Rolando Jurquin Despaigne torna a Molfetta

23/12/2014

Rolando Jurquin DespaigneRolando Jurquin Despaigne
Rolando Jurquin Despaigne
I tifosi molfettesi avranno un motivo in più per festeggiare. Sotto l’albero, infatti, l’Exprivia Neldiritto Molfetta ha piazzato un colpo che promette di regalare emozioni e soddisfazioni. Si tratta di Rolando Jurquin Despaigne, schiacciatore cubano che al PalaPoli hanno già imparato ad apprezzare nel corso della scorsa stagione. “Roly”, come subito fu soprannominato, fu acquistato a marzo, alla vigilia della partita contro Ravenna, ed è quasi fatale che, dopo Ravenna, sia pronta a ripartire la sua nuova avventura in biancorosso.
Nella passata stagione Despaigne disputò 5 partite, tra regular season e playoff per il 5° posto, mettendo in mostra forza fisica, capacità di attaccare a tratti devastante, battuta potente e muro efficace. Ma ad essere apprezzate furono anche la spiccata personalità e il feeling subito sbocciato con la tifoseria.
Despaigne, classe ’87 e 2 metri di altezza, ha disputato la prima parte di stagione a Dubai, nello specifico nell’Al Nasr. In passato ha giocato in Grecia, rispettivamente nell’Olympiacos e nell’Iraklis, e in Brasile, nel Medley Campinas.
Con la maglia della Nazionale cubana ha ottenuto importanti risultati, specialmente nel 2007, quando, a soli 20 anni, considerato una delle promesse del volley mondiale, conquistò tre bronzi, rispettivamente nella Championship NORCECA (Campionato nordamericano di volley), nella Coppa America e nei Giochi Panamericani. Un’annata speciale per lui, quella del 2007, condivisa peraltro con il suo nuovo compagno di squadra, oltre che coetaneo, Raydel Hierrezuelo.
Cresciuti praticamente insieme, grandi amici, i due furono protagonisti di quel team. Anche sulla loro intesa punterà Vincenzo Di Pinto per conquistare punti e soddisfazioni.
“Siamo molto soddisfatti di questa operazione – sono le parole di Ninni De Nicolo, direttore sportivo dell’Exprivia Neldiritto Molfetta – e contiamo sulle grandi qualità di Despaigne. Il suo ritorno è figlio dell’esperienza positiva dello scorso anno. Il giocatore si è trovato bene da noi e ha accolto con grande entusiasmo questa possibilità. Siamo convinti che la squadra possa trarre giovamento dal suo apporto”.
È anche la speranza di Molfetta e dei tifosi, già pronti ad applaudire le performance del “Rolando furioso”. Sin dalla prossima, attesissima partita contro Macerata.
Sigla.com - Internet Partner