Sabato gara 1 di Finale Scudetto femminile tra Piacenza e Busto Arsizio

24/04/2014

Sabato gara 1 di Finale Scudetto femminile tra Piacenza e Busto Arsizio
Prenderà il via sabato sera l'ultimo atto della Master Group Sport Volley Cup. Rebecchi Nordmeccanica Piacenza e Unendo Yamamay Busto Arsizio sono pronte a sfidarsi per lo Scudetto della Serie A1 Femminile. Una serie al meglio delle 5 partite, che vivrà i primi due capitoli al PalaBanca e poi si sposterà al PalaYamamay per i successivi due, per tornare infine a Piacenza per l'eventuale Gara-5.
Il duello è attesissimo, tra la squadra che ha dominato l'ultimo anno e mezzo di volley rosa italiano - conquistando uno Scudetto, due Coppe Italia e una Supercoppa - e quella che si è riscoperta grande nel momento decisivo della stagione, dopo un'annata di alti e bassi. Il cammino nei Play Off è stato ugualmente entusiasmante: le biancoblù si sono sbarazzate prima della Robur Tiboni Urbino e poi dell'Igor Gorgonzola Novara, lasciando per strada un solo set e dimostrando a tratti una superiorità schiacciante; le biancorosse hanno sovvertito per due volte i pronostici, schiantando la Foppapedretti Bergamo con un doppio 3-0 e poi superando per 2-0 anche l'Imoco Volley Conegliano, che pareva essere la principale antagonista di Piacenza e che invece è uscita di scena al termine dello spettacolare tie-break del PalaYamamay.
Dunque entrambe si presentano alla Finale con un ruolino di marcia immacolato. Ci sono tutti i presupposti per una sfida equilibrata, come ha dichiarato Gianni Caprara, allenatore della Rebecchi Nordmeccanica, che rifiuta il ruolo di favorita: "Sarà una sfida infinita, sono certo che si arrivi a Gara 5. Non sono sorpreso che Busto sia arrivata in finale: l'avevo pronosticato insieme al mio staff e dopo la nostra partita in casa contro l'Unendo Yamamay (vittoria 3-1, ndr) avevo dichiarato che chiunque avrebbe dovuto fare i conti con loro. E' una squadra solida, ben organizzata e ordinata".
Il clima di eccitazione in casa bustocca è palpabile. Giulia Leonardi racconta com'è cambiata l'atmosfera: "Ne abbiamo dovute ingoiare tante in questa stagione e questa finale è la nostra rivincita più che meritata. L'abbiamo raggiunta con il cuore, di gruppo, guardandoci sempre negli occhi, perchè è il nostro modo di darci la carica. Piacenza è una squadra costruita per vincere, conosciamo bene il valore delle nostre avversarie, ma noi siamo la sorpresa e ce la vogliamo giocare, anche con l'aiuto dei nostri incredibili tifosi".
L'intera serie di Finale Scudetto sarà trasmessa in diretta su Rai Sport 1, con la telecronaca di Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta.
A questo indirizzo è disponibile la cartella stampa dei Play Off Scudetto con dati aggiornati, statistiche e curiosità.

LE FORMAZIONI

REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: 1 Virginia Poggi, 2 Federica Valeriano, 4 Manuela Leggeri, 5 Robin De Kruijf, 6 Lise Van Hecke, 7 Floortje Meijners, 9 Elisa Manzano, 10 Francesca Ferretti, 11 Stefania Sansonna (L), 13 Ivana Bramborova, 14 Valeria Caracuta, 16 Lucia Bosetti, 17 Liesbet Vindevoghel. All. Giovanni Caprara. Vice All. Stefano Saja.

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: 1 Serena Ortolani, 3 Ilaria Garzaro, 4 Marika Bianchini, 5 Ciara Michel, 6 Giulia Leonardi (L), 7 Francesca Marcon, 9 Ilaria Spirito (L), 10 Lonneke Sloetjes, 11 Anne Buijs, 13 Valentina Arrighetti, 14 Joanna Wolosz, 15 Alessandra Petrucci. All. Carlo Parisi. Vice All. Massimo Dagioni.

ARBITRI: Fabrizio Padoan - Giampiero Perri

LE PROTAGONISTE
Attacchi penetranti e seconde linee solide per Rebecchi Nordmeccanica Piacenza e Unendo Yamamay Busto Arsizio. Due squadre complete, i cui punti di forza spesso coincidono.
Lucia Bosetti da una parte e Anne Buijs dall'altra sono le principali attaccanti: l'italiana ha attaccato 632 palloni in 20 partite (rispetto ai 543 di Meijners e ai 511 di Van Hecke), l'olandese ben 652 in 18 (contro i 550 di Ortolani e i 396 di Marcon).
Ferretti e Wolosz, le due palleggiatrici, insistono volentieri al centro: non a caso Valentina Arrighetti è la centrale della Master Group Sport Volley Cup che ha realizzato più punti (277) e Robin De Kruijf nella stessa classifica è terza con 186. La genovese è anche seconda nella graduatoria dei muri punto (60) e precede Manuela Leggeri (55).
Giulia Leonardi, libero bustocco, è la giocatrice che ha collezionato il maggior numero di ricezioni perfette (296) con una percentuale prossima al 50% sui palloni ricevuti. La percentuale di ricezione perfetta complessiva di Stefania Sansonna, collega biancoblù, si assesta al 47%.
Sia Caprara che Parisi pescano dalla panchina in momenti topici del match: Ivana Bramborova da un lato e Marika Bianchini dall'altro frequentemente entrano in campo per far male con le rispettive battute al salto, tra le più incisive di tutto il torneo. Per rafforzare ricezione e seconda linea, ecco Federica Valeriano tra le biancoblù e Ilaria Spirito tra le biancorosse.

