SuperLega maschile: i risultati della 5a giornata di ritorno

02/02/2020

Risultati 5a giornata di ritorno SuperLega Credem Banca: 
Gas Sales Piacenza-Itas Trentino 1-3 (25-23, 22-25, 16-25, 21-25);
Cucine Lube Civitanova-Calzedonia Verona 3-0 (25-8, 25-14, 25-19);
Sir Safety Conad Perugia-Kioene Padova 3-1 (25-23, 19-25, 25-20, 25-21);
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 0-3 (21-25, 19-25, 20-25).
Anticipi: 
Consar Ravenna - Vero Volley Monza 3-1 (25-21, 18-25, 25-20, 32-30);
Top Volley Cisterna - Leo Shoes Modena 1-3 (23-25, 28-26, 13-25, 20-25).
Riposa: Allianz Milano

Gas Sales Piacenza - Itas Trentino 1-3 (25-23, 22-25, 16-25, 21-25)
Gas Sales Piacenza: Cavanna 3, Berger 7, Krsmanovic 8, Nelli 22, Kooy 14, Stankovic 6, Fanuli (L), Scanferla (L), Paris 0, Fei 0, Tondo 0, Yudin 1, Botto 3. N.E. Pistolesi. All. Gardini.
Itas Trentino: Giannelli 2, Russell 13, Lisinac 15, Vettori 19, Cebulj 15, Candellaro 9, Michieletto 0, De Angelis (L), Kovacevic 0, Grebennikov (L). N.E. Sosa Sierra, Djuric, Codarin, Daldello. All. Lorenzetti.
ARBITRI: Cesare, Saltalippi. NOTE - durata set: 30', 31', 28', 32'; tot: 121'. Spettatori: 2.442. Mvp: Russell.

Al PalaBanca di Piacenza è l’Itas Trentino ad avere la meglio nella quinta giornata di ritorno contro la Gas Sales Piacenza. La squadra di casa, però, esce a testa alta: gli uomini di coach Gardini, infatti, giocano con grinta e tanto cuore, lottano fino all’ultimo mettendo in difficoltà i gialloblu, bravi a contenere gli attacchi dei biancorossi. Guardando i numeri è Nelli il top scorer dell’incontro con ben 22 punti messi a segno, mentre vince Trento il duello a muro con 13 block rispetto ai 7 dei padroni di casa. Tra le fila degli ospiti si conferma in serata Lisinac con 15 punti e l’82% in attacco mentre è l’americano Russell a ottenere il titolo dei Mvp.

La partita.
Partenza a razzo per la Gas Sales Piacenza che coglie di sorpresa gli uomini di Lorenzetti; gli ospiti iniziano a carburare e gradualmente si accorciano le distanze. La Gas Sales Piacenza continua il suo gioco e si aggiudica il primo set grazie a un errore di Russell. Più equilibrato il secondo parziale con Giannelli e compagni bravi a guadagnare un primo break, ma Berger e Cavanna riportano il punteggio in parità. Le squadre rispondono colpo su colpo, ma nel finale sono i gialloblu a trovare il guizzo vincente che gli permette di conquistare il set. È Trento a partire bene nella terza frazione di gioco: con Russell e Cebulj la squadra ospite spinge forte, mettendo in difficoltà la ricezione di Piacenza. I biancorossi tentano la rimonta e provano a rientrare in partita, ma gli ospiti allungano ancora chiudendo il set. Nel quarto parziale è brava la Gas Sales Piacenza ad allungare nelle battute iniziali: i biancorossi conducono il gioco per buona parte del set, ma gli ospiti cambiano marcia riuscendo a compiere il sorpasso decisivo e a portarsi a casa il match.

