazinho è stata una grandissima emozione - ha dichiarato - , anche il rivivere alcune sensazioni come il passaggio negli spogliatoi è stato qualcosa di davvero bello, mi sono passate per la testa tante cose. Ho visto che a differenza di trentatrè anni fa ora ci sono i seggiolini quindi è probabile che la capienza sia un po’ diminuita (sorride, ndr). Certo se poi qualcuno all’epoca mi avesse detto che sarei tornato qui dopo tutto questo tempo da campione del mondo, ma come commissario tecnico, non ci avrei creduto. E’ stato quindi un grandissimo piacere”.
I ricordi però fanno necessariamente spazio all’attualità e a un torneo molto importante di questa stagione che sta per volgere al termine: “Ci aspetta questo impegno del quale credo sia inutile sottolineare l’importanza dato che qualifica ai Giochi. E’ un torneo un po’ particolare sia perché arriva al termine di una stagione ricca di impegni tra i quali un Europeo molto dispendioso sia perché si giocheranno tante partite, quasi tutte consecutive, che rappresenteranno sette finali come già avuto modo di sottolineare Giannelli (qui); ogni partita sarà a sé e andrà affrontata con grande attenzione, concentrazione e intensità. Ci sarà bisogno di tutta la squadra, di tutti i ragazzi perché i tempi di gioco e di recupero saranno veloci”.
Saranno tutti avversari di primissimo livello, come ormai consuetudine per la pallavolo maschile mondiale: “Abbiamo un girone impegnativo con tanti avversari che giocano un’ottima pallavolo; unica squadra che scopriremo strada facendo è il Qatar che non abbiamo mai affrontato prima d’ora, le altre le conosciamo tutte e siamo consapevoli delle insidie che nasconde l’affrontarle. Dal punto di vista tecnico sarà difficile, ci attendono gare combattute, lunghe; sono convinto che la continuità sarà determinante. Ci attendono match che dovremo cercare di fare nostri senza pensare a troppi fronzoli”.
EuroVolley 2023, terza medaglia in 3 anni dopo il doppio oro europeo e mondiale, oltre alla medaglia il CT spiega cosa ha lasciato in eredità la rassegna continentale: “L’Europeo ci ha lasciato in eredità, oltre alla medaglia, la consapevolezza del nostro percorso di crescita perché tre medaglie in tre anni sono qualcosa di buono. Oltre ai risultati però ci lascia anche il notevole affetto della gente e questo aspetto non è secondario, anzi forse è la prima medaglia che va vinta. La lezione che abbiamo fatto nostra è che, come sempre accade, bisogna lavorare con costanza per perseguire i nostri obiettivi; è importante migliorarsi con costanza”.

La qualificazione ai Giochi Olimpici
Come noto, la formula prevede tre gironi (A in Brasile, B in Giappone, C in Cina) al termine dei quali le prime due classificate di ciascun raggruppamento (sei in totale) raggiungeranno la Francia già qualificata di diritto in quanto Paese Ospitante.
Le squadre giocheranno con la formula del round robin.
Le classifiche verranno stilate in base al: numero di vittorie, punti, quoziente set, quoziente punti.
I restanti cinque posti – 12 in totale – verranno assegnati in base al ranking post Fase Intercontinentale della VNL 2024. Per garantire il principio dell’universalità dei Giochi le cinque squadre rimanenti saranno selezionate tenendo conto di:
1) formazioni provenienti da continenti senza qualificate
2) le migliori squadre classificate non ancora qualificate.

I gironi di qualificazione a Parigi 2024
Pool A (Rio de Janeiro, Brasile):

Brasile, Italia, Iran, Cuba, Ucraina, Germania, Repubblica Ceca, Qatar.
Pool B (Tokyo, Giappone):
Giappone, Stati Uniti, Slovenia, Serbia, Turchia, Tunisia, Egitto, Finlandia.
Pool C (Xi’an, Cina):
Cina, Polonia, Argentina, Olanda, Canada, Messico, Belgio, Bulgaria. 

