Riccardo Mian a Motta di Livenza

27/07/2020

Riccardo Mian, schiacciatore classe 1998, è il tassello mancante del roster  a disposizione di Coach Lorizio per affrontare la prossima stagione di A3. Il direttore Sportivo Alessandro Carniel definisce il suo arrivo come “la ciliegina sulla torta”, testimonianza della qualità del lavoro svolto nella programmazione di una stagione tutt’altro che facile viste le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria.
Nato a Palmanova l’11 luglio 1998, Riccardo Mian è uno schiacciatore che può essere usato sia in posto quattro che in posto due, dotato di un gran colpo d’attacco e un ottimo servizio. A parte una parentesi al Volley Segrate nel 2017/2018, Mian ha sempre difeso i colori del Volley Team San Donà.
Cosa ti ha spinto a passare dalle sponde del Piave e quelle del Livenza?
Non nego che il progetto ambizioso della società ha pesato molto. Gli obbiettivi comuni e la possibilità di crescere insieme ad un gruppo giovane ha fatto il resto.
Il Ds Carniel ha dichiarato di aver messo la ciliegina sulla torta col tuo arrivo ad un roster competitivo per la stagione che verrà. Che campionato sarà per te e per l’HRK Motta?
Innanzitutto ringrazio per l’opportunità e la fiducia riposta in me. Spero di ripagare la società in questa stagione. Sarà di certo un campionato impegnativo, ma sono fiducioso proprio perché grazie a questa competitività ognuno potrà trovare la giusta motivazione e determinazione.
Che idea ti sei fatto sulla ripresa post lockdown con mesi di inattività sulle spalle?
L’interruzione dello scorso campionato ha lasciato tanta amarezza, ma allo stesso tempo tanta voglia di riscatto. In questi mesi ho cercato di tenermi comunque in allenamento. Non vedo l’ora però di tornare in palestra a lavorare con i miei nuovi compagni di squadra.
Quali sono le tue migliori caratteristiche e dove dovrai lavorare per migliorare?
Penso che le mie principali doti siano l’attacco e il servizio. Grazie al mio carattere equilibrato solitamente riesco ad essere un buon elemento di coesione per il gruppo anche nei momenti di difficoltà. Per quel che riguarda i margini di miglioramento dovrò lavorare molto sul fondamentale di ricezione.
Vuoi mandare un saluto ai tuoi nuovi tifosi?
Certamente… mando un grandissimo saluto a tutti i miei nuovi tifosi e sono sicuro che con il loro calore ed entusiasmo ci aiuteranno molto al PalaGrassato.
Sigla.com - Internet Partner