MVP: Aaron Russell (Itas Trentino). Spettatori: 2.442

Andrea Gardini (allenatore Gas Sales Piacenza): "Avevamo di fronte una squadra che ha recuperato gli schiacciatori di posto 4, atleti di grandissimo livello. Lo hanno dimostrato facendo la differenza sia al servizio sia in attacco. Da parte nostra abbiamo giocato bene a tratti. I ragazzi stanno lavorando molto meglio e dobbiamo continuare su questa strada. La squadra ha reagito bene ma Trento ha fatto la differenza con i suoi schiacciatori" .
Angelo Lorenzetti (allenatore Itas Trentino): “Una partita dura ma giocata con carattere. Abbiamo iniziato la gara con qualche problema di troppo, specialmente in attacco, poi col passare dei minuti la nostra azione a rete è diventata sempre più convincente e fluida. Un applauso ai ragazzi per quello che hanno fatto vedere, soprattutto tra muro e difesa, dove hanno dimostrato di saper tenere la testa sul match anche nelle azioni più lunghe contro una Gas Sales combattiva e in salute”. 

Cucine Lube Civitanova - Calzedonia Verona 3-0 (25-8, 25-14, 25-19)
Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 2, Juantorena 8, Bieniek 8, Rychlicki 14, Kovar 9, Simon 12, D'Amico (L), Balaso (L), Marchisio 0. N.E. Anzani, Massari, D'Hulst, Di Silvestre, Diamantini. All. De Giorgi.
Calzedonia Verona: Franciskovic 1, Chavers 0, Cester 4, Kluth 4, Asparuhov 6, Zanotti 5, Donati (L), Marretta 0, Bonami (L), Muagututia 3, Boyer 4, Aguenier 1. N.E. Caleca, Birarelli. All. Stoytchev.
ARBITRI: Braico, Piana. NOTE - durata set: 20', 20', 26'; tot: 66'. Spettatori: 3.539. Incasso 31.494 euro. MVP: Simon.

Cucine Lube in versione schiacciasassi nella quinta di ritorno della Regular Season di SuperLega Credem Banca, che decreta il ritorno in Regular Season dei campioni di tutto marchigiani, dopo i due impegni consecutivi in Champions League. La squadra di Fefé De Giorgi, in campo all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche davanti a 3539 spettatori (incasso 31.494 Euro), si sbarazza in tre set e poco più di un’ora di gioco (25-8, 25-14, 25-19) di un’ incerottatissima Calzedonia Verona, capace di tenere la partita sul binario dell’equilibrio soltanto per pochi minuti nel terzo parziale.

La partita. 
Cucine Lube in campo con il freschissimo sposo Jiri Kovar al posto dell’indisponibile Leal, soluzione che consente al tecnico di casa di schiare al centro la coppia di centrali stranieri Simon-Bieniek. Le novità più grandi si registrano nell’altra metà campo dove Stoytchev, con Spirito e Solé in tribuna, lascia inizialmente in panca anche il bomber Boyer proponendo un sestetto assolutamente inedito: Franciskovic e Kluth formano la diagonale d’attacco, l’ex di turno Cester è al centro in coppia con Zanotti, Asparuhov e Chovers sono i martelli di banda, mentre Bonati è il libero. La partita si mette subito in discesa per i campioni marchigiani, superiori agli avversari in ogni fondamentale, e particolarmente efficaci con battuta (4 ace) e muro (ben 6 vincenti). Lube avanti 12-4 proprio con un blocco vincente di Simon su Asparuhov. Poi 22-7 con un altro muro, stavolta su Charves, fino al definitivo 25-8 che mette in luce le grandi difficoltà degli scaligeri (nel set 21% di ricezione positiva e 28% di efficacia in attacco). La trama del secondo parziale è identica a quella del precedente, quindi con Bruno e compagni che prendono il largo in avvio (11-6 dopo un attacco out di Muagututìa, mandato in campo al posto di Chavers), allungano facendo leva anche in questa occasione su servizio (altri 2 ace) e muro (altri 2 vincenti), e chiudono 25-14 con un attacco vincente di Kovar, che chiude col 100% di positività in ricezione e il 60% di efficacia sulle schiacciate. Stoytchev gioca la carta Boyer nel terzo set. Tanto basta per regalare un pizzico in più di interesse alla partita, che vede Verona col muso davanti fino al 14-15. Poi, dopo la parità arrivata grazie a un errore di Muagututìa, si assiste di nuovo a un monologo dei cucinieri. Robertlandy Simon, che chiude la partita con 12 punti (78% in attacco, 1 ace e 4 muri) è l’Mvp.

