Stefano Patriarca a Verona

26/05/2011

Stefano PatriarcaStefano Patriarca
Stefano Patriarca
Dopo una stagione in gialloblù Alen Pajenk cambia casacca, a dimostrazione dell’ottimo Campionato giocato e confermando la buona scelta del club di Piazzale Atleti Azzurri d’Italia quando lo scorso anno l’ha portato per la prima volta in Italia. Il giocatore ha avuto parecchie richieste dal mercato italiano e Verona, pur vantando con l’atleta sloveno ancora due anni di contratto, ha deciso di dare il via libera al giocatore per accasarsi in un club con obiettivi ambizioni in campo nazionale e internazionale: per questo nella prossima stagione Pajenk vestirà la maglia biancorossa della Lube Banca Marche Macerata.
La BluVolley desidera augurare ad Alen una importante carriera sportiva.
Ma per un centrale che esce ecco pronta una nuova promessa, arriva infatti alla corte di Bruno Bagnoli l’azzurro Stefano Patriarca, centrale classe 1987 la scorsa stagione impegnato in A1 con Castellana Grotte. Nato in provincia di Isernia (Agnone) è alto 205 centimetri, dopo l’avvio al volley nel suo paese natale dal 2003 al 2007 è cresciuto nel settore giovanile della Lube Volley dove ha militato nella massima serie anche nelle due successive stagioni, tanta gavetta in serie A2 prima a Santa Croce e poi due Campionati a Crema. Il neo atleta gialloblù ha già vestito la maglia della Nazionale Juniores, nell'estate del 2008 è stato infatti aggregato alla Nazionale Seniores B nel collegiale guidato da Monti, al suo attivo anche la vittoria della Junior League nel 2007, oltre alla recente convocazione con la Nazionale maggiore.
Patriarca è pieno di entusiasmo: “Sicuramente approdare in una squadra come Verona è una grandissima soddisfazione proprio per quello che la storia di Verona insegna, una Società sempre seria e ambiziosa, pronta a puntare sui giovani”. Stefano è stato convocato in azzurro dal ct della nazionale Berruto, ora per un leggero infortunio sta svolgendo un lavoro differenziato, Patriarca spiega: “Mi sto riprendendo dall’infortunio accusato al mignolo della mano sinistra che purtroppo non mi ha permesso di partecipare alla trasferta in Francia per la prima tappa della World League, sono comunque nella lista ufficiale dei 18 convocati e per questo cercherò di rimettermi in forma il prima possibile, già lunedì riprenderò il ritiro e lavorerò per essere pronto per la trasferta in Corea”.
Il direttore generale Gabriele Cottarelli sottolinea: “Patriarca è un ragazzo molto disponibile e questa caratteristica gli permetterà certamente di mettersi in luce nell’ambiente di Verona, la Marmi Lanza è desiderosa di avere atleti che si appassionino alla città e ogni giorno lavorino duramente per raggiungere gli obiettivi. Siamo certi che Stefano saprà presto farsi apprezzare dal nostro pubblico, sempre attento ad accogliere con grande calore i nuovi gialloblù”.
Sigla.com - Internet Partner