SuperLega maschile: risultati e commenti della 4a giornata

10/11/2019

I risultati della 4a giornata di andata SuperLega Credem Banca: 
Itas Trentino-Calzedonia Verona 3-2 (25-22, 25-22, 21-25, 19-25, 16-14) giocata ieri;
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora-Kioene Padova 0-3 (21-25, 23-25, 15-25);
Consar Ravenna-Leo Shoes Modena 0-3 (20-25, 17-25, 16-25);
Top Volley Latina-Vero Volley Monza 3-2 (18-25, 25-23, 19-25, 25-15, 15-11);
Gas Sales Piacenza-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-2 (25-18, 25-18, 20-25, 36-38, 15-10)
Giocata giovedì 24 ottobre: 
Sir Safety Conad Perugia - Allianz Milano 0-3 (19-25, 21-25, 22-25)
Riposa : Cucine Lube Civitanova.

Risultato anticipo dell’11a giornata di andata SuperLega Credem Banca: 
Cucine Lube Civitanova - Sir Safety Conad Perugia 3-1 (28-26, 25-20, 24-26, 25-22)

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora - Kioene Padova 0-3 (21-25, 23-25, 15-25)
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: Radke 2, De Barros Ferreira 21, Caneschi 4, Miskevich 0, Grozdanov 0, Di Martino 2, Mauti (L), Sorgente (L), Van Tilburg 10, Scopelliti 0, Fey 3, Alfieri 0. N.E. Battaglia. All. Colucci.
Kioene Padova: Travica 4, Ishikawa 12, Polo 8, Hernandez Ramos 18, Barnes 9, Volpato 12, Danani La Fuente (L), Cottarelli 1. N.E. Bassanello, Fusaro, Gottardo, Casaro. All. Baldovin.
ARBITRI: Talento, Santi. NOTE - durata set: 29', 27', 21'; tot: 77'. Spettatori: 581. MVP: Barnes.

Al PalaCoccia la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora mette in mostra le sue qualità contro la Kioene Padova, ma non la prova d’orgoglio non è bastata per incassare i primi punti. E’ stata la Kioene Padova a incamerare i tre punti. Dopo il turno di riposo, i ragazzi di coach Baldovin si sono presentati a Veroli per ripartire da dove si erano fermati, la vittoria con Vibo, e dopo una bella gara in 3 set sono riusciti nel loro intento. Due squadre affamate che si sono date battaglia con un buon ritmo di gioco, con capitan Joao Rafael da un lato, autore di 21 punti totali in attacco con il 72% di positività, Fey e Van Tilburg subentrati in corsa del primo set e confermati nei successivi, bravi a lottare. Dall’altra parte della rete la positività e l’incisività del servizio hanno dettato l’andamento dei set e del match con Barnes MVP. L’offensiva patavina è passata per mano dei terminali d’attacco (Volpato, Hernandez e Ishikawa tutti in doppia cifra), ben orchestrati dall’esperienza di Travica.

MVP: Ryley Brendan Barnes (Kioene Padova). Spettatori: 581

Maurizio Colucci (allenatore Globo Banca Popolare del Frusinate Sora): “Sicuramente abbiamo fatto meglio rispetto alla scorsa partita, ma alla fine non è bastato. Abbiamo avuto delle percentuali basse nella fase side-out, bene la fase break per quanto riguarda alcuni frangenti. Purtroppo la situazione è difficile quando lavori per predisporre le cose in un modo e in corsa sei costretto a cambiare. Buoni però gli ingressi di Fey e Van Tilburg che hanno tenuto per buona parte della partita”. 
Valerio Baldovin (allenatore Kioene Padova): “Temevamo molto questa partita. Sappiamo che Sora in casa è una squadra molto scomoda perché difende tanto. L’obiettivo era tenere un bel ritmo di gioco, in parte ci siamo riusciti, mentre in alcuni momenti gli avversari ci hanno bloccato. Molto positivo il risultato”. 

Consar Ravenna - Leo Shoes Modena 0-3 (20-25, 17-25, 16-25)
Consar Ravenna: Saitta 1, Lavia 5, Cortesia 4, Vernon-Evans 8, Ter Horst 7, Grozdanov 6, Marchini (L), Kovacic (L), Recine 4. N.E. Batak, Alonso, Stefani, Cavuto, Bortolozzo. All. Bonitta.
Leo Shoes Modena: Christenson 5, Anderson 6, Mazzone 7, Zaytsev 12, Bednorz 12, Holt 8, Iannelli (L), Rossini (L), Kaliberda 5, Salsi 0, Bossi 1, Pinali 2. N.E. Estrada Mazorra, Sanguinetti. All. Giani.
ARBITRI: Cesare, Oranelli. NOTE - durata set: 26', 23', 25'; tot: 74'. Spettatori: 2.557. MVP: Bednorz.

