Regole e normative sulla funzionalità del sistema a 2 liberi

di Benito Montesi

16/03/2011

Regole e normative sulla funzionalità del sistema a 2 liberi
Sono state rivolte una serie di richieste inerenti il sistema dei “due Liberi” utilizzato a livello dei campionati italiani, delle competizioni Europee (Coppe e Campionati Continentali) e di quelle della FIVB, a cui si vuole rispondere, interessando le Società, i Supervisori e gli arbitri internazionali, con alcune considerazioni circa le Regole di Gioco e le normative in vigore, per fare definitiva chiarezza.

Regole di Gioco FIVB
La Regola 19 è dedicata alla funzionalità del Sistema LIBERO, specificando che il Team può designare fino a 2 Libero entro la lista di 12 atleti/e. Per le competizioni Senior la lista può contenere fino a 14 atleti/e, ma per ogni gara l’allenatore deve indicare i/le 12 a disposizione.
Nel caso il Team disponga di due Liberi, l’allenatore deve indicare chi è il titolare (acting L1) e chi la riserva (L2), in considerazione del fatto che L2 può sostituire L1 solo una volta per gara ed in tale evenienza il Libero titolare non potrà rientrare in gioco per il resto della gara:

Questa Regola della FIVB è da rispettare in tale ambito fino a che la stessa FIVB non deciderà, come sembra, di adeguarla a quella Italiana ed a quella Europea che conosce nei dettagli..

Italia ed Europa

La FIPAV, prima delle Regole di Gioco FIVB 2009/2012, aveva normalizzato l’impiego di due Liberi in tutti i campionati di Serie, portando la lista degli/delle atleti/e a 13, specificandone anche le relative Casistiche presentatesi e da considerare., mantenendo le Regole FIVB relativamente alla non limitazione degli “scambi” tra Libero ed atlete, per i quali, però, ci deve essere almeno una azione di gioco tra due di essi:
5. durante il gioco, considerato che i due “libero” non potranno mai essere in campo contemporaneamente, ci deve essere sempre almeno una azione di gioco fra due sostituzioni riguardanti i due “libero” con gli altri atleti/e o lo scambio tra di loro inserendo, però, la possibilità di “scambi” tra L1 e L2 senza limitazioni se non quella di cui sopra, superando la successiva suddetta R. 19.3.3.1:
6. durante il gioco, nel momento in cui uno dei due “libero” esce dal campo perché rientra l'atleta titolare, lo stesso “libero” ed anche “l'altro libero” possono rientrare in gioco solo dopo che è stata giocata almeno un’azione.

La Confederazione Europea – CEV – ha accolto in toto la normativa della FIPAV ad eccezione del numero massimo di atleti/e nella lista ufficiale, che è rimasto di 12, come riportato nelle Official Communications delle Coppe Europee (Champions League, CEV Cup, Challenge Cup) e dei Campionati Europei. In particolare:

E’ evidente, quindi, che le normative FIPAV e CEV nei riguardi dei due Libero sono identiche, ad esclusione di quelle che in Italia valgono per gli atleti stranieri e per gli Under.

Benito Montesi
FIPAV – Responsabile Nazionale CQN-STAO
FIPAV – Coordinatore Organizzazione Tecnica
Sigla.com - Internet Partner