Radulovic un anno a Vicenza

14/10/2006

Infatti ora Benelli, in attesa di Dall’Igna e Takahashi per dopo i mondiali, ha già a disposizione 12 atlete con il rientro anche di Moky De Gennaro e tutti i ruoli avranno la possibilità di essere ricoperti da atlete valide ed esperte e quindi in competizione fra di loro. Di questa situazione ne trarrà sicuramente vantaggio la qualità degli allenamenti e la qualità del gioco che la formazione biancorossa potrà mettere in evidenza.

Per la partita di domenica la società vicentina sta, quindi, facendo il possibile per poter ottenere l’autorizzazione da parte della Federazione per schierare in campo anche Radulovic. Sono stati infatti già inoltrati tutti i documenti necessari per il tesseramento e quindi ora si attende il fax che autorizza il suo impiego.

Domenica sarà a disposizione di Benelli anche Moky De Gennaro che, giunta ieri sera a Vicenza, da oggi si è rimessa a disposizione della squadra, sostenendo i primi allenamenti della stagione con le nuove e vecchie compagne della Minetti Infoplus per poter fare anche lei il suo esordio stagionale al Centro Sport Palladio, in occasione della gara di Coppa Italia che la Cia Minetti disputerà alle 18 contro la Scavolini Pesaro.

Ecco, infine, l’intervista all’ultima arrivata in casa Minetti Infoplus, l’emozionata ma determinata giovane serba Radulovic.
D. Cosa puoi dire dell'ingaggio?
R.Sono molto contenta per questa possibilità offertami e spero di poter dimostrare pienamente le mie capacità. La squadra e la società di Vicenza sono buone e soprattutto avere Benelli come allenatrice mi stimola molto, perchè è stata una delle più grandi, se non la più grande, palleggiatrice a livello mondiale e per me che ricopro lo stesso ruolo è una opportunità importante.
L'ambiente che ho trovato nei giorni in cui ho provato mi è apparso subito buono con anche una buona organizzazione; le altre ragazze le ho trovate tutte molto disponibili.

D. Come ti senti fisicamente?
R. Al momento non sono ancora in piena forma, ma lavorando intensamente conto di esserlo al più presto.

D. Come pensi che sarà questa esperienza rispetto alle tue precedenti?
R. La precedente esperienza in Italia con Novara non mi ha offerto la possibilità di avere molti spazi per poter giocare, del resto ero ancora giovane. L'anno scorso, in Francia, invece ho potuto giocare come titolare per tutto l'anno e quindi questa esperienza mi è servita molto per acquisire sicurezza, oltre che esperienza, che ora conto di poter mettere a disposizione della Minetti Infoplus.

D. E la Minetti Infoplus come la vedi?
R. E' una squadra giovane, ma che ha tanta voglia di lavorare, incluso lo staff tecnico. Questo mi fa pensare che riusciremo ad avere dei buoni risultati e toglierci delle belle soddisfazioni.
Sigla.com - Internet Partner