Contro unA Leo Shoes Modena in versione marziana non c’è scampo per la Consar: generosa, volitiva con sprazzi di buona pallavolo ma poco continua. La Leo Shoes continua la sua marcia a suon di 3-0 confermando di avere tante frecce al proprio arco per provare a puntare a quello scudetto che manca da diversi anni. La Consar fa quello che può, si illude nel primo set, ma non riesce a trovare nel corso del match le giuste contromisure per frenare la squadra di Giani. Modena parte subito forte, volando sul 2-7, ma la Consar prende progressivamente quota, riducendo il distacco e portandosi in parità a quota 14 e addirittura in vantaggio con un ace di Ter Horst (15-14). Nella fase delicata la Leo Shoes piazza l’accelerata che vale il sorpasso e il set con Holt e Christenson. Falsa partenza della Consar anche nel secondo set, con Modena che si porta sull’8-0. Saitta e compagni provano a scuotersi, entra Recine al posto di Ter Horst, ma la formazione ospite non cala la sua intensità e chiude mantenendo il margine di vantaggio. Non cambia il copione nel terzo set. Modena sempre in partita e per la Consar, combattiva ma poco efficace, è tutto più difficile. La Leo Shoes va subito in testa e non permette alla Consar di raggiungerla. Per i modenesi è il quarto successo per 3-0 in altrettanti incontri, la Consar resta senza set vinti davanti al proprio pubblico.

MVP: Bartosz Bednorz (Leo Shoes Modena). Spettatori: 2.557

Lorenzo Cortesia (Consar Ravenna): " C'è sempre quel calo nel secondo set che non ci fa bene. Dobbiamo lavorarci in palestra, dobbiamo capire cosa stiamo sbagliando e riuscire a mantenere il livello di gioco per tutti e tre i set. Noi abbiamo talento e freschezza essendo un gruppo giovane, però dall'altro lato della medaglia ci vuole anche la continuità. Lavoreremo su questo aspetto ".
Bartosz Bednorz (Leo Shoes Modena): Questa partita non era facile, ma quando giochiamo la nostra pallavolo ci rendiamo conto che per le nostre avversarie si fa dura. L’obiettivo è lo Scudetto. Giochiamo per vincere, siamo Modena e lottare per alti traguardi è il minimo per questa società e per questo gruppo. Sono molto felice di essere un giocatore della Leo Shoes ".

Top Volley Latina - Vero Volley Monza 3-2 (18-25, 25-23, 19-25, 25-15, 15-11)
Top Volley Latina: Sottile 1, Van Garderen 23, Rossi 7, Patry 24, Karlitzek 15, Szwarc 10, Rondoni (L), Palacios 0, Cavaccini (L), Elia 0, Peslac 0, Onwuelo 0. N.E. Rossato. All. Tubertini.
Vero Volley Monza: Calligaro 3, Louati 14, Yosifov 5, Kurek 31, Dzavoronok 15, Beretta 8, Federici (L), Goi (L), Sedlacek 0, Galassi 2, Giani 0. N.E. Capelli, Buchegger. All. Soli.
ARBITRI: Canessa, Gnani. NOTE - durata set: 26', 31', 26', 23', 18'; tot: 124'. Spettatori: 1.215. MVP: Van Garderen.

