Retrocessioni in B1 maschile: il nuovo regolamento

04/12/2009

Retrocessioni in B1 maschile: il nuovo regolamento
Viste le logiche difficoltà interpretative di una formula equa ma complessa, riassumiamo qui di seguito il sistema di retrocessioni e promozione che coinvolge la Serie A2 TIM, in particolare per quanto riguarda la retrocessione in B1 che presenta vari scenari.
Play Off Promozione: dalla 1a alla 10a classificata partecipano ai play off promozione in A1. Le squadre dalla 1a alla 6a sono direttamente qualificate ai quarti di finale. Dalla 7a alla 10a partecipano agli ottavi di finale al meglio delle tre partite. Le prime 6 e le due qualificate dagli ottavi disputano un play off con quarti, semifinale e finale al meglio delle tre partite. La vincente viene promossa nella serie A1 TIM 2010/2011.

Retrocessioni: la 15a classificata retrocede direttamente nella serie B1 2010/2011. Per determinare le altre due retrocesse si dovrà verificare la differenza punti tra l'11a e la 14a classificata.

Differenza tra 11a e 14a uguale o superiore a 6 punti: l'11a sarà salva e si verificherà la differenza punti tra la 12a e la 13a classificata. Se sarà uguale o superiore a 4 punti, la 12a sarà salva e non si disputeranno i play out.

Differenza tra 11a e 14A inferiore a 6 punti: si disputeranno i play out con i seguenti accoppiamenti. 11a-14a e 12a-13a, al meglio delle tre partite. Le due squadre vincenti saranno salve e le due perdenti retrocederanno in B1.

NOTA: la differenza punti tra la 14a e l'11a (6 punti) è stata determinata sulla media dei campionati di Serie A2 disputati con l'attuale formula di punteggio, diminuita di 3 punti rispetto ai 9, perché si disputano 2 gare in meno per squadra. La differenza punti tra la 13a e la 12a (4 punti) è stata determinata sulla media dei campionati di Serie A2 disputati con l'attuale formula di punteggio.
Sigla.com - Internet Partner