MVP: Robertlandy Simon (Cucine Lube Civitanova). Spettatori: 3.539. Incasso 31.494 euro

Bruno Mossa De Rezende(Cucine Lube Civitanova): “Verona è stata sicuramente penalizzata dalle tante assenze, ma noi dal canto nostro dovevamo guardare solo nella nostra metà campo, rimanendo concentrati e pensando esclusivamente a quello su cui lavoriamo in settimana, a quello che ci chiede l’allenatore. Direi che l’abbiamo fatto nel migliore dei modi, riuscendo a fare un ulteriore passo avanti nel gioco” .
Radostin Stoytchev (allenatore Calzedonia Verona): “Sono dieci giorni che non riusciamo ad allenarci, abbiamo ben otto giocatori fuori tra febbre e altro. Garret Muagututìa è rientrato solo oggi da un viaggio per motivi familiari. Vista la situazione, in questa partita l’obiettivo era dunque di non farsi male. Inutile rischiare di più”. 

Sir Safety Conad Perugia - Kioene Padova 3-1 (25-23, 19-25, 25-20, 25-21)
Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 2, Leon Venero 19, Podrascanin 15, Atanasijevic 13, Lanza 8, Ricci 1, Biglino (L), Zhukouski 0, Colaci (L), Taht 0, Russo 5, Piccinelli 0, Plotnytskyi 1. N.E. Hoogendoorn. All. Heynen.
Kioene Padova: Travica 3, Ishikawa 16, Polo 10, Hernandez Ramos 16, Randazzo 10, Volpato 5, Bassanello (L), Barnes 0, Casaro 0, Danani La Fuente (L), Cottarelli 0. N.E. Bottolo, Canella, Fusaro. All. Baldovin.
ARBITRI: Boris, Moratti. NOTE - durata set: 28', 28', 30', 29'; tot: 115'. Spettatori: 3.203. MVP: Podrascanin.

Vittoria in quattro set per la Sir Safety Conad Perugia. I Block Devils rispettano il fattore campo e sconfiggono 3-1 la Kioene Padova nella quinta di ritorno di Superlega e remake dei quarti di finale di Coppa Italia di dieci giorni fa. È tutt’altro match quello odiernocon la formazione di coach Baldovin che si esprime per larghi tratti alla pari con Perugia grazie a Hernandez e Ishikawa (entrambi chiudono con 16 punti a referto), a tratti immarcabili. Perugia fa la differenza ancora una volta dai nove metri. Ben 9 gli ace diretti e una pressione costante per la seconda linea patavina con Leon e Atanasijevic (rispettivamente 4 e 3 servizi vincenti) sugli scudi. È però il neo papà Marko Podrascanin l’Mvp del match. Gara perfetta per il centrale serbo che chiude con 15 palloni vincenti, 1 ace, 3 muri importantissimi e il 100% in primo tempo su undici colpi. Doppia cifra a referto per la coppia Leon-Atanasijevic (19 i punti del cubano-polacco, 13 dell’opposto serbo, entrambi freschi di rinnovo) e applausi a scena aperta dei tremilaeduecento del PalaBarton per un super Colaci che in seconda linea, tra ricezioni in tuffo e difese al limite dell’impossibile, le tira su praticamente tutte.

MVP: Marko Podrascanin (Sir Safety Conad Perugia). Spettatori: 3.203

Luciano De Cecco (Sir Safety Conad Perugia)“Sono tre punti molto importanti in una serata in cui non abbiamo giocato la nostra miglior pallavolo. Abbiamo sofferto tanto, soprattutto nel secondo set. È stata una partita tirata e siamo riusciti a fare la differenza con qualche break grazie alla nostra battuta”.
Alberto Polo (Kioene Padova): “È stata una partita diversa da quella in Coppa Italia, avevamo un ritmo gara migliore. Peccato per il primo set, senza qualche errore di troppo potevamo portarlo a casa. Con loro sappiamo che non puoi regalare tanto, però sono contento, stiamo crescendo e ora abbiamo una partita importante mercoledì con Verona. Dovremo giocare così se non meglio per prenderci dei punti”.