La Top Volley gioca un’altra maratona da oltre due ore e si prende la prima vittoria del campionato superando 3-2 il Vero Volley Monza, interrompendo così la striscia di sette vittorie consecutive dei lombardi negli scontri diretti degli ultimi anni. L’ultimo successo pontino nei faccia a faccia risaliva al 2017. Meglio in attacco la Top Volley (59% contro il 53% dei monzesi) e in ricezione (55% a 47%) al termine di una battaglia durata oltre due ore che ha visto la formazione laziale sbagliare anche meno in attacco, mentre Monza è stata più incisiva al servizio (6 aces a 3) e a muro (11 a 10). La Top Volley perde il primo set 18-25, ma l’avvio è tutto dei pontini che pungono con la battuta costringendo Calligaro ad aggiustare spesso una ricezione con palla piuttosto staccata (8-6, 11-9) anche se dal 12-12 le cose cambiano radicalmente e Monza prima trova una striscia di muri vincenti che le permettono di staccarsi: sette block nel primo parziale (di cui tre consecutivi fino al 13-17) spaccano in due il gioco. Tubertini getta nella mischia Palacios, ma Monza mantiene il margine di vantaggio a suon di muri tanto che chiude con due block di fila fino al 18-25 e con un Kurek molto ispirato capace di 7 punti personali. La Top Volley ruggisce e vince il secondo set 25-23 con il 60% in attacco (sei punti percentuali in più di Monza in questo fondamentale) e con il 67% di ricezione (contro 42%), Patry ne piazza sei a terrra, Kurek si ripete con altri sette punti. Dal 17 pari la Top Volley macina punti e si stacca: sul 21-19. Fabio Soli prova a spezzare l’inerzia dei pontini con il time out ma il set ormai è in ghiacciaia nonostante qualche errore di troppo dai nove metri per la Latina che chiude al secondo tentativo 25-23. Nel terzo parziale Monza vince 19-25 ma suda un po’ nel finale. La Top Volley subisce parecchio (troppo) e cala fino al 12-22, poi si riaccende la luce e piazza un parziale di 5-1 che sembra riaprire il set, prima del pasticcio che porta i lomabardi fino al 18-24, preludio al 19-25. Sotto 1-2 il quarto spicchio di gara diventa fondamentale per la Top Volley che si impone con cattiveria agonistica e un livello di gioco molto intenso. Finisce 25-15 con Szwarc protagonista, Patry incisivo (5 punti nel set) e Van Garderen il migliore a referto (7 punti). Dall’altra parte della rete il solito Kurek con i consueti 7 punti. La Top Volley è sempre avanti (13-10, 16-11): Tubertini schiera Peslac in palleggio e la Top Volley continua a macinare punti: si arriva al 21-14 e si chiude con l’ace di Van Garderen. Il tie-break la Top Volley lo strappa con grinta (15-11) nonostanze la miglior partenza monzese (4-6, 7-8). Cruciale il muro vincente di Sottile e gli attacchi punto di Patry (13-19).

MVP: Maarten Van Garderen (Top Volley Latina). Spettatori: 1.215

Maarten Van Garderen (Top Volley Latina): “Abbiamo giocato una partita con grande cuore e il secondo set è stata la chiave di tutto perché lo abbiamo strappato a Monza, che fino a quel momento stava giocando meglio di noi. Questa sfida era da tie break, siamo una squadra che ha superato momenti difficili e questa vittoria vuol dire tanto per noi”. 
Bartosz Kurek: (Vero Volley Monza): “Dispiace per la sconfitta, abbiamo giocato una partita sempre punto a punto, direi alla pari, poi alla fine non siamo riusciti a chiuderla. Non mi aspettavo una gara così tirata, ma continuando a lavorare in questo modo sono sicuro che le vittorie arriveranno e ci toglieremo le nostre soddisfazioni”. 

Gas Sales Piacenza - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-2 (25-18, 25-18, 20-25, 36-38, 15-10)
Gas Sales Piacenza: Cavanna 6, Kooy 20, Krsmanovic 12, Nelli 9, Berger 14, Stankovic 18, Fanuli (L), Paris 0, Scanferla (L), Copelli 0, Fei 14, Yudin 0, Botto 0. N.E. Tondo. All. Gardini.
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Baranowicz 1, Defalco 21, Chinenyeze 14, Drame Neto 4, Carle 1, Mengozzi 7, Sardanelli (L), Rizzo (L), Ngapeth 6, Hirsch 18, Marsili 0, Vitelli 0. N.E. Pierotti. All. Cichello.
ARBITRI: Saltalippi, Sobrero. NOTE - durata set: 30', 29', 29', 48', 21'; tot: 157'.

Davanti al pubblico amico del Palabanca arriva la prima vittoria stagionale della Gas Sales Piacenza contro la formazione giallorossa della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia al termine di una gara durata più di due ore e mezzo. I biancorossi trascinati da Kooy (20 punti) e Stankovic (18 punti) riescono ad avere la meglio contro una Vibo capace di lottare fino all'ultimo e che sfiora l'impresa di ribaltare la partita. La Gas Sales Piacenza spinge forte nei primi due set ma subisce il ritorno di Vibo, complice anche a un infortunio capitato a Gabriele Nelli nel terzo set. Nella quarta frazione di gioco le squadre si battono fino all'ultimo, ma è il tie break che consegna agli uomini di mister Gardini il primo successo stagionale.

