Quarti di finale maschili: l'Italia affronta la Polonia

19/08/2008

Daniel Plinsky in attacco per la PoloniaDaniel Plinsky in attacco per la Polonia
Daniel Plinsky in attacco per la Polonia
Tra gli azzurri e la quarta semifinale olimpica consecutiva (eventuale quinta complessiva) c’è l’ostacolo Polonia, un’avversaria di alto lingaggio e fisicamente molto dotata.
Gli azzurri giungono all’appuntamento chiave dei Giochi con l’infermeria ancora piena. Alessandro Fei nonostante il gran lavoro dello staff medico e gli evidenti miglioramenti, non è ancora in grado di scendere in campo e salterá l’importante match. Meglio vanno le cose per Mirko Corsano. Il libero azzurro è in grado di giocare, anche se sulla sua testa, pende sempre la “Spada di Damocle” del problema al ginocchio sinistro, che giá due volte si è affacciato in questo torneo olimpico. Ormai completamente recuperato e pronto a riprendere il suo posto nel sestetto base, Mastrangelo, utilizzato nella seconda parte del match con la Cina,
In campo Anastasi dovrebbe mandare una formazione con Vermiglio in regia, Gavotto opposto, Mastrangelo e Birarelli centrali, Cisolla e Martino di banda, Corsano libero. Rimane comunque un punto interrogativo, l’utilizzo di Zlatanov, apparso in smaglianti condizioni di forma nell’ultima uscita e titolare nelle qualificazioni di Tokyo.
L’Italia si è qualificata all’ultimo momento ed è arrivata a Pechino in veste dimessa rispetto al passato, ma con il passar delle giornate e delle prestazioni, ha visto aumentare le sue quotazioni e domani scende in campo per riproporsi protagonista.
“ Prima di cominicare a giocare, leggendo la composizione dell’altro girone, sapevamo che qualificandoci per i quarti avremmo trovato una squadra di prima fascia. – a ripetuto anche ieri Andrea Anastasi -Nessuna sorpresa e nessuna paura. Noi cercheremo di far di tutto per entrare in semifinale.”
I vice-campioni del mondo, guidati dall’argentino Raul Lozano, si sono presentati al meglio qui in Cina dopo una stagione in chiaroscuro, in cui hanno collezionato sconfitte impreviste. Nella prima parte del torneo sono andati bene son Serbia ed Egitto, non hanno retto l’urto con il Brasile, ma nell’ultima gara per loro ininfluente si sono tolti la soddisfazione di battere la Russia e di relegarla al secondo posto. Una squadra “tosta” ed esperta con buone individualitá, un’avversaria degna da affrontare in un match che puó cambiare gli orizzonti dei Giochi.
Programma quarti di finale maschili (tabellone dall’alto): ore 16 Stati Uniti-Serbia; ore 4 Russia-Bulgaria; ore 6 Italia-Polonia; ore 14 Brasile-Cina.
Sigla.com - Internet Partner