Quinta edizione dei Giochi Mondiali Militari: l’Italia porta a casa ben 51 medaglie

25/07/2011

Quinta edizione dei Giochi Mondiali Militari: l’Italia porta a casa ben 51 medaglie
Questa mattina la nazionale militare femminile di scherma ha conquistato la medaglia di bronzo nella spada.
Un’altra bella medaglia di bronzo con il carabiniere Daniel Hofer nel triathlon individuale.
L’Italia ha, così, concluso la V edizione dei Giochi Mondiali Militari vincendo bel 14 medaglie d´oro, 13 d´argento e 24 di bronzo, dietro Brasile e Cina. La nazionale militare italiana, da quando vi fanno parte solamente gli atleti appartenenti alle Forze Armate/Comandi Generali, ha stabilito il suo record, superando le 29 medaglie vinte nella precedente edizione svoltasi in India nel 2007.
Il generale Biagio Abrate, Capo di Stato Maggiore della Difesa, si è complimentato, telefonicamente, con il generale di brigata Rinaldo Sestili, Capo della Delegazione Italiana ai Giochi Mondiali Militari, per “i brillanti risultati ottenuti. A tutti gli atleti – ha proseguito il generale Abrate – giungano i miei sinceri complimenti per l’impegno profuso in questa V edizione dei Giochi Mondiali Militari”.
Il generale di brigata Sestili ha evidenziato come il “comportamento della nazionale militare italiana sia stato esemplare sia sotto l’aspetto agonistico (che ha consentito di posizionare l’Italia al terzo posto della classifica per nazioni, dietro Brasile e Cina), sia per il fair play dimostrato durante l’intero arco delle competizioni sportive, ricevendo in moltissimi casi il sostegno del pubblico locale”.
Si è svolta questa sera, presso lo stadio Joao Havelange di Rio, la cerimonia di chiusura della V edizione dei Giochi Mondiali Militari. I militari, dopo aver salutato il pubblico, si sono dati appuntamento alla VI edizione dei giochi mondiali militari che si terranno in Korea nel 2015.
Dal 16 al 23 luglio gli atleti militari italiani hanno avuto modo di trascorrere il loro tempo libero presso una struttura situata all’interno del Forte di Copacabana, denominata “Base Italia”, realizzata dalla Ditta GEM - Jumbo Grandi Eventi. La delegazione italiana ha potuto usufruire di un punto di riferimento di particolare rilevanza, apprezzato anche da tutte le altre delegazioni straniere intervenute numerose agli appuntamenti musicali e ai party serali organizzati gratuitamente a favore degli atleti.
Domani la Delegazione Italiana e i militari stranieri del Piano di Solidarietà partiranno dall’aeroporto militare di Rio de Janeiro (tramite volo organizzato dal Comando Operativo di vertice Interforze ed effettuato da Meridiana Fly) per fare rientro in Italia il giorno 26 luglio presso l’aeroporto di Fiumicino.
Sigla.com - Internet Partner