Regole di Gioco 2013-2016 del Sitting Volley

quinta parte

11/10/2013

Regole di Gioco 2013-2016 del Sitting Volley
CAPITOLO OTTAVO – GLI ARBITRI
22 COLLEGIO ARBITRALE E PROCEDURE

22.1 COMPOSIZIONE
Il collegio arbitrale per una gara è composto dai seguenti ufficiali:
• il 1° arbitro;
• il 2° arbitro;
• il segnapunti;
• quattro (due) giudici di linea.
La loro posizione è indicata nella Figura 10.
Per le Competizioni mondiali e ufficiali FIVB, è prevista la presenza di un assistente segnapunti.
22.2 PROCEDURE
22.2.1 Soltanto il 1° ed il 2° arbitro possono fischiare durante la gara:
22.2.1.1 Il 1° arbitro fischia per autorizzare il servizio che dà inizio alla azione di gioco;
22.2.1.2 Il 1° o il 2° arbitro fischiano la fine dello scambio se sono certi che sia stato commesso un fallo e ne hanno individuato la natura.
22.2.2 Essi possono fischiare quando la palla è fuori gioco, per indicare che autorizzano o respingono una richiesta della squadra.
22.2.3 Immediatamente dopo aver fischiato per stabilire il completamento dell’azione di gioco, essi devono indicare con i gesti ufficiali:
22.2.3.1 Se il fallo è fischiato dal 1° arbitro, egli indicherà nell’ordine:
a) La squadra che dovrà servire;
b) La natura del fallo;
c) Il/i giocatore/i che lo ha/hanno commesso (se necessario).
Il 2° arbitro seguirà la segnaletica ufficiale del 1° arbitro, ripetendola.
22.2.3.2 Se il fallo è fischiato dal 2° arbitro, egli indicherà:
a) La natura del fallo;
b) Il giocatore che lo ha commesso (se necessario);
c) La squadra al servizio, seguendo la segnaletica del 1° arbitro.
In questo caso, il 1° arbitro non deve mostrare né la natura del fallo né il giocatore in fallo, ma solo la squadra che dovrà effettuare il servizio.
22.2.3.3 Nel caso di un fallo d’attacco da parte di un difensore o del LIBERO, entrambi gli arbitri si comportano come previsto dalle Regole 22.2.3.1 e 22.2.3.2.
22.2.3.4 Nel caso di doppio fallo, entrambi gli arbitri indicano nell’ordine:
a) La natura del fallo;
b) I giocatori in fallo (se necessario);
c) La squadra al servizio come indicato dal 1° arbitro.

23 PRIMO ARBITRO
23.1 POSIZIONE
Il 1° arbitro svolge le sue funzioni in piedi su un seggiolone sistemato ad una delle estremità della rete, dal lato opposto al segnapunti. I suoi occhi devono trovarsi approssimativamente 50 cm al di sopra della rete.
23.2 AUTORITÀ
23.2.1 Il 1° arbitro dirige la gara dall’inizio alla fine. Egli ha autorità su tutti i componenti del collegio arbitrale ed i componenti delle due squadre.
Durante la gara le sue decisioni sono definitive. Egli è autorizzato ad annullare le decisioni degli altri componenti del collegio arbitrale, se giudica che questi siano in errore.
Può regolarmente rimpiazzare un componente del collegio arbitrale che non svolge correttamente la sua funzione.
23.2.2 Controlla altresì l’operato dei raccattapalle e degli asciugatori.
23.2.3 Ha autorità per decidere su ogni questione concernente il gioco, incluse quelle non specificate dalle Regole.
23.2.4 Non deve permettere alcuna discussione sulle sue decisioni.
Tuttavia, su richiesta del capitano in gioco, deve dare spiegazioni sull’applicazione o interpretazione delle Regole su cui ha basato la sua decisione.
Se il capitano in gioco non è d’accordo con le spiegazioni del 1° arbitro e chiede di annotare i fatti sul referto, per poi presentare reclamo a fine gara, lo deve autorizzare a farlo.
23.2.5 Il 1° arbitro ha la responsabilità di decidere prima e durante la gara sulle condizioni dell’area di gioco e sulle attrezzature.
23.3 RESPONSABILITÀ
23.3.1 Prima dell’incontro, il 1° arbitro:
23.3.1.1 Controlla le condizioni dell’area di gioco, dei palloni e delle attrezzature;
23.3.1.2 Effettua il sorteggio con i due capitani delle squadre;
23.3.1.3 Controlla il riscaldamento delle squadre.
23.3.2 Durante la gara, è autorizzato:
23.3.2.1 A comunicare gli avvertimenti alle squadre;
23.3.2.2 A sanzionare le condotte scorrette ed i ritardi di gioco;
23.3.2.3 A decidere su:
a) I falli del giocatore al servizio e di posizione della squadra che serve, compreso il velo;
b) I falli di tocco di palla;
c) I falli sopra la rete e il contatto falloso del giocatore con la rete, primariamente dal lato dell’attaccante;
d) L’attacco falloso del LIBERO e dei difensori;
e) L’attacco completato di un giocatore su palla, completamente al di sopra del bordo superiore della rete, proveniente da un “palleggio” con le dita rivolte verso l’alto del LIBERO che si trova nella sua zona d’attacco;
f) La palla che attraversa completamente il piano verticale della rete sotto di essa;
g) Il muro effettivo da parte del difensore o il tentativo di muro del LIBERO.
23.3.3 Al termine della gara, controlla il referto e lo firma.