Mvp: Dragan Stankovic (Gas Sales Piacenza). Spettatori: 2.054

Andrea Gardini (allenatore Gas Sales Piacenza): "Abbiamo risentito nel terzo set dell'infortunio capitato a Gabriele Nelli e questo ha inciso sugli equilibri del nostro gioco. Vibo ne ha approfittato, complice anche qualche nostro errore, per tornare sotto, ma alla fine siamo stati bravi a riuscire a portare a casa questa vittoria. Bisogna comunque continuare a lavorare". 
Marco Rizzo (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): "La gara di oggi mostra che la nostra squadra non molla mai ed è capace di lottare fino all'ultimo pallone. Siamo quasi riusciti a girare la gara in nostro favore. Purtroppo il tie brea non è andato come volevamo. Abbiamo in rosa ragazzi giovani che devono adattarsi alla SuperLega Credem Banca. Dobbiamo continuare a lavorare e i risultati arriveranno" .

Giocata ieri :
Itas Trentino - Calzedonia Verona 3-2 (25-22, 25-22, 21-25, 19-25, 16-14)
Itas Trentino: Giannelli 3, Kovacevic 19, Candellaro 5, Vettori 18, Russell 20, Lisinac 13, De Angelis (L), Grebennikov (L), Daldello 0, Michieletto 0, Djuric 0, Codarin 0, Cebulj 0. N.E. Sosa Sierra. All. Lorenzetti.
Calzedonia Verona: Spirito 1, Muagututia 18, Solé 9, Boyer 21, Asparuhov 21, Birarelli 7, Donati (L), Bonami (L), Marretta 0, Cester 0, Kluth 0. N.E. Zanotti, Franciskovic, Chavers. All. Stoytchev.
ARBITRI: Tanasi, Cappello. NOTE - durata set: 29', 30', 29', 28', 26'; tot: 142'. Spettatori 3.192. MVP: Vettori.

Giocata il 24 ottobre :
Sir Safety Conad Perugia - Allianz Milano 0-3 (19-25, 21-25, 22-25)
Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 0, Plotnytskyi 1, Russo 0, Atanasijevic 10, Leon Venero 16, Ricci 5, Benedicenti (L), Podrascanin 5, Zhukouski 0, Hoogendoorn 1, Lanza 3, Colaci (L), Taht 0. N.E. Piccinelli. All. Heynen.
Allianz Milano: Sbertoli 3, Clevenot 6, Kozamernik 5, Abdel-Aziz 26, Petric 11, Alletti 6, Hoffer (L), Pesaresi (L). N.E. Weber, Piano, Basic, Gironi, Izzo. All. Piazza.
ARBITRI: Zavater, Moratti. NOTE - durata set: 28', 28', 30'; tot: 86'. Spettatori: 2.804. MVP: Abdel-Aziz.

Risultato anticipo 11a giornata di andata: 
Cucine Lube Civitanova - Sir Safety Conad Perugia 3-1 (28-26, 25-20, 24-26, 25-22)
Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 5, Juantorena 15, Anzani 6, Ghafour 15, Leal 20, Simon 14, Marchisio (L), Balaso (L), Rychlicki 0, D'Hulst 0, Kovar 0. N.E. Bieniek, Massari, Diamantini. All. De Giorgi.
Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 0, Leon Venero 24, Podrascanin 6, Atanasijevic 20, Lanza 14, Russo 4, Burnelli (L), Plotnytskyi 0, Zhukouski 0, Colaci (L), Hoogendoorn 0. N.E. Piccinelli, Taht, Montanaro. All. Heynen.
ARBITRI: Puecher, Pozzato. NOTE - durata set: 37', 27', 34', 28'; tot: 126'. Spettatori: 3.980. Incasso: 56.374. MVP: Leal.