I PRECEDENTI
Sono 22 i precedenti tra Piacenza e Busto Arsizio: al momento la squadra lombarda è in vantaggio per 15-7. Il primo incontro risale al 30 novembre 2003, in Serie A2, quando la Dimeglio Brums Busto Arsizio vinse sul campo della Rebecchi River Volley per 3-2. In quel match tra le file delle bustocche fece 22 punti Liesbet Vindevoghel, ora schiacciatrice delle emiliane.
I due club si sono già incontrati nei Play Off Scudetto. Nella stagione 2011-12, al termine della quale le farfalle conquistarono lo Scudetto, la Yamamay Busto Arsizio si impose in tre gare sulla Rebecchi Nordmeccanica Piacenza nella serie di Semifinale. In quell'occasione fu sempre rispettato il fattore campo: le biancorosse vinsero 3-1 Gara-1 al PalaYamamay, quindi le biancoblù pareggiarono i conti al tie-break di Gara-2 al PalaBanca. Alla 'bella' la spuntarono le bustocche con un secco 3-0.
Il fattore campo nella sfida tra Piacenza e Busto Arsizio è inviolato da 8 partite. Il 4 dicembre 2011 - 0-3 delle farfalle a Piacenza - per l'ultima volta una delle due ebbe la meglio in trasferta. Anche nella stagione corrente i due precedenti di Regular Season hanno visto imporsi la squadra di casa: Busto Arsizio sorprese Piacenza con un fragoroso 3-0 alla 10^ giornata di andata, le biancoblù si presero la rivincita al ritorno vincendo 3-1. Infine la Rebecchi Nordmeccanica ha steso la Unendo Yamamay nella semifinale di Coppa Italia (3-0) giocata al PalaVerde di Treviso lo scorso 22 febbraio.

LE CURIOSITA'

Mai nessuna squadra classificatasi 6^ in Regular Season ha poi conquistato lo Scudetto. Il 'salto in avanti' più eclatante lo realizzò la Despar Perugia nella stagione 2006-07: quinte al termine della stagione regolare con 48 punti (in testa la Sant'Orsola Novara con 54), le umbre vinsero il tricolore sconfiggendo in finale la Monte Schiavo Banca Marche Jesi per 3 partite a 0.
Francesca Ferretti insegue il quinto titolo tricolore della sua carriera, dopo il tris con la Scavolini Pesaro dal 2008 al 2010 e lo Scudetto dell'anno scorso con la maglia della Rebecchi Nordmeccanica. In caso di successo di Piacenza, la palleggiatrice reggiana raggiungerebbe nella speciale classifica Longhi, Mele e Tavolieri (Teodora Ravenna), Magda Lugli, Zanetti e Zanoli (Audax Modena).
Potrebbe salire a quattro Ilaria Garzaro, centrale di Busto Arsizio già Campionessa d'Italia con Pesaro dal 2008 al 2010. Alla ricerca del tris consecutivo Floortje Meijners: la schiacciatrice olandese ha alzato la Coppa nel 2012 con Busto Arsizio e nel 2013 con Piacenza.
Per Gianni Caprara, in caso di successo, si tratterebbe del terzo Scudetto da capo allenatore dopo quelli del 2004 con Bergamo e del 2013 con Piacenza. Carlo Parisi ha conquistato il primo e unico tricolore due anni fa con le sue farfalle.

LE EX DELLE DUE SQUADRE
Sono 4 le giocatrici che hanno militato in entrambe le formazioni, tutte nell'attuale organico della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. Floortje Meijners e Valeria Caracuta hanno fatto parte del roster biancorosso nell'anno del triplete (2011-12). La palleggiatrice conquistò anche la Supercoppa Italiana della stagione successiva. Lunga esperienza a Busto Arsizio per Federica Valeriano, farfalla dal 2006-07 al 2010-11: per lei una promozione dall'A2 e una Coppa Cev. Infine Liesbet Vindevoghel vestì la casacca biancorossa in A2 dal 2003 al 2005.

31^ Play Off Scudetto: il programma della Finale
Gara-1

Sabato 26 aprile, ore 20.30
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza - Unendo Yamamay Busto Arsizio DIRETTA RAI SPORT 1

Gara-2
Mercoledì 30 aprile, ore 20.00
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza - Unendo Yamamay Busto Arsizio DIRETTA RAI SPORT 1

Gara-3
Sabato 3 maggio, ore 20.30
Unendo Yamamay Busto Arsizio - Rebecchi Nordmeccanica Piacenza DIRETTA RAI SPORT 1

Ev. Gara-4
Martedì 6 maggio, ore 20.00
Unendo Yamamay Busto Arsizio - Rebecchi Nordmeccanica Piacenza DIRETTA RAI SPORT 1

Ev. Gara-5
Venerdì 9 maggio, ore 20.30
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza - Unendo Yamamay Busto Arsizio DIRETTA RAI SPORT 1

31^ Play Off Scudetto: la formula

Le formazioni classificate dal 1° all'8° posto al termine della Regular Season hanno disputato i Quarti di finale, al meglio delle due partite vinte su tre (Gara1 e l'eventuale Gara 3 in casa della squadra con la miglior classifica al termine della Regular Season). Le Semifinali si sono giocate al meglio delle due partite vinte su tre con la stessa successione casa-trasferta, mentre la Finale Scudetto si disputa al meglio delle tre partite vinte su cinque (Gara 1, 2 e l'eventuale Gara 5 in casa della squadra con la miglior classifica al termine della Regular Season). Inizio il 9 aprile e conclusione il 9 maggio 2014 con l'eventuale Gara 5 di Finale Scudetto.
Sigla.com - Internet Partner