Quando si tornerà a giocare a pallavolo?

22/06/2020

La pallavolo giocata ha lasciato il posto agli appelli: c’è chi si è rivolto al Ministro dello Sport Spadafora per chiedere di riprendere pienamente l’attività del beach volley, c’è stata la Federazione che ha scritto una lettera al Presidente del Coni Malagò per sensibilizzarlo sul problema delle palestre scolastiche, essenziali per l’attività non solo di base, ci sono le società (quasi 200!) che hanno rivolto un accorato grido d’allarme alla Federazione per sensibilizzarla sulla situazione che stanno vivendo in tutta Italia. Insomma, tante chiacchiere e pochi fatti, visto che non si gioca sulle spiagge (in attesa del nuovo decreto ministeriale) e non ci si allena in palestra. E intanto il calcio ha ripreso a pieno regime con il campionato dopo aver assegnato il primo trofeo mondiale del post-covid, vale a dire la Coppa Italia vinta dal Napoli a Roma, e pensa di riportare presto almeno un po' di tifosi allo stadio.
IDEE PER LA RIPARTENZA. Molto interessante il confronto costruttivo che ha caratterizzato la diretta Facebook sulla pagina @Fantiniclub: c’erano Lucio Fusaro, presidente di Powervolley Milano, Lucio Zanon di Valgiurata, main sponsor della Fenera Chieri, Paolo Bedin, direttore generale del Vicenza Calcio (“Gli imprenditori che investono nello sport in questo momento sono a dir poco straordinari e dovrebbero poter contare sulla defiscalizzazione dei loro interventi”) e Alessandro Dalla Salda, Amministratore Delegato della Pallacanestro Reggiana, che durante questo periodo ha dato vita a un nuovo assetto societario con 4 nuovi soci arrivati ad affiancare patron Landi (“E’ davvero complicato trovare le risorse senza abbonamenti, ticketing e merchandising ma ce la faremo”). Completa la disamina del numero uno della società milanese di pallavolo. “La crisi del Covid-19 ha purtroppo ridimensionato le ambizioni di molti. Noi stiamo proseguendo nella nostra politica sviluppata in questi anni, cercando di allestire la miglior squadra possibile in base alle opportunità del mercato e alle nostre risorse puntando molto sui giovani. Anche in questo mercato ci stiamo muovendo secondo la nostra filosofia. La squadra che stiamo allestendo crediamo potrà competere per gli obiettivi di questi ultimi anni, in attesa di posizionarci meglio su Milano sfruttando a dovere il nostro meraviglioso Allianz Cloud, che speriamo di rivedere presto pieno di tifosi”. Il momento è difficile per tutti, questo è innegabile, e servono idee concrete e coraggio. Oltre alla passione che caratterizza sia Fusaro che Zanon di Valgiurata, autenticamente innamorato di questo sport. “Noi a Chieri siamo animati dalla voglia di creare un progetto positivo e svolgiamo anche un ruolo sociale, raggruppando non solo giovani ma pure le loro famiglie. Sono solito ripetere che noi siamo una gazzella che deve svegliarsi prima degli altri e iniziare a correre di buon mattino per non farsi raggiungere dai predatori: abbiamo fantasia creativa, sappiamo scegliere giovani talenti in giro per il mondo e valorizzarli, consci che poi andranno in squadre più ambiziose della nostra. Ci piace coinvolgere positivamente i nostri tifosi-amici e costruire il nostro futuro passo dopo passo. E’ un momento complicato, ma sono certo che lo supereremo”. Parole piene di slancio e di speranza, pronunciate da un autentico signore che, tra l’altro, oltre a essere titolare della Fenera è anche presidente del Credem, vale a dire il main sponsor del campionato maschile. Pertanto non certo uno qualunque…
LE NOVITA’ DEL VOLLEY-MERCATO. Intanto continua a esserci un incredibile e obiettivamente inatteso fermento sottorete: tutte le società si stanno muovendo fattivamente per migliorare i propri organici in vista della prossima stagione, con un’infinità di operazioni già definite (nell’apposita sezione su dallarivolley.com trovate tutte quelle di maggior rilievo). Si prospetta dunque una bella stagione, nella speranza che da ottobre tutto possa rientrare più o meno nella normalità e che il pubblico possa tornare nei palasport, pur se in forma contingentata. Intanto sta sempre più prendendo corpo la splendida overture con la Supercoppa maschile organizzata nella suggestiva cornice dell’Arena di Verona a fine agosto. Un bellissimo modo per festeggiare il ritorno alla vita.
GOVERNANCE ROSA. Dopo aver confermato quale presidente Mauro Fabris, riuscito a battere Roberto Ghiretti dopo una battaglia elettorale caratterizzata come sempre da premesse, promesse, patti di sangue e qualche colpo basso, la Lega femminile ha nominato i due vicepresidenti: per la serie A1 si tratta di Giuseppe Pirola, presidente della Uyba Busto Arsizio, e per la serie A2 di Carla Burato, presidente del Montecchio. Confermato il rapporto con Mastersport, sono state anticipate tante novità sul fronte televisivo: viste le modalità tecnico-metodologiche che sono cambiate in maniera così repentina durante il lockdown, c’è molta curiosità su cosa verrà realizzato il prossimo anno.
ASSOCIAZIONE GIOCATORI. Venerdì 26 giugno verrà firmato in uno studio notarile di Roma l’atto costitutivo dell’Associazione Italiana Pallavolisti, che dovrà radunare giocatori di indoor, beach volley e sitting volley. Iniziativa lodevolissima e necessaria, anche per dare un po’ di ordine all’ambiente e regolare i rapporti con le istituzioni, le società e pure i procuratori. Se la memoria non mi inganna però questa dovrebbe essere la terza volta che nasce l’AIP, in passato boicottata dagli stessi atleti che talvolta non pagavano addirittura le quote e risultavano scarsamente parte attiva delle decisioni prese e delle varie iniziative adottate. Speriamo davvero che sia la volta buona.
CIAO LILIANA. Ci ha lasciati Liliana Pizzo, grande personaggio della pallavolo siciliana. Giocatrice in epoca pionieristica, poi allenatrice e autentica maestra di questo sport, molto rispettata da tutti. E’ stata lei a fondare la Torre Tabita di Catania con la quale negli Anni 70 ha vinto Giochi della Gioventù e titoli nazionali facendo giocare anche le figlie Tiziana e Donatella. Ma soprattutto il suo risultato più importante è stato uno storico scudetto festeggiato con l’Alidea nel 1980, unico per la pallavolo femminile in Sicilia. Terra che tanto l’ha amata e che adesso la piange con spirito di gratitudine e invariato rispetto. 
Buona pallavolo e buona vita a tutti!
Sigla.com - Internet Partner