24 SECONDO ARBITRO
24.1 POSIZIONE
Il 2° arbitro svolge le sue funzioni in piedi vicino al palo, fuori dal terreno di gioco, dal lato opposto e di fronte al 1° arbitro.
24.2 AUTORITÀ
24.2.1 Il 2° arbitro assiste il 1°, ma ha anche il proprio campo di competenza.
Può rimpiazzare il 1° arbitro se questi è impossibilitato a continuare a svolgere le proprie funzioni.
24.2.2 Egli può, senza fischiare, anche segnalare al 1° arbitro i falli fuori dalla sua competenza, ma senza insistere.
24.2.3 Controlla l’operato del/dei segnapunti.
24.2.4 Controlla il comportamento dei componenti delle squadre seduti in panchina ed avverte il 1° arbitro di qualsiasi loro condotta scorretta.
24.2.5 Controlla i giocatori nell’area di riscaldamento.
24.2.6 Autorizza le interruzioni di gioco regolamentari, ne controlla la durata e respinge le richieste improprie.
24.2.7 Controlla il numero di tempi di riposo e di sostituzioni utilizzati da ciascuna squadra e segnala all’allenatore interessato ed al 1° arbitro, il 2° tempo di riposo e la 5ª e 6ª sostituzione richiesti.
24.2.8 In caso di infortunio di un giocatore, autorizza una sostituzione eccezionale o concede il tempo di recupero di 3’.
24.2.9 Controlla le condizioni del terreno, particolarmente nella zona di attacco.
Durante la gara, controlla anche che i palloni mantengano le condizioni regolamentari.
24.2.10 Controlla i componenti delle squadre nelle aree di penalizzazione ed avverte il 1° arbitro di qualsiasi loro condotta scorretta.
Per le Competizioni mondiali e ufficiali FIVB, i compiti previsti dalle Regole 24.2.5 e 24.2.10 sono svolti dall’arbitro di riserva.
24.3 RESPONSABILITÀ
24.3.1 All’inizio di ciascun set, al cambio di campo nel set decisivo ed ogni volta che è necessario, il 2° arbitro verifica che le posizioni dei giocatori sul campo di gioco corrispondano a quelle riportate sui tagliandi delle formazioni iniziali.
24.3.2 Durante la gara, decide, fischia e segnala:
24.3.2.1 La penetrazione nel campo avverso e nello spazio sotto la rete;
24.3.2.2 I falli di posizione della squadra in ricezione;
24.3.2.3 Il contatto falloso di un giocatore con la rete, primariamente dal lato del muro, e con l’antenna situata dalla sua parte;
24.3.2.4 Il muro effettivo dei giocatori difensori o il tentativo di muro del LIBERO o l’attacco falloso dei difensori o del LIBERO;
24.3.2.5 Il contatto della palla con un oggetto esterno;
24.3.2.6 Il contatto della palla con il terreno, quando il 1° arbitro non è in condizioni di vedere il contatto;
24.3.2.7 La palla che attraversa il piano verticale della rete totalmente o parzialmente al di fuori dello spazio di passaggio verso il campo opposto, o colpisce l’antenna dal suo lato.
24.3.3 Al termine della gara controlla e firma il referto.