Il calendario degli azzurri e la programmazione TV di SKY
30 settembre

Italia-Repubblica Ceca ore 18.30; in onda su SKY Sport Max
1 ottobre
Italia-Qatar ore 22; in onda su SKY Sport Uno
3 ottobre
Italia-Ucraina ore 22; in onda su SKY Sport Arena
4 ottobre
Italia-Germania ore 18.30; in onda su SKY Sport Max
6 ottobre
Italia-Iran ore 18.30; in onda su SKY Sport Max
7 ottobre
Italia-Cuba ore 18.30; in onda su SKY Sport Max
8 ottobre
Italia-Brasile ore 15; ; in onda su SKY Sport Uno
 

Il torneo preolimpico maschile in TV e streaming
Il torneo preolimpico maschile sarà trasmesso in TV sui canali SKY e sulla piattaforma streaming a pagamento Volleyball World TV – welcome.volleyballworld.tv

Il calendario completo della Pool A
30 settembre

ore 15 Brasile - Qatar
ore 18:30 Italia - Repubblica Ceca
ore 22 Iran - Germania
1 ottobre
ore 1.30 Cuba – Ucraina
ore 15 Brasile – Repubblica Ceca
ore 18:30 Cuba – Germania
ore 22 Italia – Qatar
2 ottobre
ore 1.30 Iran – Ucraina
3 ottobre
ore 15 Iran – Qatar
ore 18:30 Cuba - Repubblica Ceca  
ore 22 Italia – Ucraina
4 ottobre
ore 1:30 Brasile – Germania
ore 15 Iran - Repubblica Ceca
ore 18:30 Italia – Germania
ore 22 Cuba – Qatar
5 ottobre
ore 1:30 Brasile – Ucraina
6 ottobre
ore 15 Brasile – Cuba 
ore 18:30 Italia – Iran
ore 22 Ucraina – Qatar
7 ottobre
ore 1:30 Germania – Repubblica Ceca
ore 15 Brasile – Iran 
ore 18:30 Italia – Cuba
ore 22 Ucraina – Repubblica Ceca
8 ottobre
ore 1:30 Germania - Qatar
ore 15 Brasile – Italia
ore 18:30 Iran – Cuba
ore 22 Ucraina – Germania
9 ottobre
ore 1:30 Repubblica Ceca – Qatar

I precedenti con le avversarie
Repubblica Ceca: 10v, 2p.
Qatar: mai affrontato
Ucraina: 4v, 1p
Germania: 35v, 10p
Iran: 18v, 8p
Cuba: 46v, 45p
Brasile: 37v, 57p

 

La Nazionale Maschile 
N° 5. Alessandro Michieletto
È nato a Desenzano del Garda (BS) il 5 dicembre 2001. Altezza 205 cm. Gioca nella Itas Trentino. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’oro agli Europei 2021 e ai Mondiali 2022; la medaglia d’argento agli Europei 2023
Presenze: 79
Esordio: il 28 maggio 2021 a Rimini, Italia-Polonia 0-3 (Volleyball Nations League).

N° 6. Simone Giannelli - capitano
È nato a Bolzano il 9 agosto 1996. Altezza 199 cm. Alzatore. Gioca nella Sir Safety Susa Perugia. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia di bronzo ai Campionati Europei 2015, la medaglia d’argento nella World Cup 2015, la medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Rio 2016 e la medaglia d’oro agli Europei 2021 e ai Mondiali 2022; la medaglia d’argento agli Europei 2023
Presenze: 206
Esordio: il 29 maggio 2015 ad Adelaide, Australia-Italia 1-3 (World League)

N° 7. Fabio Balaso
È nato a Camposampiero (PD) il 20 ottobre 1995. Altezza 178 cm. Libero. Gioca nella Cucine Lube Civitanova. Con la maglia azzurra ha vinto i Giochi del Mediterraneo nel 2018 e la medaglia d’oro agli Europei 2021 e ai Mondiali 2022; la medaglia d’argento agli Europei 2023.
Presenze: 143
Esordio: il 17 maggio 2016 a Cavalese: Italia-Australia 2-3 (Amichevole).

N° 8. Riccardo Sbertoli
È nato a Milano il 23 maggio 1998. Altezza 190 cm. Palleggiatore. Gioca nell’Itas Trentino. Con la maglia azzurra ha vinto i Giochi del Mediterraneo nel 2018 e la medaglia d’oro agli Europei 2021 e ai Mondiali 2022; la medaglia d’argento agli Europei 2023
Presenze: 125
Esordio: il 27 maggio 2017 a Napoli, Italia-Argentina 3-1 (Vesuvio Cup, torneo amichevole).