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 0-3 (21-25, 19-25, 20-25)
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: Radke 2, De Barros Ferreira 14, Caneschi 2, Miskevich 9, Grozdanov 11, Di Martino 7, Sorgente (L), Mauti (L), Fey 0, Alfieri 0, Scopelliti 1. N.E. Van Tilburg, Battaglia. All. Colucci.
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Baranowicz 2, Defalco 9, Chinenyeze 10, Drame Neto 10, Carle 17, Mengozzi 6, Sardanelli (L), Rizzo (L), Vitelli 0. N.E. Hirsch, Marsili, Pierotti, Ngapeth. All. Cichello.
ARBITRI: Sobrero, Lot. NOTE - durata set: 26', 26', 30'; tot: 82'. Spettatori: 519. MVP: Carle.

Sora stecca il primo di due match vitali per la stagione in SuperLega Credem Banca. Al PalaCoccia finisce 0-3 lo scontro diretto tra la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Posta piena per i vibonesi e allungo in classifica per il team calabrese. I ragazzi di coach Colucci aggrediscono per primi, ma quelli di Cichello restano lucidi e si dimostrano più incisivi nei momenti cruciali. Determinante la battuta (5 ace di Drame Neto), concreto e premiato MVP Carle.

La partita.
Allo starting player coach Colucci mostra al suo pubblico il suo sestetto tipo, quello formato dalla diagonale Radke-Miskevich, dai centrali Di Martino e Caneschi, i martelli Joao Rafael e Grozdanov, i liberi Sorgente e Mauti (il primo nella fase di ricezione e l’altro in difesa). Il tecnico Cichello risponde all’offensiva con la regia di Baranowicz opposto a Drame Neto, Carle e Defalco in posto 4, Mengozzi e Chinenyeze al centro della rete, Rizzo in seconda linea. Gas a martello per la Globo che apre il match di precisione per il 5-1 che la Tonno Callipo pareggia subito al 6-6. S’infiamma il gioco in entrambe le metà campo con un punto a punto che al 13-14 è messo in discussione dal mini break positivo vibonese di 3-0. Sora lotta senza riuscire a rimontare lo svantaggio (21-25). Anche nel secondo set la fiammata iniziale è di Sora, con i ragazzi di coach Colucci avanti 9-6. Baranowicz riesce a far salire in cattedra i suoi attaccanti che lo ripagano impattando sul 10-10. Il sorpasso con fuga degli ospiti arriva sul 13-13 grazie a una lunga serie al servizio di Drame Neto (13-18). Sora reagisce (19-22) ma cede 19-25. Nel terzo parziale c’è equilibrio fino all’11-11. Drame Neto in battuta fa ancora la differenza per lo strappo decisivo del 14-19. Il divario è pesante e i padroni di casa capitolano 20-25.
MVP: Timothèe Carle (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)
Spettatori: 519.

Simone Roscini (secondo allenatore Globo Banca Popolare del Frusinate Sora): “È un vero peccato aver perso in maniera netta uno scontro diretto. Onore agli avversari che sono stati bravi, soprattutto nei momenti più delicati dei set. Sia nel primo che nel secondo, siamo partiti avanti, ma loro sono sempre stati bravi a rimanere calmi e tornare sotto nel punteggio. Hanno avuto regolarità in battuta mettendoci in difficoltà nel cambio palla. In generale hanno fatto una partita più precisa. Noi siamo mancati in alcuni momenti, gli avverari hanno trovato quei break che gli hanno consentito di allungare e chiudere i set con un bel vantaggio”. 
Juan Manuel Cichello (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Complimenti alla mia squadra che si è espressa bene in un confronto duro con una diretta concorrente. I ragazzi sono scesi in campo con una determinazione pazzesca, anche se, lo sapevamo, in qualche situazione abbiamo sofferto. Complimenti a noi, per il gioco espresso”. 