25 SEGNAPUNTI
25.1 POSIZIONE
Il segnapunti esplica le sue funzioni seduto ad un tavolo sistemato dalla parte opposta del campo rispetto al 1° arbitro e di fronte ad esso.
25.2 RESPONSABILITÀ
Egli compila il referto secondo le Regole, in cooperazione con il 2° arbitro.
Egli usa un campanello o altro dispositivo sonoro per informare sulle irregolarità o avvertire gli arbitri secondo le proprie responsabilità.
25.2.1 Prima della gara e di ciascun set, il segnapunti:
25.2.1.1 Registra i dati della gara e delle squadre, incluso nomi e numeri dei LIBERO, secondo le modalità previste, e raccoglie le firme dei capitani e degli allenatori;
25.2.1.2 Registra le formazioni iniziali delle squadre secondo quanto riportato sui relativi tagliandi. Se non riceve per tempo i tagliandi delle formazioni iniziali, deve informare immediatamente il 2° arbitro.
25.2.2 Durante la gara il segnapunti:
25.2.2.1 Registra i punti acquisiti;
25.2.2.2 Controlla l’ordine di servizio di ogni squadra e segnala gli errori agli arbitri immediatamente il colpo di servizio;
25.2.2.3 È incaricato di rilevare e comunicare le richieste di sostituzione usando il segnalatore acustico, controllandone il numero, e registra le sostituzioni e i tempi di riposo, informandone il 2° arbitro;
25.2.2.4 Segnala agli arbitri le richieste di interruzioni regolamentari del gioco al di fuori delle regole;
25.2.2.5 Comunica agli arbitri la fine del set e l’acquisizione dell’ottavo punto nel set decisivo;
25.2.2.6 Registra gli avvertimenti, le sanzioni e le richieste improprie;
25.2.2.7 Registra tutti gli altri eventi su direttiva del 2° arbitro, come sostituzioni eccezionali, tempo di recupero, interruzioni prolungate, interferenze esterne, ridesignazioni del LIBERO, ecc.;
25.2.2.8 Controlla la durata degli intervalli tra i set.
25.2.3 Alla fine della gara, il segnapunti:
25.2.3.1 Registra il risultato finale;
25.2.3.2 In caso di reclamo, con l’autorizzazione del 1° arbitro, annota sul referto l’orario della conferma da parte del capitano della squadra o del dirigente accompagnatore proponente;
25.2.3.3 Dopo aver firmato egli stesso il referto, raccoglie le firme degli arbitri.

26 ASSISTENTE SEGNAPUNTI

26.1 POSIZIONE
L’assistente segnapunti esplica le sue funzioni seduto al tavolo accanto al segnapunti.
26.2 RESPONSABILITÀ
Registra i rimpiazzi che coinvolgono il LIBERO.
Assiste il segnapunti nei compiti amministrativi della gara.
Se il segnapunti non può continuare a svolgere il suo lavoro, lo sostituisce nelle sue funzioni.
26.2.1 Prima della gara e del set, l’assistente segnapunti:
26.2.1.1 Prepara il referto di controllo del LIBERO;
26.2.1.2 Prepara il referto di riserva.
26.2.2 Durante la gara, l’assistente segnapunti:
26.2.2.1 Registra i rimpiazzi e le ridesignazioni del LIBERO;
26.2.2.2 Avverte gli arbitri di ogni errore di rimpiazzo del LIBERO, usando il segnalatore acustico;
26.2.2.3 Fa partire e terminare il tempo relativo ai tempi di riposo tecnici;
26.2.2.4 Aziona il segnapunti manuale posto sul tavolo del segnapunti;
26.2.2.5 Si assicura della concordanza del tabellone segnapunti;
26.2.2.6 Se necessario, aggiorna il referto di gara di riserva e lo fornisce al segnapunti.
26.2.3 Al termine della gara, l’assistente segnapunti:
26.2.3.1 Firma il modulo di controllo del LIBERO e lo consegna per la verifica;
26.2.3.2 Firma il referto di gara.
Per le Competizioni mondiali e ufficiali FIVB in cui si usa il referto elettronico, l’assistente segnapunti coopera con il segnapunti per annunciare le sostituzioni e individuare i rimpiazzi dei LIBERO.