L’Eurosuole Forum di Civitanova Marche, oggi quasi gremito (3980 spettatori, incasso 56.374 Euro), resta un catino inespugnabile in campionato, anche con la corazzata Sir Safety Conad Perugia nella metà campo opposta a quella della Cucine Lube. I Campioni d’Italia e d’Europa battono gli umbri 3-1 nella super sfida valida come anticipo della 11ª di SuperLega Credem Banca (28-26, 25-20, 24-26, 25-22), portando il proprio ruolino di marcia a cinque partite vinte su cinque e staccando la formazione di Heynen di ben 8 punti in classifica, a parità di partite giocate. La buona prova offerta giovedì sera contro Latina convince De Giorgi a confermare Ghafour nel sestetto iniziale, opposto a Bruno. Ed entrambi saranno grandi protagonisti nel parziale d’apertura: il primo è ispiratissimo in regia, ma regala anche ai suoi il break sul 10-6 con 2 ace e un muro vincente, tutti su Leon; il secondo attacca col 71% di efficacia e mette invece a terra il punto del definitivo 28-26, maturato dopo che la Sir (che schiaccia col 68% di squadra) aveva pareggiato i conti a quota 23 e fallito due set point. Il secondo parziale è un monologo della Cucine Lube, che oltre allo strepitoso lavoro di Balaso, e sulle percentuali siderali del trio d’attacco d’origine cubana, può contare anche da un Ghafour apparso decisamente a suo agio sui palloni serviti da Bruno (100% di efficacia in attacco nel parziale, alla pari di Anzani). Un muro a uno di Leal su Atanasijevic regala il primo gap di una certa consistenza ai marchigiani (12-7), che sigillano il 2-0 con anticipo sul tabellone grazie ai due muri di fila firmati rispettivamente da Simon e Juantorena, il primo su russo e il secondo su Atanasijevic (24-19). Chiuderà un primo tempo del centralone cubano sul 25-20. Torna l’equilibrio nel terzo set, che si decide soltanto ai vantaggi: la zampata vincente la trova Perugia con Lanza (4 punti col 60% in attacco e 38% in ricezione su 8 palloni), autore dell’ace che fissa il 24-26 riaprendo la sfida. Ma solo per un set ulteriore, il quarto, in cui gli umbri reagiscono dopo il momentaneo +5 dei padroni di casa (22-17), prima di alzare definitivamente bandiera bianca sul primo set ball Lube (24-22), trasformato grazie a un errore in attacco di Atanasijevic. Mvp della partita Yoandy Leal, autore di 20 punti, con il 55% in attacco, 1 ace e 1 muro vincente.

MVP: Yoandy Leal (Cucine Lube Civitanova. Spettatori: 3.980. Incasso: 56.374 Euro

Robertlandy Simon (Cucine Lube Civitanova): "Sapevamo benissimo che per tenere botta in partite come questa sarebbe servita la massima concentrazione, e credo che l'approccio registrato oggi da parte di tutta la nostra squadra sia stato davvero ottimo. La nostra ricezione ha fatto a dir poco un gran lavoro sulle loro battute, anche servizio e muro sono andati molto bene nella nostra metà campo. Serve ancora tempo per trovare il massimo della forma e dell'affiatamento, ma oggi abbiamo dimostrato di essere sulla strada giusta" .
Vital Heynen (allenatore Sir Safety Conad Perugia): "E' stata una partita molto tirata, penso che se fossimo riusciti a vincere il primo set sarebbe potuta andare diversamente. Il nostro livello di gioco è stato buono, ma nei momenti decisivi la Lube oggi ha avuto qualcosa in più. Dobbiamo lavorare tanto, soprattutto nel muro-difesa". 

Classifica 
Cucine Lube Civitanova 15, Leo Shoes Modena 12, Itas Trentino 11, Allianz Milano 9, Sir Safety Conad Perugia 7, Kioene Padova 6, Calzedonia Verona 6, Top Volley Latina 3, Gas Sales Piacenza 3, Consar Ravenna 3, Vero Volley Monza 2, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 1, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 0.

1 incontro in più: Cucine Lube Civitanova, Sir Safety Conad Perugia e Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.
1 incontro in meno: Kioene Padova, Top Volley Latina e Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

5a giornata di andata SuperLega Credem Banca
Mercoledì 13 novembre ore 19.30 

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Globo Banca Popolare del Frusinate Sora Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it 

(Cappello - Tanasi) Terzo arbitro: Manzoni
Addetto al Video Check: Richichi Segnapunti: Mazza 
Mercoledì 13 novembre 2019, ore 20.30
Itas Trentino - Gas Sales Piacenza Diretta Eleven Sports
(Zanussi-Curto) Terzo arbitro: De Nardo
Addetto al Video Check: Miggiano Segnapunti: Crivellaro
Leo Shoes Modena - Top Volley Latina Diretta Eleven Sports
(Luciani Turtù) Terzo arbitro: Angelucci
Addetto al Video Check: Guacci Segnapunti: Salvati 
Calzedonia Verona - Cucine Lube Civitanova Diretta Eleven Sports
(Boris-Cerra) Terzo arbitro: Pasquali
Addetto al Video Check: Antonaci Segnapunti: Boscariol 
Vero Volley Monza - Consar Ravenna Diretta Eleven Sports
(Lot-Florian) Terzo arbitro: Rusconi
Addetto al Video Check: Buonaccino Segnapunti: Zollino 
Giovedì 14 novembre ore 20.30 
Kioene Padova - Sir Safety Conad Perugia Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it 

(Goitre-Simbari) Terzo arbitro: Cacco
Addetto al Video Check: Cardoville Segnapunti: Fior

Sigla.com - Internet Partner