Giocata alle 15.30: 
Top Volley Cisterna - Leo Shoes Modena 1-3 (23-25, 28-26, 13-25, 20-25)
Top Volley Cisterna: Sottile 0, Van Garderen 17, Szwarc 7, Patry 15, Palacios 1, Rossi 6, Rondoni (L), Cavaccini (L), Karlitzek 11, Peslac 1, Onwuelo 0, Elia 0. N.E. Rossato. All. Tubertini.
Leo Shoes Modena: Christenson 4, Kaliberda 13, Holt 10, Zaytsev 23, Bednorz 18, Mazzone 9, Iannelli (L), Rossini (L), Estrada Mazorra 0. N.E. Bossi, Truocchio, Lusetti, Pinali, Rinaldi. All. Giani.
ARBITRI: Santi, Tanasi. NOTE - durata set: 29', 34', 26', 28'; tot: 117'. Spettatori 2.560. MVP: Zaytsev.

Giocata ieri:
Consar Ravenna - Vero Volley Monza 3-1 (25-21, 18-25, 25-20, 32-30)
Consar Ravenna: Saitta 2, Lavia 18, Cortesia 10, Vernon-Evans 22, Ter Horst 21, Grozdanov 6, Marchini (L), Stefani 1, Batak 0, Kovacic (L). N.E. Alonso, Bortolozzo, Recine, Cavuto. All. Bonitta.
Vero Volley Monza: Orduna 1, Louati 16, Yosifov 15, Kurek 20, Dzavoronok 3, Beretta 3, Federici (L), Galassi 0, Sedlacek 7, Goi (L), Capelli 0. N.E. Calligaro, Buchegger, Ramirez Pita. All. Soli.
ARBITRI: Luciani, Cerra. NOTE - durata set: 29', 31', 32', 45'; tot: 137'. spettatori: 2.040. MVP: Ter Horst.

Classifica 
Cucine Lube Civitanova 45, Sir Safety Conad Perugia 42, Leo Shoes Modena 40, Itas Trentino 36, Allianz Milano 33, Kioene Padova 21, Consar Ravenna 21, Gas Sales Piacenza 18, Calzedonia Verona 18, Vero Volley Monza 18, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 12, Top Volley Cisterna 9, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 5.
1 incontro in meno: Cucine Lube Civitanova, Itas Trentino, Allianz Milano, Calzedonia Verona, Top Volley Cisterna.
2 incontri in meno: Kioene Padova, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

Prossimo turno
6a Giornata Ritorno SuperLega Credem Banca
Mercoledì 5 febbraio 2020, ore 19.30 

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Sir Safety Conad Perugia Diretta Eleven Sports
(Frapiccini-Luciani)
Addetto al Video Check : Scavelli Segnapunti: Giorla
Mercoledì 5 febbraio 2020 dalle ore 20.30 
Leo Shoes Modena - Cucine Lube Civitanova Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it
(Sobrero-Boris)
Addetto al Video Check : Fascina Segnapunti: Vigato
Itas Trentino - Allianz Milano Diretta Eleven Sports
(Cerra-Goitre)
Addetto al Video Check : Scapinello Segnapunti: De Biasi
Calzedonia Verona - Kioene Padova Diretta Eleven Sports
(Tanasi-Lot)
Addetto al Video Check : Bosio Segnapunti: Maiellano
Consar Ravenna - Top Volley Cisterna Diretta Eleven Sports
(Canessa-Rapisarda)
Addetto al Video Check : Tramontano Segnapunti: Casadei
Giovedì 6 febbraio 2020, ore 20,30 
Vero Volley Monza - Gas Sales Piacenza Diretta Eleven Sports
(Venturi-Cappello)
Addetto al Video Check : Bartesaghi Segnapunti: Eustacchio

Recupero 4a giornata di ritorno SuperLega Credem Banca
Mercoledì 26 febbraio 2020, ore 20.30 

Calzedonia Verona – Itas Trentino Diretta Eleven Sports

Sigla.com - Internet Partner