Signorile: "Partirei subito per Londra"

di Sergio Martini

18/11/2011

Signorile: "Partirei subito per Londra"
Archiviata la pratica Kenia in un'ora le azzurre tifano Giappone per l'ultima sfida con gli Usa ma la partecipazione alle Olimpiadi di Londra è cosa fatta. Spazio alla panchina e in campo anche la palleggiatrice Noemi Signorile. "Quando si gioca contro squadre così la concentrazione cala e può finire in un patatrac. Ma abbiamo mantenuto sempre alta l'attenzione e, anche se dall'altra parte della rete ce l'hanno messa tutta, abbiamo affrontato una squadra inferiore a cui comunque vanno i miei complimenti. Ma faccio i complimenti anche a noi, strafelice perchè è andata alla grande. Se mi dicessero di andare a Londra adesso preparerei subito la valigia, partecipare alle Olimpiadi è il sogno di ogni giocatrice e quindi anche il mio. Andare a Londra sarebbe il massimo, il top dei top....magari. Ci penso ed è normale, spero di esserci". Sara Anzanello, in campo contro il Kenia, è contenta di essere arrivata alla fine di un'avventura meravigliosa. "Siamo arrivate alla fine e sono soddisfatta. E' stata una Coppa del Mondo davvero bella e finita meglio di come ci si poteva aspettare dopo l'esito degli Europei. La partita che ha creato più emozione è stata quella con la Germania ma già la partita vinta con il Brasile ci ha dato una soddisfazione inimmaginabile. Il nostro segreto? Siamo un gruppo molto unito e non è il solito ritornello, è proprio così. Ma anche la determinazione che mettiamo in campo è una nostra arma vincente. Dedico questa grande World Cup a tutti ai miei tifosi e all'Italia intera".
Sigla.com - Internet Partner