Semifinale Mondiale per una brillante Italia

11/10/2022

Le brillanti azzurre di Davide Mazzanti hanno conquistato la semifinale del Mondiale femminile battendo la Cina per 3-1 e adesso sognano sempre più in grande: adesso l’avversario si chiama Brasile.  

GRANDE ITALIA. La nazionale italiana ha staccato il biglietto per la semifinale iridata imponendosi di forza sulla Cina per 3-1 nella sfida valida per i quarti di finale del Mondiale femminile. Le azzurre hanno giocato una buona partita contro le asiatiche, mettendo in luce un’eccellente di Paola Egonu (30 i punti messi a segno con 3 aces) e le buone prestazioni di Anna Danesi e Marina Lubian. Le ragazze di Davide Mazzanti sono pronte a lottare per il podio e torneranno in campo giovedì alle 20 ad Apeldoorn per affrontare il Brasile: la Seleçao di Zè Roberto ha sofferto tantissimo con il Giappone perdendo i primi due set 25-18 per riuscire poi a reagire e a spuntarla 15-13 al tie break contro le coriacee nipponiche. Per l’Italia si tratta della terza semifinale mondiale consecutiva dopo le edizioni del 2014 (persa 3-1 con la Cina a Milano) e del 2018 (vinta 3-2 sulla Cina a Yokohama), in assoluto la quinta contando anche il 2002 (successo per 3-1 sulla Cina nell’anno del titolo iridato vinto a Berlino) e il 2006 (sconfitta per 3-0 con la Russia a Osaka). Nelle altre due sfide dei quarti di finale gli Stati Uniti di Karch Kiraly l’hanno spuntata per 3-1 sulla Turchia di Giovanni Guidetti e la Serbia di Daniele Santarelli ha piegato 16-14 al quinto set la commovente Polonia di Stefano Lavarini con gli ultimi due punti firmati da Jovana Stevanovic (una fast e una battuta vincente). Le semifinali vedranno pertanto in campo alle 20.30 di mercoledì a Gliwice gli Stati Uniti e la Serbia, mentre alle 20.00 di giovedì ad Apeldoorn si affronteranno l’Italia e il Brasile, l’unica formazione che finora è riuscita a battere le azzurre nel torneo mondiale (3-2 nella seconda fase). Ad Ankara nella finale della VNL è arrivato invece il successo per le ragazze di Mazzanti con il punteggio di 3-0. Si tratta di un impegno difficile, anche se non mancano ottimismo e fiducia in quanto rispetto a Rotterdam le campionesse d’Europa sono molto cresciute come rendimento e convinzione nei propri mezzi. Le finali sono in programma sabato ad Apeldoorn: alle 16.00 quella per il bronzo e alle 20.00 quella per l’oro. Tutti a tifare Italia, oggi più che mai.

Buona pallavolo e buon Mondiale a tutti!

Sigla.com - Internet Partner