Serie A2 maschile: nel posticipo Grottazzolina-Ortona 3 a 0. I risultati della 3a giornata di ritorno Pool Salvezza

23/03/2017

Serie A2 maschile: nel posticipo Grottazzolina-Ortona 3 a 0. I risultati della 3a giornata di ritorno Pool Salvezza
3a giornata di ritorno Pool Salvezza Serie A2 maschile UnipolSai
Sol Lucernari Montecchio Maggiore-Basi Grafiche Geosat Lagonegro 2-3 (20-25, 25-22, 25-11, 14-25, 8-15);
Materdominivolley.it Castellana Grotte-GoldenPlast Potenza Picena 3-1 (25-12, 25-22, 29-31, 25-16);
Centrale del Latte McDonald's Brescia-Aurispa Alessano 0-3 (21-25, 18-25, 16-25);
Pool Libertas Cantù-Club Italia Crai Roma 3-0 (25-22, 25-22, 25-15)
Giovedì 23 marzo 2017
Videx Grottazzolina - Sieco Service Ortona  3-0 (25-18, 25-20, 33-31)

Il tabellino del posticipo:
Videx Grottazzolina - Sieco Service Ortona 3-0 (25-18, 25-20, 33-31) 
Videx Grottazzolina: Cecato 2, Vecchi 8, Tomassetti 8, Poey 25, Sideri 10, Salgado 7, Brandi J. (L), Gabbanelli (L), Brandi N. 0, Fiori 0. N.E. Girolami, Cester, Pison, Paris. All. Ortenzi.
Sieco Service Ortona: Pedron 1, Di Meo 5, Miscione 5, Buchegger 15, Holt 11, Simoni 7, Toscani (L), Provvisiero (L), Casaro 0, Lanci 0. N.E. Listratov, Ferrini, Peda, Ceccoli. All. Lanci.
ARBITRI: Bellini, Saltalippi. NOTE - durata set: 24', 31', 42'; tot: 97'.

Al Palasport di Grottazzolina va in scena la 3a giornata di Ritorno/Pool Salvezza tra la Videx e la Sieco Impavida Ortona.
Gara condotta i primi due set dalla formazione marchigiana, e terminata con un terzo parziale per cuori forti. Gli “impavidi” escono a mani vuote e ora dovranno assolutamente riprendersi in vista del match di domenica prossima.
I padroni di casa partono con Cecato in regia e opposto Poey, schiacciatori Vecchi e Sideri, al centro Salgado/Tomassetti, libero Gabbanelli.
Gli ospiti rispondono con Pedron al palleggio e opposto Buchegger, Holt/Di Meo gli schiacciatori, Simoni e Miscione i centrali, libero Provvisiero. Locali a spingere sin dai primi palloni. Primo parziale a favore di Poey e compagni ( 4-1). Il muro ortonese non riesce a prendere le misure e la Videx è ancora avanti sul 7-3. Coach Lanci corre ai ripari chiamando timeout. 11-5 in quel di Grottazzolina. Arriva una piccola reazione ortonese sul 13-9. La coppia Sideri/Poey trascina i grottesi che allungano sino al +7 (17-10). Salgado al servizio è una sentenza ( 22-13). Poco da fare per Buchegger e compagni. Il set si chiude 25- 18.
Squadre in campo per il secondo parziale. Parità sul 3-3. Pedron comincia a cercare alternative per caricare i suoi, ma Vecchi riporta la M&G sul +3 ( 8-5). Ad Ortona non gira la ricezione ed è ancora costretta e rincorrere ( 13-11). Miscione e i suoi ace danno un po' di respiro alla Sieco (17-15). Sul 19-17 decisione poco felice del primo arbitro su un fallo eclatante di Poey. Ortona arriva vicinissima sul 21-20 con l'attacco di Di Meo. Il solito Poey regala praticamente il set ai suoi 25-20.
Di Meo apre il parziale in favore degli ortonesi (0-2). Sideri risponde e ristabilisce la parità sul 3-3. Primo vantaggio “impavido” sul 3-5. Ortona tenta la fuga ma Salgado non ci sta ( 7-9). Troppi errori per i ragazzi di coach Lanci ed è di nuovo parità sul 9-9. Applausi per Sideri, che si prende il giusto spazio e accompagna la Videx sino al +3 ( 15-12). La Sieco risale e l'orgoglio segna il 17-17. Simoni ferma Poey e gli abruzzesi ribaltano 17-18. Nonostante la gioia sul 18-21, Buchegger e Holt sparano fuori ed è di nuovo parità 21-21. Set point per Ortona con l'errore al servizio di Vecchi (22-24). Poey sfrutta le mani del muro avversario e prima palla annullata. Palla out di Holt ed è 24-24. Ancora Poey che risponde a Buchegger. 25-25 sul tabellone. L'opposto cubano regala il match point ai suoi ( 26-25) e poi sbaglia. Ancora parità sul 27-27 con il cuore in gola. Dire che Poey è l'uomo che annulla palloni pesanti è poco. Vecchi sfrutta le mani di Pedron ( 30-29). I due registi sbagliano il servizio ( 31-30). Di Meo ristabilisce la parità sul 31-31. La Videx chiude 33-31 dopo una vera e propria maratona.
Mariano Costa: I primi due set ci hanno aggrediti e ci hanno messo sotto pressione. Abbiamo fatto fatica ad alzare la testa e ci hanno colpiti in tutti i fondamentali. Nel terzo set siamo stati spesso avanti ma nei momenti cruciali non siamo stati cinici e loro ne hanno approfittato”.
Sigla.com - Internet Partner