27 GIUDICI DI LINEA
27.1 POSIZIONE
Se sono impiegati solo due giudici di linea, essi si pongono agli angoli del campo più vicini alla destra di ciascun arbitro, diagonalmente da 1 a 2 m. dall’angolo.
Ciascuno di essi controlla la linea di fondo e quella laterale dal proprio lato.
Per le Competizioni mondiali e ufficiali della FIVB è obbligatorio disporre di quattro giudici di linea.
Essi sono in piedi nella zona libera, da 1 a 3 m. da ogni angolo del terreno di gioco, sul prolungamento immaginario della linea che controllano.
Le linee di fondo sono controllate dal giudice di linea a sinistra del 1° arbitro e da quello a sinistra del 2° arbitro, quelle laterali dagli altri due.
27.2 RESPONSABILITÀ
27.2.1 I giudici di linea assolvono le loro funzioni utilizzando delle bandierine (40 x 40 cm), per segnalare:
27.2.1.1 La palla dentro e fuori ogni qualvolta essa cade al suolo nelle vicinanze della/e linea/e di loro competenza;
27.2.1.2 La palla fuori, che è stata toccata dalla squadra ricevente;
27.2.1.3 La palla che tocca l’antenna, la palla di servizio e il terzo tocco di squadra che supera la rete fuori dallo spazio di passaggio, ecc.;
27.2.1.4 Un giocatore (escluso il battitore) che si trova fuori dal suo campo al momento del servizio;
27.2.1.5 I falli di piede dei giocatori al servizio;
27.2.1.6 Ogni contatto con la parte superiore (80 C.) dell’antenna dal proprio lato del campo da parte di un giocatore durante la sua azione di giocare la palla o che interferisce sul gioco;
27.2.1.7 La palla che attraversa la rete al di fuori dello spazio di passaggio verso il campo opposto o tocca l’antenna dal proprio lato del campo.
27.2.2 I giudici di linea devono ripetere la segnalazione su richiesta del 1° arbitro.

28 GESTI UFFICIALI
28.1 SEGNALAZIONI DEGLI ARBITRI
Gli arbitri devono indicare con i gesti ufficiali la ragione del loro fischio (natura del fallo fischiato o scopo dell’interruzione autorizzata).
Il segnale deve essere mantenuto per un momento e, se è indicato con una mano, questa corrisponde al lato della squadra in fallo o che ha richiesto.
28.2 SEGNALAZIONI DEI GIUDICI DI LINEA
I giudici di linea devono indicare la natura del fallo sanzionato, usando la segnalazione ufficiale con la bandierina e mantenendola per un breve lasso di tempo.

La prima parte delle Regole di Gioco 2013-2016 del Sitting Volley è consultabile su questo sito alla pagina http://www.dallarivolley.com/IT0388016817001.asp?P=1
La seconda parte delle Regole di Gioco 2013-2016 del Sitting Volley è consultabile su questo sito alla pagina http://www.dallarivolley.com/IT0388016854001.asp
La terza parte delle Regole di Gioco 2013-2016 del Sitting Volley è consultabile su questo sito in data 18 settembre nella sezione volley internazionale 
La quarta parte delle Regole di Gioco 2013-2016 del Sitting Volley è consultabile su questo sito in data 29 settembre nella sezione volley internazionale  
Sigla.com - Internet Partner