N° 10. Leonardo Scanferla
È nato a Padova il 4 dicembre 1998. Altezza 184 cm. Libero. Gioca nella Gas Sales Bluenergy Piacenza. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’oro ai Mondiali 2022 e la medaglia d’argento agli Europei 2023.
Presenze: 48
Esordio: Il 28 maggio 2022 a Rimini, Polonia - Italia 3-0 (Volleyball Nations League)

N° 12. Mattia Bottolo
È nato a Bassano del Grappa (VI) il 3 gennaio 2000. Altezza 196 cm. Schiacciatore. Gioca nella Cucine Lube Civitanova. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’oro agli Europei 2021 e ai Mondiali 2022; la medaglia d’argento agli Europei 2023
Presenze: 77
Esordio: il 28 maggio 2021 a Rimini, Italia-Polonia 0-3 (Volleyball Nations League)

N° 13. Lorenzo Cortesia 
È nato a Treviso il 26 luglio 1999. Altezza 202. Centrale. Gioca nella Rana Verona. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’oro agli Europei 2021.
Presenze: 44
Esordio: il 28 maggio 2021 a Rimini, Italia-Polonia 0-3 (Volleyball Nations League).

N° 14. Gianluca Galassi
È nato a Trento il 24 luglio 1997. Altezza 201. Centrale. Gioca nella Vero Volley Monza. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’oro agli Europei 2021 e ai Mondiali 2022; la medaglia d’argento agli Europei 2023
Presenze: 78
Esordio: il 28 maggio 2021 a Rimini, Italia-Polonia 0-3 (Volleyball Nations League).

N° 15. Daniele Lavia
È nato a Cariati (CS) il 4 novembre 1999. Altezza 195 cm. Schiacciatore. Gioca nell’Itas Trentino. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’oro agli Europei 2021 e ai Mondiali 2022; la medaglia d’argento agli Europei 2023.
Presenze: 106
Esordio: il 23 maggio 2019 a Cagliari, Italia Giappone 3-1 (Amichevole).

N° 16. Yuri Romanò
È nato il 26 luglio 1997 a Monza. Altezza 203 cm. Opposto. Gioca nella Gas Sales Bluenergy Piacenza. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’oro agli Europei 2021 e ai Mondiali 2022; la medaglia d’argento agli Europei 2023.
Presenze: 66
Esordio: il 25 agosto 2021 a Mantova: Italia-Belgio 3-0 (Amichevole).

N°20. Tommaso Rinaldi
È nato a Cuneo il 9 novembre 2001. Altezza 200 cm. Schiacciatore. Gioca nella Valsa Group Modena. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’argento agli Europei 2023.
Presenze: 29
Esordio: il 24 maggio 2023 in Italia-Olanda 3-1 (Amichevole) a Cavalese.

N°23. Alessandro Alberto Bovolenta
È nato a Roma il 27 maggio 2004. Altezza 205 cm. Opposto. Gioca nella Consar Ravenna in Serie A2. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’argento agli Europei 2023.
Presenze: 12
Esordio: il 18 agosto 2023 in Italia – Francia 3-0 (Memorial Wagner) a Cracovia.

N° 28. Giovanni Sanguinetti
È nato a Bologna il 14 aprile 2000. Altezza 202 cm. Centrale. Gioca nella Valsa Group Modena. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’argento agli Europei 2023.
Presenze: 25
Esordio: il 24 maggio 2023 in Italia-Olanda 3-1 (Amichevole) a Cavalese.

N° 30. Leandro Aussibio Mosca
È nato a Recanati (MC) il 5 settembre 2000. Altezza 209 cm. Centrale. Nella stagione 22/23 ha giocato nella WithU Verona. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’oro ai Mondiali 2022 e la medaglia d’argento agli Europei 2023.
Presenze: 60
Esordio: il 28 maggio 2021 a Rimini, Italia-Polonia 0-3 (Volleyball Nations League).

Il Commissario tecnico Ferdinando De Giorgi
Ferdinando De Giorgi è nato a Squinzano (LE) il 10 ottobre 1961. Professore di educazione fisica, ha all’attivo una lunga carriera da palleggiatore costellata di successi ottenuti sia nei club dove ha militato sia in Nazionale. Nella sua più che ventennale carriera da giocatore ha indossato la casacca di prestigiosi club quali Cuneo e Modena con in quali ha vinto titoli nazionali e internazionali. 330 le presenze in Nazionale con la quale ha vinto i tre titoli mondiali tra il 1990 e il 1998 (Rio de Janeiro 1990, Atene 1994, Tokyo 1998), i Campionati Europei (Stoccolma 1989) e 5 World League (1990 Osaka, 1991 Milano, 1992 Genova, 1994 Milano, 1995 Rio de Janeiro). È stato uno dei protagonisti della cosiddetta Generazione dei Fenomeni.
Nel 2001 la sua prima esperienza nelle vesti di allenatore-giocatore, a Cuneo. Nella stagione 2002-2003 ha abbandonato definitivamente l'attività di giocatore per diventare allenatore a tutti gli effetti passando l’anno successivo da Cuneo a Perugia, società con cui ha conquistato uno storico accesso alla finale scudetto.
Dal 2005 al 2010 ha allenato la Lube Volley vincendo sei titoli: 1 scudetto (2005-2006), 2 Coppa Italia (2007-2008 e 2008-2009), 1 Coppa CEV (2005-2006) e 2 Supercoppa italiana (2006 e 2008).
Nel 2011-2012 ha guidato fino a gennaio l’Umbria Volley San Giustino nel massimo campionato, poi dal 2012 al 2014 la prima esperienza all’estero in Russia, come tecnico del Fakel Novy Urengoy.
Nella stagione successiva il ritorno in Italia, dove ha guidato per alcuni mesi la Tonno Callipo Vibo Valentia, prima di andare ad allenare nuovamente all’estero, stavolta in Polonia: De Giorgi ha preso le redini dello Zaksa Kedzierzyn-Kozle per due stagioni (dal 2015 al 2017) conquistando due titoli nazionali e una Coppa di Polonia.
Nell’estate 2017 è stato nominato commissario tecnico della Nazionale polacca e dal gennaio 2018 in poi è tornato a sedere in una panchina di Club, sempre in Polonia, alla guida dello Jastrzebski Wegiel, club con il quale ha poi rescisso il contratto prima di tornare sulla panchina della Lube (dicembre 2018) dove ha vinto ancora numerosi titoli: un campionato italiano, una CEV Champions League, un Mondiale per Club e due Coppa Italia.
De Giorgi ha esordito ufficialmente sulla panchina azzurra il 25 agosto 2021 a Mantova per un impegno amichevole contro il Belgio vinto con il punteggio di 3-0.
Alla sua prima esperienza in una manifestazione internazionale sulla panchina azzurra – Campionati Europei 2021 - ha conquistato la medaglia d’oro. Nel 2022 ha conquistato la medaglia d’oro ai Mondiali in Polonia.
Nel 2023 ha vinto la medaglia d’argento ai Campionati Europei disputati in Italia.
Fuori dal campo Ferdinando è sposato con Maria, dalla quale ha avuto due figli: Federico e Irene.
Nel 2021 il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella gli ha conferito l’onorificenza di Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana.

Esordio: 25 agosto 2021 (Mantova), Italia - Belgio 3-0 (Amichevole)
Gare totali: 61
Vittorie: 49
Sconfitte: 12
Percentuali vittorie: 80,3%

Palmarès:
2021: oro Campionati Europei
2022: oro Campionati del Mondo
2023: argento Campionati Europei

Lo staff
Ferdinando De Giorgi (Commissario Tecnico)
Massimo Caponeri (Vice allenatore)
Nicola Giolito (Assistente Allenatore e Preparatore Atletico)
Piero Benelli (Medico)
Sebastiano Cencini (Fisioterapista)
Francesco Alfatti (Fisioterapista)
Ivan Contrario (Scoutman)
Giuliano Bergamaschi (Pedagogista)
Vittorio Sacripanti (Dirigente accompagnatore)
Giacomo Giretto (Team Manager)

Sigla.com - Internet Partner